• Connettiti
L'Occultus Dark Festival di Sermoneta
Pubblicato il 27/05/2019 104 condivisioni

CuriositàItalia

Twitter Facebook 104 condivisioni

Dopo la fortunata edizione dell'anno scorso torna l'Occultus Dark Festival, nel borgo laziale di Sermoneta, il primo festival italiano dedicato all'esoterismo. Nella suggestiva location della Chiesa sconsacrata di San Nicola, il Regno dell'Occulto spalanca i suoi cancelli per un evento ricco di arte, cultura e magia...

<strong></strong>
© kzenon/ 123RF

Carte di tarocchi, tavole oujia, bambole vodoo, il paranormale esercita un fascino oscuro che non possiamo negare.
Nel caratteristico borgo di Sermoneta, in provincia di Latina, l'1 e il 2 giugno si terrà la seconda edizione del primo festival italiano dedicato all'esoterismo.
L'antica cittadina medievale incastonata tra colli di ulivi, e dominata dall'imponente castello Caetani non poteva che rivelarsi la cornice perfetta per un evento di questo genere, che abbina in un binomio esclusivo misteriosi culti e magia. Il programma del festival è ampio e variegato, volto a interessare un vasto pubblico di tutte le età: ci saranno mercatini, conferenze e presentazioni di libri, oltre a spettacoli incredibili volti a celebrare il paranormale.
La chiesa sconsacrata di San Nicola farà da sfondo alla manifestazione ospitando medium ed esperti esoterici di fama mondiale.
«Abbiamo spalancato le porte degli Inferi per mostrare che le tenebre non sono sinonimo di male», spiega l'organizzatrice Ahsife Oscura «vogliamo dimostrare alla gente che non c'è nulla da temere, ma solo da conoscere».

Il programma

«Lasciatevi tentare dalle melodie infernali che risuoneranno nell'eco delle grandi mura della Chiesa sconsacrata» questo lo slogan stampato sulle locandine del Festival; ma non lasciatevi inquietare dalle inquietanti premesse, l'Occultus Dark Festival vuole essere, innanzitutto, una manifestazione culturale e di intrattenimento.
Per le strade acciottolate di Sermoneta si parlerà di magia, fantasmi, satanismo e soprattutto del sapere esoterico che richiama sempre più curiosi e appassionati. Si terranno incontri , seminari e veri e propri work-shop laboratoriali nei quali interverranno esperti della materia, esoterici e medium, come Fulvio Rendhell, di fama internazionale.
L'evento si svolgerà per due giorni consecutivi, dalle undici del mattino alle dieci di sera; l'ingresso è completamente gratuito e i visitatori potranno passeggiare tra gli stand di artigianato esoterico, partecipare a letture di tarocchi, incontri e spettacoli di danza dark-gothic.

Voir cette publication sur Instagram

Amazing days!?? Occultus Dark festival - Sermoneta (LT) - - - #witchessociety #witchyvibes #witch #witchy #witchcraft #witches #witchery #witcher #witchesofinstagram #witchywoman #witchgirl #occult #occultusdarkfestival #magic #magical #occultart #occultarcana #occultism #occultism #occultist #baphomet #esoteric #esoterica

Une publication partagée par ? ? Ð ? P H ? E ? ? (@lasorgentepagana) le

Un evento del tutto nuovo

Si tratta di un appuntamento inedito e ancora poco conosciuto nel nostro Paese, che ancora tende ad ignorare molti aspetti dell'esoterismo, spesso la sua essenza viene travisata, paragonata a una celebrazione del male, oppure considerata alla stregua di un'usanza malvagia o di un credo stravagante.
In realtà nel Festival dell'Occulto di Sermoneta non c'è nulla di violento o pericoloso; è solo un'occasione per acquisire conoscenze sul concetto di demone, o sui culti di fertilità pagani, oppure ancora per dilettarsi nella lettura di tarocchi o nella fabbricazione di amuleti (mojo-bag) portafortuna. L'anno scorso il Festival ha attirato un folto pubblico di partecipanti «dai personaggi dark alle signore in tailleur» specifica l'organizzatrice, rivelandosi un successo. L'Occultus Dark Festival inoltre prevede per i partecipanti uno sconto del 15% per una cena alla Trattoria Ghost, dedicata al cosiddetto fantasma del castello di Sermoneta

<strong></strong>
© amaniccia/ 123RF

Le polemiche sterili

Il Festival di Sermoneta è stato una prova di coraggio per tutti , partecipanti e organizzatori.
La prima edizione fu infatti presa di mira dai politici e inutilmente contestata. Il Comune arrivò addirittura a negare il proprio patrocinio all'evento in seguito ad alcune proteste. Anche quest'anno non si sono fatte attendere le critiche da parte del consiglio comunale. Ma visto il grande successo di pubblico riscontrato, il Festival si farà.
Sermoneta si ribella a questa superstiziosa caccia alle streghe dei tempi moderni: «L'Occultus Dark Festival nasce come un evento di tipo culturale, volto a fare informazione sull'occultismo e le tradizioni pagane, nel pieno rispetto della libertà di culto prevista alla Costituzione Italiana. L'Occultus non manca di rispetto a nessuno» specifica l'organizzatrice Ahsife Oscura, in risposta all'ultima vuota ondata di polemiche.
Per placare gli animi sulla presunta pericolosità del Festival, è stata predisposta la vigilanza delle forze dell'ordine, in modo che la manifestazione possa svolgersi, anche per la sua seconda edizione, in totale sicurezza.