• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Corfù è troppo chiassosa? Scopri le altre Ionie!
Pubblicato il 31/07/2016

Da non perdereGrecia

Twitter Facebook 2 condivisioni

Le foto delle spiagge di Corfù che si trovano in rete fanno venire voglia di mollare tutto e partire immediatamente, eppure, se non siete dei ragazzi con tanta voglia di fare le ore piccole, vi consigliamo di cambiare rotta e puntare sulle meraviglie che stanno proprio li accanto: Lefkada, Cefalonia, Itaca e Zante.

Corfù è l'isola preferita dagli studenti

Corfù è l'isola preferita dagli studenti
© Matej Kastelic

Se avete deciso di partire per la Grecia e quelle spiagge bianche che così spesso vi hanno incantato sui social, è comprensibile che vogliate godervele in un'atmosfera di relax e tranquillità e che non vi attiri troppo l'idea di condividere spiagge e ristoranti con orde di studenti che si godono il loro sacrosanto viaggio di maturità..

Vi terrorizza la prospettiva di evitare le chiazze di vomito dei liceali della sera precedente mentre passeggiate per le viuzze del villaggio di turno mentre i venditori di gadget preparano gli stand con le maglie "I love Corfù" ? Allora questo articolo fa per voi.

A pochi chilometri a sud di Corfù, tutte raggiungibili facilmente dal porto di Igoumenitsa, ci sono altre quattro isole, altrettanto meravigliose e molto, molto più tranquille.

Le bianche falesie di Lefkada

Le bianche falesie di Lefkada
© Lubos Chlubny/123RF

Lefkada è ufficialmente un'isola, ma di fatto è collegata alla terraferma con una lingua di terra e un ponte galleggiante che permettono di raggiungerla in macchina direttamente da Igoumenitsa, il porto principale servito da quasi tutte le linee di tragheti provenienti da Venezia, Ancona, Bari e Brindisi.

Lontano dal fracasso

Lontano dal fracasso
© Lucian Bolca

Sull'Isola non ci sono moltissimi siti archeologici degni di nota e il patrimonio culturale dell'isola si esprime soprattutto attraverso il suo folklore molto radicato e interessante. In agosto la cittadina di Lefkada diventa protagonista dedicato proprio alla cultura popolare e si anima di numerosi cortei di danze e musica tradizionale.

Spiagge assolate senza la folla

Spiagge assolate senza la folla
© karapas/123RF

Il punto forte dell'Isola, però, sono le sue spiagge bianche che si concentrano sulla costa sud-occidentale e che possono essere raggiunte in macchina dalla città di Lefkada in circa un'ora. Le più celebri e scenografiche sono le vicine Egremni Beach e Porto Katsiki, entrambe dominate da una scogliera bianca e raggiungibili solamente a piedi lungo le scalinate impervie che si aggrappano alla roccia viva.

Per una visita alle spiagge migliori di Lefkada sono sufficienti 3 o 4 giorni, poi sarete pronti a partire per la prossima tappa...

Cefalonia

Cefalonia
Piotr Krzealak/123RF

Cefalonia è la più grande delle Isole Ionie ed è perfetta come base per visitare Itaca e Zante. Per raggiungerla si può giungere direttamente dall'Italia in traghetto o in aereo, oppure dalla Grecia dai porti di Patrasso o Killini, nel Peloponneso.

Cefalonia è la più grande delle Isole Ionie ed è perfetta come base per visitare Itaca e Zante. Per raggiungerla si può giungere direttamente dall'Italia in traghetto o in aereo, oppure dalla Grecia dai porti di Patrasso o Killini, nel Peloponneso.

Grotta marina a Cefalonia

Grotta marina a Cefalonia
© karapas/123RF

Cefalonia è composta da tre "penisole" che le conferiscono una forma davvero particolare, caratterizzata da crepacci, fiordi e golfi stretti e allungati. Gli ambienti dell'isola sono molto variegati e le numerose alture causano una certa lentezza negli spostamenti, dato l'interminabile susseguirsi di curve che costituiscono i quasi 100 km necessari per percorrere l'isola da nord a sud.

Raggiungere le spiagge non è sempre facile

Raggiungere le spiagge non è sempre facile
© karapas/123RF

Le spiagge di Cefalonia sono numerosissime e, spesso, difficili da raggiungere, per questo il consiglio migliore è di fare amicizia, chiacchierare e chiedere informazioni ai disponibilissimi locali, che sapranno indirizzarvi verso le loro spiagge preferite, lontano dai sentieri battuti. Parola d'ordine: esplorare!

ITACA

ITACA
© ankamonika/123RF

L'isola che fu il regno di Ulisse si estende proprio di fronte alla costa occidentale di Cefalonia, tanto che è possibile visitarla in giornata prendendo un traghetto da Sami fino al piccolissimo porto di Aetos. Nel caso disponiate di una macchina o una moto, cosa che consigliamo caldamente (anche a noleggio), potete lanciarvi nell'esplorazione dell'isola di Odisseo fermandovi a mangiare nelle numerose taverne che offrono pesce a buon prezzo, se saprete scegliere; si, perché a Itaca c'è la brutta abitudine di approfittarsi un po' troppo dei non molti turisti che arrivano.

Perfetta da esplorare

Perfetta da esplorare
© Andreas Sourbis

Per gli appassionati di mitologia e storia greca Itaca è senz'altro un luogo magico, state pronti, però, a usare moltissimo l'immaginazione: in effetti sull'isola non c'è molto da vedere, e chi si aspetti di trovare il palazzo di Ulisse visto nei numerosi film sull'Odissea rimarrà deluso. Non c'è praticamente nulla da vedere se non i villaggi pittoreschi e le spiaggette dall'acqua così trasparente da far sembrare le barchette colorate sospese nell'aria.

Alla scoperta dell'isola di Ulisse

Alla scoperta dell'isola di Ulisse
Photostella/123RF

Zante

Se dalle sue acque emerse, si dice, la dea dell'amore, non si tratta certo di un caso. Zante, o Zacinto, è una vera perla del mediterraneo: le sue spiagge sono sempre più famose e ormai fanno parte della bucket-list di moltissimi viaggiatori in tutto il mondo.

Zante è un luogo di riproduzione delle tartarughe

Zante è un luogo di riproduzione delle tartarughe
© mihaidancaescu/123RF

In particolare la spiaggia del relitto è divenuta una delle più famose al mondo, a causa dell'enorme successo che le sue fotografie spettacolarei riscuotono sui social.

Anche Zante è un'isola perfetta per lasciarsi prendere dall'avventura: le strade non sono perfette ma non c'è un grande traffico, specialmente se si evita l'alta stagione, e vale sempre la pena di percorrerle fino in fondo per trovare una caletta nascosta o un panorama mozzafiato dall'alto di una falesia.

La spiaggia del relitto

La spiaggia del relitto
© samot/123RF

Anche Zante può essere comodamente raggiunta da Cefalonia, ma, al contrario di Itaca, richiede almeno qualche giorno per essere esplorata a dovere.

Buone vacanze.. di pace!

Buone vacanze.. di pace!
© papadimitriou/123RF