Pubblicato il 05/07/2021

#Curiosità #Francia

I borghi medievali europei da non lasciarsi scappare

Un periodo che va dalla caduta dell'Impero Romano d'Occidente, all'anno della scoperta dell'America; la fioritura di borghi, castelli, mura e torri, rimangono la testimoninza tangibile di quest'epoca oramai cosi' lontana ma che ci affascina ritrovare nei siti rimasti intatti in giro per l'Europa. Ecco a voi, i borghi più belli scampati miracolosamente ai cambiamenti della lunga storia europea...

Carcassonne, Francia

© freeartist/123RF

La storia di Carcassonne inizia prima dell'epoca Medievale; i primi insediamenti risalgono al 3500 a.c. La Cittadella è famosa per l'impressionante illuminazione creata in occasione del 14 luglio e per la leggenda che vede protagonista la Dama Carcas (moglie del Re saraceno Baalak) che difese con astuzia la città dall'Imperatore Carlo Magno. Un centinaio di persone risiede tuttora nelle case, protette da tre chilometri di muraglie e cinquantadue torri. Da non perdere la Basilica di Saint-Nazaire e il Castello comitale.

Castello di Trakai, Lituania

© fotomem/123RF

La cittadina di Trakai, appartenente alla Contea di Vilnius, é stata la capitale della Lituania fino a metà del XVI secolo. Il suo castello rosso si trova sul Lago Galve ed é l'unico castello dell'Europa Orientale costruito sull'acqua per volere della moglie del Gran Duca Kestutis nel XIV secolo. Degna di nota é anche la sinagoga caraita, demolita e poi ricostruita molte volte per le guerre dal XIV secolo fino agli inizi del novecento. Nel 1962, fu completamente ristrutturato e trasformato in un museo.

York, Inghilterra

© chrisdorney/123rf

Nella contea del North Yorkshire, il borgo medievale di York racconta una storia antica ed é stato protagonista della Guerra delle Due Rose, dove il casato York arrivo' alla disputa per la corona d'Inghilterra tra il 1455-1485. La Cattedrale gotica é la più grande del Nord Europa, da vedere anche il Castello di York (oggi museo) e l'antica strada risalente al XIV secolo con tipiche case a graticcio (The Shambles), dove un tempo risiedevano i macellai oggi rimpiazzati da botteghe d'artigianato.

Mystras, Grecia

© sietevidas/123RF

Mystras (o Mistra)l'importante centro dell'impero bizantino, sfoggia notevoli edifici di stampo medioevale. Un tempo fù una città fortificata che sorge vicino all'antica Sparta; ha subito l'influsso delle civiltà occidentali, dell'Impero Bizantino, dei veneziani e dei turchi. Oggi le rovine medioevali sono immerse nella natura e il sito è protetto dall'Unesco.

Colmar, Francia

© satina/123rf

Adagiata ai piedi del massiccio dei Vosgi, Colmar, la terza città dell'Alsazia é collegata direttamente alle vicende del Sacro Romano Impero. L'urbanistica medievale é evidente in ogni luogo della cittadina che pullula di costruzioni a graticcio, tipiche dell'architettura alsaziana. Monumenti importanti sono: la gotica Cattedrale di San Martino, la Vecchia Dogana ( caratteristico edificio storico) e il quartiere de La Petite Venise, cosi' chiamata per le costruzioni a bordo acqua.

Avila, Spagna

© perszing1982/123RF

Avila é il capoluogo di provincia più alto della Spagna e il suo nome si deve alla leggenda per cui il figlio di Ercole conquisto' la penisola iberica fondando una città con il nome della madre Abyla. La bellissima cittadina della Castiglia é ricca di edifici religiosi e di cinta murarie medievali in ottime condizioni, il cui perimetro consta un centinaio di torri, sei porte e tre cancelli che racchiudono all'interno la più antica Cattedrale gotica spagnola .

San Gimignano, Italia

© emicristea/123RF

San Gimignano è un borgo medioevale toscano, nato in epoca etrusca e sviluppatosi nel Medioevo. Il borgo é quasi completamente intatto nell'aspetto di organizzazione urbana dell'Età Comunale, iscritto nella lista dei Patrimoni Mondiali dell'UNESCO. La cittadina é famosa in tutto il mondo per le sue quindici torri, (originariamente 72 tra torri e case-torri), e per le innumerevoli opere architettoniche come il Duomo romanico. A testimoniare l'antichità del sito, la Necropoli di Cellole, in cui sono state rinvenute sepolture etrusche del V secolo a.c.