Pubblicato il 20/03/2018

#Curiosità #Germania

I luoghi iconici della Berlino al "Kino"

Che voi l'abbiate visitata o no, Berlino ce l'avete ben presente. Tanti i film in cui è stata la protagonista indiscussa
Berlino non è una ; Berlino non è solo la città-stato, capitale della Germania ; Berlino non è solo il muro e la porta di Brandeburgo ; Berlino è anche cinema, tanto cinema.

Il cielo sopra Berlino

Il cielo sopra Berlino

© claudiodivizia/123RF

"Berlino: qui sono straniera e tuttavia è tutto così familiare. In ogni caso non ci si può perdere: s'arriva sempre al muro". (Marion)
Wim Wenders ricerca un punto di vista non umano per far parlare la città stessa : correva l'anno 1987, due anni dopo, il muro sarebbe crollato. Tra le varie location del film non si può perdere la "Siegessäule", la colonna con in cima la statua della vittoria al centro del Tiergarten, sulla cui cima un giovane Bruno Ganz in veste di angelo si andava a posare per osservare dall'alto la città ancora divisa.

Christiane F. Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino

Christiane F. Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino

© fotomem/123RF

Altro intramontabile classico. Siamo nel 1981, ma le dinamiche e le ambientazioni del film risalgono agli anni '75-'77. Ampiamente criticato all'uscita, viene rivalutato negli anni 90. Il film-documentario, che racconta le vicende della giovane tossicodipendente Christiane, è stato girato sui binari della U9 riprendendo i tossicodipendenti e le prostitute presenti in stazione. Parliamo della stazione ferroviaria di Zoologischer Garten, la più importante della ex-Berlino ovest.

Octopussy

Octopussy

© sepavo/123RF

E non poteva di certo mancare James Bond. Nel film Octopussy del 1983, si vede l'originale Checkpoint Charlie, il punto di passaggio più famoso tra la parte est e la parte ovest della città. Oggi è una ricostruzione.

The Bourne Supremacy

The Bourne Supremacy

© elxeneize/123RF

"Non esiste posto che ti sottragga al passato. Ti raggiunge sempre". (Ward Abbott)
Trasferiamoci ora negli anni 2000. The Bourne Supremacy è ispirato al romanzo di Robert Ludlum, e ci mostra una Berlino diversa, dinamica. Non può mancare quindi una visita ad Alexanderplatz : set a cielo aperto dove Matt Damon incontra l'agente Nicky Parsons e riesce a seminare i suoi inseguitori approfittando di una manifestazione.

Lola corre

Lola corre

© jakobradlgruber/123RF

Divenuto il film simbolo del cinema tedesco post-muro, è uscito nel 1998 ; lo possiamo trovare anche nei manuali di Storia del Cinema. La location in questo caso è l'Oberbaumbrücke tra Kreuzberge e Friedrichshain (il ponte che collega l'est dall'ovest) ; qui, una giovanissima Franka Potente lo percorre correndo a ritmo serrato nel tentativo di salvare il suo compagno.

La vita degli altri

La vita degli altri

© delcreations/123RF

Sempre nel 2000, o meglio, nel 2006 è uscito un'altro film cult, vincitore del Premio Oscar come miglior film straniero : La vita degli altri. L'ambientazione risale al 1984, dove lo scenario culturale della Berlino Est è controllato dalle spie della Stasi, temuto organo di sicurezza e spionaggio interni. Passeggiando intorno a Frankfurter Tor e lungo la Karl-Marx-Allee si trovano le facciate sovietiche e la libreria in cui l'ex-agente Stasi dopo la caduta del muro acquista una copia dell'autore che una volta aveva spiato.

#kurfürstenstrasse #platedejour

Une publication partagée par Daniel Henning (@daniel9114s) le