Pubblicato il 30/04/2018

#Cultura #Italia

Nel cuore di Napoli alla scoperta dei Decumani

"Napule è na' camminata, inte e viche miezo all' ato, Napule è tutto nu' suonno e a sape tutto 'o munno, Ma nun sann' a verità..."
Per esempio: sapete cosa sono i Decumani?

Vista di Napoli dal Monastero di San Martino

Vista di Napoli dal Monastero di San Martino © 2014 JR Photography/123rf

Non solo pizza e babbà, sia chiaro a tutti. Non possiamo dire di conoscere Napoli se non abbiamo mai attraversato i suoi Decumani, le tre strade che scorrono parallelamente l'una dall'altra attraversando da est ad ovest la città.
E perchè mai chiamare le strade con l'appellativo romano "decumanos", se Neapolis nacque greca? Probabilmente con l'avvento dei romani, oltre alla città, fecero loro anche le "plateiai" (il vero termine con cui i greci chiamavano le strade principali).

I Decumani di Napoli, comprendono anche i "Cardini" ovvero i vicoli del centro storico cittadino, in greco "stenopoi"; questa rete stradale formata da entrambi, divide lo spazio cittadino in isolati quadrangolari. Ed è proprio in questa fitta rete di stradine suggestive che vi innamorerete di Napoli, scoprendo i segreti del centro storico a contatto con arte e natura.

#duomodinapoli #duomo #church #cathedral #napoli #centro #campagna #photography #photo #sunny #sunnyday #viaduomonapoli #??? #??? #?? #?? #? #?? #??? #?? #?????

Une publication partagée par Tomo M. (@nomocchi) le

I Decumani di Napoli sono tre, e si suddividono in:
Superiore
Maggiore
Inferiore
Il Decumano Superiore è il decumano meno conosciuto e meno frequentato, anche se su di esso affacciano siti monumentali, artistici, storici e religiosi di una notevole importanza. Le vie che lo compongono sono caratterizzate da chiese di una certa importanza e valore artistico-storico, quali la Chiesa dei Santi Apostoli, la Chiesa di Santa Maria Donnaregina, la Chiesa di Santa Maria Donnaregina Nuova, la Chiesa di San Giuseppe dei Ruffi e la Chiesa di Santa Maria Regina Coeli, oltre il Complesso degli Incurabili con le chiesette annesse.
Nonostante oggi sia lontano da luoghi commerciali e turistici, in epoca greca e romana era frequentatissimo; qui si trovava la Somma Piazza, con il Pozzo Bianco in marmo, che si diceva fosse decorato con incisioni del poeta latino Virgilio.

~ Sunny day at Piazza Vincenzo Bellini, Naples ~ #piazzavincenzobellini #piazzavincenzobellini_ngni #piazzabellininapoli #palazzofirrao #napoli_ngni

Une publication partagée par @ nogatesnoimagination le

Il Decumano Maggiore è forse il più importante del centro storico di Napoli. Comprende le attuali strade di via San Pietro a Majella e dei Tribunali, quest'ultima anticamente chiamata di Capuana, prende il nome da Castel Capuano, sede di tutti i tribunali, ed insieme a Via San Pietro a Majella, è rimasta nei secoli (a parte qualche piccolo rifacimento) fedele all'antichità. Iniziando da Piazza Bellini possiamo ammirare i resti delle mura greche del IV secolo a.C. e l'ex Convento di Sant'Antonio a Port'Alba.
Su via San Pietro a Majella, troviamo la Chiesa di San Pietro a Majella e il Conservatorio. Andando oltre troviamo la Cappella dei Pontano e la Chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta. Su via Tribunali, dopo la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, incrociamo Piazza San Gaetano, che sorge sull'antica agorà greca, sulla quale si affacciano la Basilica di San Lorenzo Maggiore e la Basilica di San Paolo Maggiore. Vicino all'incrocio con Via Duomo troviamo la bellissima Chiesa dei Girolamini e il palazzo Pio Monte della Misericordia. Al termine del decumano troviamo Castel Capuano e Piazza Enrico de Nicola con Porta Capuana.

La pittoresca via dei presepi nel centro storico di Napoli, via San Gregorio Armeno. #???? #Napoli #viasangregorioarmeno #Italia #Italy #melaviaggio #viadeipresepi #artigianato #artigiani #tradizione #citycentre #cityphotography #architecture #sangregorioarmeno #discover #wanderlust #travelphotography #ig_napoli #new_photoitalia #ig_italia #new_photocampania #ignapoli #viaggiare #bellanapoli #volgonapoli #ladolcevitaly #volgoitalia #campanialovers #canonphotography #canoneosm3

Une publication partagée par Melaviaggio (@melaviaggio) le

Infine il Decumano Inferiore o Decumano del mare, la strada più famosa e animata del centro storico, conosciuta anche come Spaccanapoli perchè divide nettamente la città tra nord e sud. Nell'antichità faceva parte del nucleo antico della città e oggi è una delle vie più prese d'assalto dai turisti per la quantità di piazze storiche di una certa importanza che attraversa, quali Piazza del Gesù, Piazza San Domenico Maggiore, Piazzetta Nilo terminando a Forcella.
Incrocia nel suo tragitto anche Via San Gregorio Armeno dove è concentrato il mercato dei presepi di Napoli. Il Decumano è composto da Via Pasquale Scura dei Quartieri Spagnoli, , via San Biagio dei Librai e via Benedetto Croce, dove il filosofo ha vissuto tra il 1913 e il 1952.

Buongiorno! ??? #igernapolidaily Foto di @paoletta7 scelta da @pedro_cn Follow & Tag your pix #igersnapoli Seguici su FACEBOOK #igersitalia #igerscampania #youmobile #italia365 #igersnapoletani #italia #italy #napoli #igers #VSCO #fotoema #napolistreet #Napoliphotoproject #hoboh #theeasywaytotravel

Une publication partagée par Instagramers Napoli (@igersnapoli) le

Dopo averla vista, Napoli bisogna conoscerla.