• Connettiti
Shades Tours: quando la guida turistica é un clochard
Pubblicato il 20/01/2017 13 condivisioni

SocietàAustria

Twitter Facebook 13 condivisioni

A Vienna gli "invisibili"sono guide turistiche; l'iniziativa della città-stato austriaca per aiutare chi vive per strada.

Vienna, Austria

Vienna, Austria
© digitalpress/123RF

Vienna si è sempre distinta per essere una delle città con la miglior qualità di vita europea, e non ci stupisce se guardiamo nel dettaglio alle sue iniziative. Una di queste è senz'altro lo Shades Tours, che mescola il turismo alla conoscenza della vita dei senzatetto; ma la vera novità è che questa start-up ha come dipendenti (guide turistiche) gli stessi homeless. A pensarci bene, chi puo' raccontare i segreti delle strade di Vienna meglio di chi quelle strade le ha battute di giorno e di notte, senza fissa dimora?

Come fa un senzatetto a conoscere i segreti dell' assistenza sociale, dove dormire, in quale mensa andare, come sopravvivere? Chi ha abbracciato la strada come propria dimora ( per scelta o per forza)lo sa; ha dovuto tribolare per saperlo, ma grazie alle conoscenze acquisite puo' raccontarlo nei tour guidati, dove i turisti più curiosi vengono condotti nei meandri dell'urbanità viennese.

La storia di Barbara , comparsa su Repubblica il 17 Gennaio racconta la vicenda di chi, da imprenditrice è finita a vivere in strada; malata di cancro, ora in fase di guarigione, grazie al lavoro di guida turistica, sta riprendendo il controllo della sua vita e con esso il suo posto nella società'.
I tour degli homeless hanno come scopo, l'educare il cittadino alle sfide che gli stessi hanno dovuto sostenere nell'arco della loro esistenza, conoscendo questo mondo "invisibile" attraverso la condivisione delle esperienze.