Pubblicato il 27/10/2019

#Cultura #Regno Unito

Dolcetto o scherzetto? Per un Halloween goloso

Scopriamo i dolcetti tradizionali di Halloween preparati in ogni parte del mondo in occasione della celebre Festa dei Morti. Ecco tutte le ricette imperdibili per un Halloween "golosamente spaventoso"...

Dolcetto o scherzetto? Non vi è dubbio, la scelta preferita ricade sempre sulle leccornie, anche perché agli "scherzetti" bisogna stare un po' attenti. Dovrete preparare cesti pieni di caramelle o - se siete dei bravi pasticceri - mettervi alla prova con ricette più ingegnose.
La Festa dei Morti viene festeggiata in tutto il mondo - secondo usi e tradizioni differenti - e per l'occasione vengono preparati dei dolci davvero speciali: caramelle ripiene o torte speziate, sfiziosi biscottini o finte mele avvelenate?
Ce n'è per tutti i gusti, di certo questi tradizionali dolcetti di Halloween non mancheranno di stupirvi, alcuni nascondono persino una sorpresa-scherzetto al loro interno, la fortuna-sfortuna colpirà il goloso scopritore.

Cosa aspetti? Assaggia i tradizionali dolcetti di Halloween

Cosa aspetti? Assaggia i tradizionali dolcetti di Halloween

© Oui/123RF

La festa di Halloween è proprio dietro l'angolo e questo significa che è finalmente giunto il momento di preparare i nostri spaventosi costumi e rimpinzarci di dolci. All'inizio di novembre i paesi di tutto il mondo si preparano a festeggiare la festa di Ognissanti, il Giorno delle Anime o la Festa dei Morti (conosciuta anche con il nome di Halloween o Vigilia di Ognissanti) preparando squisiti dolcetti e menù da leccarsi i baffi. Lasciatevi condurre alla scoperta di Halloween attraverso il nostro tour goloso, siete pronti a degustare tutte le prelibatezze di questa stagione spettrale?

Bonfire Toffee, Regno Unito

Bonfire Toffee, Regno Unito

© Marcin Mjucha/123RF

Nel Regno Unito la Bonfire Toffee, preparata con melassa nera mischiata con burro e zucchero, è un dolce che si mangia tradizionalmente durante la Guy Fakes Night il 5 novembre, ma anche ad Halloween. È facile e veloce da preparare, la ricetta casalinga di questi dolcetti viene tradizionalmente frantumata in tanti piccoli pezzettini - ogni volta è una sfida togliere l'impasto appiccicoso dai denti! La melassa nera costituisce anche il delizioso guscio esterno e croccante delle mele caramellate che vengono vendute in questo periodo dell'anno in tutto il Paese.

Guagua de Pan, Equador

Guagua de Pan, Equador

© Pablo Hidalgo/123RF

I Guagua de pan (che si traducono letteralmente come "bambini di pane") sono panini dolci a forma di bambola e sono parte integrante della tradizione del Giorno dei Morti in Sud America. Anche se assomigliano ad un neonato o ad un bambino fasciato in una coperta, si dice che i singoli panini dolci rappresentino i cari defunti, secondo la simbologia delle tradizioni precolombiane. In genere sono realizzati con farina di grano e riempiti in abbondanza di gelatina dolce e appiccicosa. Questi dolci ecuadoriani sono spesso condivisi tra amici o in famiglia o semplicemente serviti a tavola per celebrare il giorno di festa.

Pan de Muerto, Messico

Pan de Muerto, Messico

© Yekaterina Markelova/123RF

Il pane soffice e dolce, conosciuto anche con il nome di « pan dei morti » viene tradizionalmente preparato in occasione del Dia de Los Muertos in Messico, e spesso viene mangiato direttamente sulle tombe dei cari defunti oppure servito su un altare come offerta. Il Giorno dei Morti è una ricorrenza che permette di ricordare e celebrare tutte le persone scomparse, tuttavia non è un giorno di tristezza poiché i messicani credono che i loro cari defunti si sveglino e festeggino insieme a loro. Gli spiriti non mangiano il pane, ma assorbono la sua essenza durante il lungo viaggio di ritorno verso la Terra. La ricetta del tradizionale pane dei morti può variare a seconda della regione: in alcuni casi viene aromatizzato con acqua d'arancia, anice o qualche altra deliziosa spezia con l'aggiunta di zucchero e glassa. La superficie del pane è spesso adornata con sottili strisce di pastella simili ad ossa, oppure modellata a forma di lacrima.

