L'Italia si ricopre di carta stampata con i Borghi della Lettura
Pubblicato il 08/08/2018 5 condivisioni

CulturaItalia

Twitter Facebook 5 condivisioni

Dalle istallazioni a tema letterario fino ad eventi che coinvolgono scrittori e lettori, Borghi della Lettura è un progtto che valorizza la letterarietà dei bellissimi paesi italiani.

Borghi della Lettura è un progetto di riscoperta del libro

Borghi della Lettura è un progetto di riscoperta del libro
© wamsler/123RF

Nonostante possa sembrare un settore a rischio sono ancora tanti gli amanti del libro in Italia, soprattutto coloro che fanno della promozione della lettura una vera e propria missione. Proprio nell'ambito dell'incentivo alla lettura nasce il progetto Borghi della Lettura, iniziativa nata già nel 2016 per opera dei giornalisti Roberto Colella e Davide Vitiello, direttori del Centro Studi Storici "V.Fusc" di Campobasso.

Obiettivo del progetto è quello di creare un network nazionale a rappresentanza del turismo tematico letterario, puntando sugli ambienti culturali di interesse come le biblioteche storiche comunali, che vanno valorizzate per i cittadini prima, e per i turisti di conseguenza.

La valorizzazione dei borghi storici passa attraverso un arredo urbano che richiama la letteriarietà dello stesso, con tronchi-libreria, bookcrossing, panchine a forma di libro e street art a tema.

#BorghidellaLettura #tronchilibreria a #VillaBruno #giardinodellalettura #Ricominciodailibri #sangiorgioacremano #napoli

Un post condiviso da Davide Vitiello (@davidevitiello84) in data:

Sono già diciassette i borghi molisani coinvolti nel progetto: Baranello, Casacalenda, Castel San Vincenzo, Cerro al Volturno, Colletorto, Fornelli, Gambatesa, Guardialfiera, Isernia, Larino, Macchia di Isernia, Macchiagodena, Montegano, Petacciato, Pizzone, San Giacomo degli Schiavoni e Ururi.

Anche gli editori sono chiamati in prima persona a incentivare lo sviluppo e mantenimento dell'iniziativa, con il loro coinvolgimento in workshop formativi per la diffusione e tutela della cultura, di cui sono già protagonisti. Naturalmente la rilevanza su territorio del progetto viene raggiunta anche grazie al coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e delle realtà associative, di supporto allo sviluppo delle attività legate al progetto attraverso laboratori e visite programmate.

Impossibile poi non coinvolgere anche gli scrittori nel network, e i Borhi della Lettura ha lanciato l'iniziativa "adotta un autore": i borghi partecipanti scelgono un autore con il quale instaurare un contatto continuato fatto di incontri, letture e presentazioni.

Il progetto, in soli due anni, ha raggiunto ben otto regioni italiane (Abruzzo, Campania, Lazio, Marche, Puglia, Sardegna e Umbria), che sono state dotate dei tronchi libreria realizzati dal professor Rocco Cirino. Le cittadine coinvolte hanno riconosciuto in Borhi della Lettura un'idea innovativa per il turismo culturale, in grado di creare una serie di eventi per incentivare le visite dei tanti piccoli borghi di cui è puntellata l'Italia.

Terrazza della lettura a #Macchiagodena #BorghidellaLettura

Un post condiviso da Davide Vitiello (@davidevitiello84) in data:

Tra gli eventi organizzati dal network segnaliamo il più vicino, la Notte Bianca dei Borghi della Lettura, che si celebrerà a partire dal 10 Agosto in ben sei regioni italiane: Campania (Cusano Mutri), Molise (Macchiagodena e Montagano), Abruzzo (Sante Marie), Basilicata (Palazzo San Gervasio), Puglia (Sant'Agata di Puglia) e Lazio (Bomarzo). La Notte Bianca prevederà presentazioni, letture serali e performance musicali. Segnaliamo inoltre per gli esordienti l'evento interno alla Notte Biancam "scrittori di notte", durante il quale sarà possibile presentare un proprio elaborato su un tema richiesto, diverso per ogni borgo, che potrà essere letto pubblicamente a fine serata.