Colline senesi: la magia dei borghi toscani
Pubblicato il 14/11/2020

Da non perdereItalia

Twitter Facebook 14 condivisioni

Ah, la Toscana...le sue colline e i suoi vigneti offrono spettacoli magnifici tutti i mesi dell'anno. Addentriamoci nella zona che circonda Siena, nei borghi meno noti ai turisti, vere perle della regione.

<strong></strong>
© jakobradlgruber/123RF

Tappa obbligata per chi ama il connubio tra natura e architettura antica sono le colline senesi. Negli angoli più inaspettati, arte, cultura e paesaggi potranno sorprendervi con effetti speciali. Tra le strade immerse nel verde, i piccoli borghi medievali regaleranno momenti magici a chi deciderà di trascorrervi un fine settimana. Lontani dal traffico, immersi tra i cipressi; preparatevi per dei giorni di relax nei borghi più belli a due passi da Siena!

Montepulciano

Montepulciano
© Jaroslaw Pawlak/123RF

Montepulciano ha una vista privilegiata sulle colline toscane: a 600 metri dal livello del mare lo sguardo si perde tra le coltivazioni di olivi, di vigneti e distese di cipressi. La città che dà il nome al vino omonimo, fu motivo di conflitto tra Firenze e Siena per il suo controllo fino al 1232, anno in cui i senesi riuscirono ad espugnarla. Oltre le sue mura, sono caratteristiche la Chiesa di Sant'Agnese col suo portale gotico e la Fortezza medicea del Sangallo. Se volete godere di un panorama mozzafiato, visitate la Chiesa di San Biagio, considerato il punto più alto dell'architettura rinascimentale su edifici con pianta a croce greca.

Pienza

Pienza
© Andrew Mayovskyy/123RF

Nella Val d'Orcia, Pienza è probabilmente il centro più rinomato, di maggiore importanza artistica. La sua storia si lega strettamente a quella di Enea Silvio Piccolomini, che, divenuto papa Pio II, decise di trasformarla, cambiando il suo nome da Corsignano a Pienza ("città di Pio"). In soli tre anni, riuscì a restituire al borgo bellezza ed armonia. È grazie a lui se oggi possiamo percorrere Corso Rossellino per giungere alla piazza Pio II, cuore della città di forma trapezioidale. Nel caso in cui preventivaste una visita a maggio, sappiate che in questo mese si svolge il coloratissimo mercato di piante e fiori nel centro storico.

Montalcino

Montalcino
© ermess/123RF

Incantevole borgo circondato da una cinta muraria, Montalcino è dominata da un antico castello chiamato Rocca, posto a 567 metri sul livello del mare. Immersa nello splendido Parco Naturale della Val d'Orcia, è una città di origine medievale che ha saputo preservare intatto il suo fascino nel corso dei secoli. Ha una rinomata produzione vinicola, nella quale spicca il celebre Brunello; la sua formula fu inventata da Ferruccio Biondi Santi, e prevede un invecchiamendo di 5 anni, 2 dei quali in botti di quercia. Nel comune potrete ammirare il trecentesco Palazzo Comunale e il Duomo, al cui interno è presente il trittico dell'Assunzione ad opera di Taddeo di Bartolo e la Madonna col Bambino di Sano di Pietro.

Abbazia di San Galgano

Abbazia di San Galgano
© ermess/123RF

Permettiamoci di andare, per un attimo, fuori traccia. Nei pressi di Siena esiste un'abbazia molto particolare...perché Il suo tetto è il cielo. Lunga 72 metri, con pianta a croce latina, ha perduto nel tempo la copertura superiore, conservando unicamente le mura esterne. Edificata nel Duecento, subì numerosi saccheggi subito dopo la Peste Nera del 1348 e fu abbandonata dai monaci, per assumere le forme a noi note dal Settecento. La decadenza strutturale di questo edificio è diventato il suo punto di forza che attrae ogni anno fiumi di visitatori. Nelle sue immediate vicinanze noterete una spada conficcata nella roccia; la tradizione vuole che San Galgano, convertitosi al cristianesimo, abbia deciso di ritirarsi a vita eremitica in quelle zone, testimoniando il suo avvicinamento alla religione tramite l'utilizzo del manico dell'arma come una croce.

Monteriggioni

Monteriggioni
© stevanzz/123RF

Antica fortezza eretta dai Senesi nel 1213 come guardia al confine del comune di Firenze, conserva la sua splendida cerchia di mura che si staglia sulla campagna toscana.
Bastano pochi minuti a piedi per girare tutta Monteriggioni, comune in provincia di Siena di appena 9.921 abitanti. Dedicate qualche momento del vostro fine settimana per visitare Piazza Grande, cuore pulsante del borgo. Sedetevi ai tavolini dei ristoranti che si affacciano, timidamente, sulla piazza: assaporate il gusto vero della Toscana!