Candy Corn, America

Candy Corn, America

© Elena Veselova/123RF

Nessuno festeggia Halloween più dell'America che per l'occasione prepara cesti pieni di dolcetti colorati a strisce, gialli, arancioni e bianchi, conosciuti con il nome di "candy corn." Originariamente commercializzata come "mangime per polli", questa caramella divenne un enorme successo in America a partire dal 1880, venduta soprattutto in occasione delle feste di Halloween e del Ringraziamento. Malgrado la loro forma i dolcetti non hanno il gusto del mais. Il sapore unico dei candy corn deriva da una miscela squisita di crema fusa, mashmallows e profumata vaniglia. Sono così irresistibili che vi risulterà difficile non mangiarne un'intera scatola!

Fave dei morti, Italia

Fave dei morti, Italia

© Rossella Cerisola/123RF

In Italia la festa di Ognissanti si festeggia, come da tradizione, con dei biscotti saporiti e speziati: le Fave dei Morti. Dal colore bianco, marrone o addirittura leggermente rosato, sono il dolce più tipico del mese di novembre: fatte con mandorle, fichi secchi, canditi e ricoperte di uno strato di zucchero a velo. In Inghilterra vengono chiamate "Bones of the Dead", ossa dei morti, a causa della loro peculiare forma oblunga. Originariamente questi biscottini erano prodotti con le fave, ma in seguito la ricetta è cambiata a favore le mandorle come ingrediente principale. Tuttavia il nome tradizionale ?fave dei morti? non è cambiato!

Qingtuan, Cina

Qingtuan, Cina

© Chenyuda/123RF

Halloween non viene celebrato in Cina, almeno non nella forma generata dalla recente globalizzazione. Tuttavia la Cina festeggia un giorno dei morti - chiamato Qingming o Giorno della Pulizia delle tombe - che rappresenta un alter ego della tradizione occidentale. Ricorre ogni anno nel mese di aprile, il giorno è dedicato ai residenti per commemorare la memoria dei loro defunti. Armate di rami di salice, le famiglie cinesi visitano e puliscono le tomba dei loro antenati per mostrare il loro rispetto e allontanare ogni male dalla propria discendenza. Tradizionalmente durante la festività vengono mangiati i qingtuan - gnocchi verdi di riso, ripieni di pasta di fagioli rossi dolci. Non lasciatevi scoraggiare dall'inusuale colore verde, sono dolcetti deliziosi ? tondi e gommosi - e vi garantiamo che non avete mai provato niente del genere prima d'ora!

Huesos de Santo, Spagna

Huesos de Santo, Spagna

© nito500/123rf

Originari della Castiglia, gli Huesos de santo (le ossa dei morti) sono dei rotolini di marzapane e noci modellati a forma di ossa e riempiti a piacere con cocco, fragole, kiwi, nocciole, patate dolci, castagne o altri deliziosi frutti esotici. Il ripieno tradizionale è fatto con una crema densa a base di tuorlo d'uovo. Vengono serviti ricoperti con uno sciroppo appiccicoso, queste delizie paradisiache sono tradizionalmente consumate in Spagna nella giornata di Ognissanti o "Dia de Todos los Santos" e vengono gustate a volontà in tutto il Paese. In questo periodo li troverete esposti nelle vetrine di ogni pasticceria spagnola; se se siete pronti per una sfida culinaria, potete provare a prepararli voi stessi!

Barmbrack, Irlanda

Barmbrack, Irlanda

© Elena Maltenieks/123RF

Durante il periodo di Halloween in Irlanda, potrete gustare una sostanziosa fetta di barmbrack appena sfornato, un tipo di torta alla frutta, spalmata di burro denso. Una sorpresa avvolta nella mussolina viene cotta all'interno della pagnotta, e si dice che sia in grado di prevedere il futuro. Se trova un anello, la persona è destinata a sposarsi presto; se invece trova un filo di paglia avrà un anno fortunato. Questo dolce è un ottimo accompagnamento per una tazza di tè. In Irlanda il barmbrack può essere gustato tutto l'anno, ideale come spuntino di metà mattina o come break pomeridiano. Un impertinente bicchiere di whisky irlandese sarebbe perfetto da servire come contorno!

Altri articoli proposti dall'autore