Sagano-Arashiyama: tra foreste di bamb¨ e kimono
Pubblicato il 17/07/2018 3 condivisioni

Da non perdereGiappone

Twitter Facebook 3 condivisioni

Nei pressi della cittÓ di Kyoto troviamo la zona di Sagano-Arashiyama, una meta turistica molto apprezzata che offre meraviglie naturali (e non) da lasciare senza fiato.

  • Twitter
  • Facebook
  • Foresta di Bamb¨, Arashiyama
    Foresta di Bamb¨, Arashiyama
  • Foresta di Kimono, Arashiyama
    Foresta di Kimono, Arashiyama
  • Foresta di Kimono,  Arashiyama
    Foresta di Kimono, Arashiyama
  • Ponte Togetsukyo
    Ponte Togetsukyo
  • Tempio Tenryu-ji
    Tempio Tenryu-ji
1

Kyoto Ŕ bellissima, ma a qualche kilometro di distanza, nella periferia occidentale, c'Ŕ un'importante zona turistica, ancora poco battuta ma memorabile: la zona di Sagano - Arashiyama.
I nobili del periodo Heian, attratti dalle bellezze naturalistiche e dal clima favoloso, scelsero questa zona come meta per le loro vacanze, lontani dal trambusto della cittÓ. ╚ anche la scelta dei turisti che vanno alla ricerca del vero contatto con la natura, immersi in un paesaggio incontaminato e costellato da templi suggestivi.

Una volta arrivati ad Arashiyama, noterete per primo il Ponte Togetsukyo (il ponte che attraversa la luna), costruito in primo luogo durante l'Era Heian e poi ricostruito all'inizio nel 1900. Immerso nel panorama naturale, regala scorci mozzafiato soprattutto durante la primavera e l'autunno, in quanto le sponde sono colme di alberi di ciliegi.

Altra grande attrazione Ŕ la Foresta di Bamb¨. ╚ un bosco che si attraversa mediante una stradina pedonale costeggiata da piante di bamb¨ altissime; quando c'Ŕ la brezza, il vento fa muovere le canne generando un lieve fruscýo che rende il tutto molto suggestivo. Il Giappone stesso definisce questa melodia i "Cento suoni del Giappone da preservare".

Anche se non Ŕ una vera foresta, Ŕ chiamata "Foresta dei Kimono", ed Ŕ una bellissima istallazione composta da 600 cilindri trasparenti (contenenti tessuti acrilici in stile Kyo-Yuzen, la tradizionale tecnica utilizzata per la tintura dei kimono), che formano un sentiero colorato. Si trova nei pressi della stazione dei tram di Arashiyama, sulla Keifuku Randen Tram Line, appena fuori dalla strada principale della cittÓ e poco lontana dal Tempio di Tenryu-ji: davvero suggestiva!

E non poteva di certo mancare la visita al Tempio pi¨ grande della zona, il Tempio Tenryu-ji. Questo tempio, fondato nel 1339 e Patrimonio dell'UmanitÓ Unesco, Ŕ classificato al primo posto tra i cosiddetti "Cinque Monti" di Kyoto ed Ŕ parte dei monumenti storici dell'antica Kyoto.

CuriositÓ

Sapevate che il colore del kimono sottolinea la profonda connessione con madre natura? Gli accostamenti venivano attentamente studiati per rispettare ogni stagione, ad esempio: in inverno il kimono era di norma rosso sotto e bianco sopra, in primavera si giocava con il lilla fuori ed il blu sotto.