• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Tra mare, chiese medievali e antico gaelico: Galway Capitale Europea della Cultura 2020
Pubblicato il 20/03/2019

CulturaIrlanda

Twitter Facebook

Galway, capoluogo dell'omonima contea irlandese, sarà - insieme a Rijeka - la Capitale Europea della Cultura per il 2020. Il programma si prospetta davvero ricco e promette di di far diventare la questa città irlandese una nuova star del turismo mondiale: andiamo insieme alla scoperta di tutto ciò che Galway 2020 ha da offrire!

<strong></strong>
© Christopher Kelleher/123RF

Sulle sponde dell'impetuoso fiume Corrib , nella verdeggiante contea di Galway e a due passi dallo straordinario territorio naturalistico del Connemara, la città di Galway si prepara a essere investita del prestigioso titolo di Capitale Europea della Cultura, il programma dell'Unione Europea per promuovere delle realtà locali conferendogli, attraverso eventi l'organizzazione di numerosi eventi, un respiro e un'attrattiva internazionale. Proprio come Matera e Plovdiv per il 2019, Galway e Rijeka saranno le città designate per il prossimo 2020: lo sguardo internazionale si rivolgerà su queste città, che diventeranno un focolaio di iniziative culturali di ampia portata e quindi delle destinazioni sicuramente imperdibili per ogni viaggiatore.

<strong></strong>
© Alexey Zarodov/123RF

L'organizzazione di Galway 2020 si prospetta davvero grandiosa , con 75 collegamenti europei all'interno del suo programma culturale e un calendario già fitto di eventi: nella cornice di splendidi edifici medievali come il Lynch's Castle e la St. Nicholas' Collegiate Church, la più grande chiesa medievale ancora in uso d'Irlanda, la città si rimpirà di vita ospitando eventi dedicati a musica, danza, teatro, circo meditativo, film e documentari , architettura e letteratura, workshop su attività di artigianato tradizionali, festival medievali e poesia, con un'occhio verso il mondo digitale e la conservazione del patrimonio.

<strong></strong>
© James Byard/123RF

Galway è orgogliosa delle proprie tradizioni: la città è infatti la capitale del gaeltacht, l'antica lingua gaelica (e qui si trova l'archivio dell'UNESCO sulle lingue celtiche): durante il suo periodo di Capitale Europea della Cultura, questa lingua antica - di cui gli abitanti vanno fieri e in cui si riconoscono ancora oggi - sarà al centro di una serie di celebrazioni, in cui verranno festeggiate anche la sua storia e le tradizioni che essa porta con sé.

Tra gli eventi più spettacolari di Galway 2020, il progetto Wires Crossed vedrà 400 partecipanti di ogni età, ceto sociale, cultura e nazionalità alternersi per 2020 minuti nell'attraversamento del fiume Corrib su una fune d'acciaio: un'inziativa spettacolare e simbolica per creare nuovi collegamenti e contaminazioni. Nel campo musicale, invece, Music for Galway proporrà la prima edizione di "Cellissimo", un festival del violoncello della durata di 9 giorni che inzierà nel 2020 e verrà riproposto ogni tre anni, per portare nella città irlandese il meglio del panorama musicale europeo.

Perché Galway 2020 non vuole essere un semplice festival ma, nel pieno spirito dell'idea della Capitale Europea della Cultura nata nel 1985, una vera capitale culturale a lungo termine, che mirerà a costruire un senso di comunità e a promuovere il territorio.

<strong></strong>
© ANDREAS BERTHOLD/123RF

E a proposito di territorio: a solo mezz'ora di auto dalla città si estende il Connemara , un luogo naturale unico al mondo, dove recarsi per una fuga rigenerante dalla città: il complemento perfetto per un'agenda fittamente impegnata con eventi e iniziative culturali.

Parlando di cibo, Galway, in qualità di importante centro portuale, è famosa in Irlanda per il pesce fresco e i frutti di mare: in particolare, il suo salmone è molto rinomato e gustoso, e può essere addirittura visto nei mesi estivi mentre risale la corrente del fiume Corrib nel centro cittadino. E, dato che siamo pur sempre in Irlanda, è immancabile gustarlo con una saporita birra locale!

Siete pronti per partire?