• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Nasce a Betlemme l'albergo di Banksy
Pubblicato il 06/03/2017

NovitàIsraele

Twitter Facebook 27 condivisioni

Ancora una volta l'artista britannico stupisce il grande pubblico con un progetto profondamente provocatorio: un hotel con vista sul muro a Betlemme

nasce the walled off hotel

nasce the walled off hotel
basphoto/123RF

Ancora una volta l'artista britannico stupisce il grande pubblico con un progetto profondamente provocatorio: un hotel con vista sul muro a Betlemme! Lo Street artist conosciuto con il pseudonimo di Banksy ha infatti appena aperto un hotel a Betlemme, proprio di fronte al muro della West Bank, che divide lo stato d'Israele dai territori palestinesi.

Il Walled off hotel, il cui nome non è che un gioco di parole riferito alla catena di alberghi di lusso Waldorf Hotel, dispone di 9 camere e di una suite che potranno essere prenotate a partire dall'11 Marzo. L'artista ha inoltre assicurato che non si tratta di uno dei suoi scherzi. "Si tratta di un hotel vero e proprio, un'infrastruttura funzionante con diversi servizi, compreso un parcheggio".

Probably another misguided venture into corporate hospitality - the Walled Off hotel

Un post condiviso da Banksy (@banksy) in data:

Si da infatti il caso che l'albergo disponga di un piano bar in stile coloniale, di una galleria d'arte con le opere dell'artista e di uno spazio espositivo dedicato ai maggiori artisti locali. Nella galleria troverete un manichino di dimensioni naturali rappresentante Arthur James Balfour, il segretario degli Affari Esteri del Regno Unito, intento a firmare un documento; si tratta della Balfour declaration, la dichiarazione del 1917 che ha gettato le basi della nascita di uno stato israeliano in Palestina (e quindi, della situazione attuale).

"Sono passati esattamente 100 anni da quando la Gran Bretagna ha preso il controllo della Palestina e ha iniziato a ri-arredare, e il risultato è stato a dir poco caotico" afferma Banksy stesso in un'intervista telefonica "Non so bene perché, ma mi è sembrato il momento ideale per riflettere su ciò che succede quando il Regno Unito prende una decisione politica di tale portata senza comprenderne a fondo le conseguenze".

#walledoffhotel #bethlehem #banksy

Un post condiviso da The Walled Off Hotel (@thewalledoffhotelbethlehem) in data:

E risulta difficile trovare scorci che invitano alla riflessione e che siano d'impatto come la realtà aldilà del muro, ben visibile dalle camere e dalla suite. Ma non serve guardare fuori dalla finestra per avere una panoramica della situazione che affligge la regione: le opere esposte alle pareti, la fontanella bucata da colpi di proiettile dai quali scorre l'acqua, murales dell'uomo palestinese e di quello israeliano intenti a battersi a colpi di cuscini; tutto nell'albergo vuole sensibilizzare l'ospite, attraverso lo stile provocatorio e rivoluzionario tipico dello street artist britannico.

Non a caso, la suite dell'hotel è descritta nel sito come "fornita di tutto ciò di cui potrebbe aver bisogno un leader corrotto: una jacuzzi pronta ad ospitare fino a quattro gozzovigliatori, pezzi d'arte originali, una libreria, un home cinema, giardino sul tetto, piano bar e una fontanella fatta con una tanica forata da colpi di proiettile".

#walledoffhotel #bethlehem #banksy

Un post condiviso da The Walled Off Hotel (@thewalledoffhotelbethlehem) in data:

L'hotel è stato costruito nell'arco di 14 mesi in totale segretezza, soprattutto per proteggere l'identità dell'artista, tutt'ora sconosciuta, ed è stato svelato ai media questo venerdì.

A chi gli chiede se il tema del muro sia l'ennesima allusione alla campagna politica del neo-eletto presidente statunitense, Banksy risponde: "Adesso i muri vanno alla grande, ma io ci lavoravo molto prima che Mister Trump li facesse diventare una moda".
Come dargli torto?

ecco il documentario crato in esclusiva da Channel 4