• Connettiti
Addio Giacarta: nuova capitale per l'Indonesia
Pubblicato il 06/09/2019

SocietàIndonesia

Twitter Facebook 20 condivisioni

Entro il 2050, il 36% della città di Giacarta sarà sotto il livello del mare. Il presidente ha annunciato la costruzione di una nuova capitale nel Borneo; il progetto costerà 33 miliardi di dollari Usa.

<strong></strong>
© Dani Daniar/123rf

Giacarta, attuale capitale dell'Indonesia, è situata nell'isola di Giava, su un terreno paludoso in prossimità del mare; ciò la rende da sempre soggetta a forti inondazioni. Tuttavia, i cambiamenti climatici hanno contribuito a far affondare la città più velocemente, e secondo i ricercatori la situazione non può che peggiorare.
Ad oggi metà della metropoli è ricoperta d'acqua, e continuerà a sprofondare in alcune zone di circa 25 centimetri ogni anno. Si è stimato che tra 30 anni le 10 milioni di persone che abitano Giacarta vedranno le proprie case quasi completamente inabissate.
L'Indonesia non è il primo Paese a trasferire la propria capitale (si pensi a Nigeria, Brasile e Pakistan), e certamente non sarà l'ultimo.

<strong></strong>
© Dani Daniar/123rf

Il presidente Joko Widodo, rieletto da poco, ha stabilito lo spostamento della città principale dello stato nell'isola di Borneo entro il 2024.
Si tratta di un'area nella provincia del Kalimantan Orientale attualmente ricoperta da una foresta. La posizione interna della zona, secondo il presidente indonesiano, garantirebbe un rischio inferiore di disastri ambientali.
Non si sono fatte attendere le critiche degli ambientalisti, che hanno sottolineato rischi derivanti dall'abbatimento della foresta.
Della nuova città non si conosce ancora il nome, ma si conosce già la spesa necessaria per realizzarla: 33 miliardi di dollari, dei quali il il 19% proverrà dalle casse statali e il restante sarà finanziato da partnership miste tra privato e pubblico.