Pubblicato il 13/05/2019

#Curiosità #Stati Uniti

I turisti cinesi cercano Harry Potter...in Australia

Nell'ultimo anno c'è stato un boom di turisti cinesi all'università di Sidney, in Australia. Erano convinti di trovarsi nel celebre castello di Hogwarts, in realtà si trattava di una truffa ben architettata da parte dei tour operators...

<strong></strong>

© sellphoto1/ 123RF

Si è scatenata un'irrefrenabile Harry Potter-Mania all'Università di Sidney in Australia, improvvisamente assediata dai turisti. Si scattavano selfie nei corridoi, convinti di emulare le gesta del famoso maghetto, sostavano nel chiostro rivivendo le scene del film, e fotografavano ogni dettaglio del parco per poi postarlo sulle proprie pagine social con tanto di didascalia: la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.
Ma non sapevano di trovarsi nel posto sbagliato.
Si trattava in realtà di una truffa ben architettata dai tour operator cinesi che, approfittando della somiglianza tra l'architettura neogotica dell'università e la famosa scuola di magia, avevano organizzato visite fasulle sui luoghi del mago più famoso del mondo. Il pellegrinaggio dei potteriani non si è fatto attendere: oltre 4000 turisti in meno di due anni e, visto il consistente beneficio economico, anche i responsabili della Sidney University si sono guardati bene dal smentire.

La Potter-Mania

«Ho notato un incremento spropositato di turisti,» commenta divertito il Dr. James direttore dell'adiacente Nicholson Museum «tutti affermavano che qui fossero state girate delle scene del film». Le guide difatti attiravano i visitatori sostenendo che all'interno del chiostro si erano svolte le riprese per i famosi episodi della saga.
Ma il maghetto londinese non era mai magicamente volato fino in Australia; prima o poi l'incantesimo che aveva aleggiato così a lungo negli antichi corridoi neogotici della Sidney University sarebbe svanito.
Il castello di Hogwarts esiste davvero ed è aperto al pubblico; ma non si trova in Australia.

L'ambientazione originale

Le riprese dei film di Harry Potter si sono in realtà svolte in molte location diverse, ma tutte confinate al Nord dell'Inghilterra e in particolare al perimetro dei Warner Studio di Londra dove è avvenuta gran parte dell'accurata ricostruzione del mondo potteriano. La reale ambientazione della saga del mago si compone di una serie di luoghi, separati tra loro, ma che nell'insieme della pellicola creano quello speciale effetto d'incantamento e la sensazione di trovarsi in universo surreale. La Sala Grande dove i protagonisti si ritrovano per le riunioni importanti è in realtà la sala mensa del College di Oxford; la biblioteca è la Duke Humfrey's Library nell'Oxfordshire; mentre l'interno della scuola di magia e stregoneria è ambientato nei chiostri di Lacock Abbay nel Wiltshire. Il suggestivo castello di Hogwarts, tuttavia, esiste, e ha fatto da sfondo alle scene più celebri del film. Si erge sulla cima di una collina, nella città di Alnwick, nella regione del Northumberland ed emana tutto il fascino stregato di un antico maniero inglese.

<strong></strong>

© Chavana Amornariyakoo/ 123RF

Il castello di Alnwick

Situato all'estremo confine con la Scozia, il Castello di Alnwick è la principale fortezza della regione. Fu costruito nel 1096 dal barone Yves de Vescy e nel corso dei secoli ha protetto il territorio inglese dagli assalti scozzesi, come un prode cavaliere.
Alnwick è la vera Hogwarts. Qui sono state girate le principali scene del film: tra cui le celeberrime partite di Quiddich, e la lezione di volo di Madama Bumb. La fortezza ora appartiene alla famiglia Percy che l'ha aperta al pubblico perché fosse visitabile da turisti e appassionati delle avventure del maghetto. Poco distante è possibile visitare anche l'oscura vallata di Glencoe, in Scozia, che riconoscerete all'istante come il rifugio del gigante buono, Hagrid.

<strong></strong>

© Anna Desinova/ 123RF

Poison Garden

Ad attrarre frotte di turisti, però, non è solo la particolare struttura del castello; all'interno del parco, infatti, si trova un originalissimo giardino, creato dall'attuale duchessa di Northumberland. Lo spazio, articolato attorno a una grande fontana, ospita le piante più tossiche del pianeta ed è ormai conosciuto con il nome di Poison Garden. All'ingresso troverete un cartello nero con l'inquietante sagoma di un teschio, accompagnato dall'avvertenza: «These plants can kill you». La sua aurea stregata il mitico castello di Hogwarts quindi la custodisce con fierezza; chissà che non vi capiti di imbattervi in Aragog, il ragno gigante, gironzolando nei dintorni del suo giardino.
Oggi il castello di Alnwick è perfettamente raggiungibile, si trova a un'ottantina di chilometri dall'aereoporto di Newcastle, al quale è ben collegato tramite bus e navette. I malcapitati turisti cinesi sono ancora in tempo per correggere il loro itinerario, e partire alla volta dell'Inghilterra.

Un tour illegale

L'università di Sidney, costruita nel 1851, è la più antica dell'Australia e sicuramente merita una visita. Le sue splendide volte in stile neogotico non hanno di certo deluso nessun turista; tuttavia a causa della pubblicità ingannevole i tour operator cinesi sono stati accusati di violazione della legge.
«Si tratta di violazione del diritto australiano dei consumatori» specifica la consulente Sarah Butler, esperta in diritto. Le compagnie turistiche pagheranno a caro prezzo l'aver scatenato questa improvvisa Potter-Mania.
I fans delusi potranno comunque riscattarsi con una gita nel Regno Unito, che in quanto ad atmosfere richiama molto di più la suggestione stregata della saga potteriana.
I malcapitati ci hanno guadagnato comunque qualche scatto, che ora ha già perso la sua magia.