• Connettiti
Una notte al museo. 18 maggio 2019 Giornata Internazionale dei Musei
Pubblicato il 01/05/2019 21 condivisioni

CulturaItalia

Twitter Facebook 21 condivisioni

In occasione di sabato 18 maggio 2019, come ogni anno, si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Musei. In Italia l'iniziativa si svolgerà in contemporanea con altri trenta musei europei. Mete privilegiate della manifestazione: Roma e Torino...

<strong></strong>
© Lin Chu Weng/ 123 RF

L'arte di rimanere accesi

La luce notturna conferisce una specie di sortilegio alle opere d'arte, le fa rivivere in una prospettiva astorica; l'oscurità agisce come un incantesimo donando a statue e quadri delle sfumature inedite.
Consapevole di questo effetto, l'International Council of Museum (ICOM) rinnova ogni anno, a partire dal 2005, un'iniziativa in grado di mandare in visibilio tutti gli amanti della cultura.
La notte dei musei raccoglie sempre più adesioni ; quest'anno sarà svolta in contemporanea da oltre trenta paesi europei , lo slogan proposto per l'evento è «L'arte di rimanere accesi».
Giunta alla sua quattordicesima edizione, la serata prevede oltre alle classiche esposizioni museali, anche l'accompagnamento di musica, spettacoli e iniziative di intrattenimento per i più piccoli. L'obiettivo è sensibilizzare i cittadini, mostrando loro il valore che l'arte assume nel territorio, divertendo e coinvolgendo tutti i partecipanti nella dimensione ludica e immaginativa della fruizione artistica.

La notte dei musei 2019 a Roma

Regina dell'iniziativa è la capitale italiana, ricca di patrimonio culturale e storico, che per questo 2019 ha grandi progetti.
L'evento è promosso da Roma capitale, dall'Assessorato alla Crescita culturale, dalla sovrintendenza capitolina ai Beni Culturali con il coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura. È prevista l'apertura straordinaria al pubblico di tutti i Musei Civici, dalle ore 20 alle 2 di notte, per consentire agli spettatori di ammirare sia le collezioni permanenti che le mostre temporanee al prezzo simbolico di solo un euro a biglietto. Per i possessori della MIC Card invece l'ingresso sarà completamente gratuito.

<strong></strong>
© vvoennyy/ 123 RF

I musei romani tra luci e ombre

Spalancano le porte tutti i principali musei della capitale: i Musei capitolini, in Piazza del Campidoglio, mostrano il loro tesoro di statue e sculture pronte a rivelarsi al pubblico nella luce surreale del tramonto. Dalla galleria lapidaria alla vista sui fori in notturna sarà possibile ammirare le collezioni del museo in una veste del tutto inedita.
Un'altra tappa imperdibile in questa notte incantata è senz'altro il Museo Etrusco di Villa Giulia che al calar del sole rivela il meglio di sé: le superfici affrescate risplendono in ogni dettaglio, mostrando sfumature inedite che sfuggono nella luce distratta del giorno. Inoltre, ammirare il Sarcofago degli Sposi di notte è un'esperienza quasi mistica: la statua sembra essere avvolta da una peculiare intimità, su di essa agisce una specie di sortilegio che le fa prendere vita. Una contemplazione consigliatissima.
Altrettanto surreale è una visita notturna al Museo dell'Ara Pacis, che arricchisce la visita di un percorso multimediale e di un'originalissima esplorazione tattile delle sculture per avere un'esperienza esclusiva e insolita della struttura e della sua architettura. A lume di candela anche i giardini di Villa Torlonia, con l'anfiteatro illuminato e l'atmosfera stregata della mitica Casina delle Civette, durante la passeggiata all'interno dello spazio museale sarà possibile ammirare le maschere ghignanti di Nicola Toce, che nella penombra assumeranno un fascino ancora più misterioso.

Voir cette publication sur Instagram

"Cantami dell'Universo..." Cristina Donà e Saverio Lanza assieme al coro G a Infini.to per l'ultimo appuntamento di #Songforstars2018 #musicalive #stelle #torino

Une publication partagée par Planetario di Torino (@planetariotorino) le

Visite notturne tra i fori

Per un percorso notturno è imperdibile un'escursione per i Mercati di Traiano, il centro commerciale della Roma antica, che offre una panoramica suggestiva sui Fori Imperiali illuminati.
Non è da meno neppure il Museo Nazionale romano delle Terme di Diocleziano, che consente di passeggiare tra terracotte e vasi d'argilla in una cornice senza tempo, i suoi chiostri nella penombra danno vita a un'atmosfera eterna, in cui è possibile sentire l'eco del tempo che fu.
Infine il Museo di Roma in Trastevere ha l'indubbio vantaggio di trovarsi nella zona nevralgica della vita notturna della città. In posizione centrale, circondato da locali e ristoranti che animano la notte romana, offre una vasta collezione di opere antiche e contemporanee. Da non perdere la mostra fotografica in esposizione fino al 26 maggio, Unseen/Non visti Sguardi sull'Europa che racconta tutte le contraddizioni dell'epoca in cui viviamo.

Suggestioni planetarie a Torino

Fa concorrenza a Roma l'antica capitale italiana del Regno di Savoia. Per la notte dei musei Torino si anima all'insegna della magia. Aperto in notturna, fino alle 23, il Museo Egizio con i suoi tesori e i sarcofaghi pronti a sprigionare maledizioni sotto l'influsso della luce lunare. A partire dalle ore 19 il pubblico potrà accedere gratuitamente al Planetario, che quest'anno festeggia il 50° anniversario del primo sbarco dell'uomo sulla Luna con spettacoli digitali che condurrano i partecipanti in un viaggio universale tra pianeti, stelle e buchi neri.
Il programma torinese è ricco di eventi e prevede tra le varie iniziative La missione Apollo 10: a un passo dalla Luna, una riproduzione live in Planetario che racconta la scoperta della luna, uno degli eventi più straordinari dell'esplorazione spaziale.
La Notte europea dei Musei 2019 si annuncia magica e promette di ammaliare tutti partecipanti con l'incanto del suo sortilegio: la storia mette in scena lo spettacolo più straordinario dell'universo.