• Connettiti
Vesak: l'importanza del compleanno di Buddha
Pubblicato il 14/05/2017 15 condivisioni

CulturaThailandia

Twitter Facebook 15 condivisioni

Ogni primavera migliaia di monaci buddisti si riuniscono nel Tempio Borobudur, nell'isola di Giava in Indonesia, per il giorno più importante all'anno per i buddisti: il Vesak, ovvero la nascita di Buddha.

Borobudur - Giava

Borobudur - Giava
© masterlu/123RF

Con il Vesak si festeggia la nascita di Gautama Buddha (il Buddha storico). A Borobudur i monaci circondano il tempio dell'Ottocento d.C. (il più grande monumento buddista al mondo, nonché patrimonio mondiale dell'Unesco). Qui meditano, cantano i sutra e lanciano migliaia di lanterne cinesi che invadono il cielo notturno.

Questo però è solamente uno dei tanti festeggiamenti che hanno luogo in tutta l'Asia: dal festival delle lanterne nel tempio Jogyesa a Seul ai rituali di Shwedagon (la Pagoda d'oro di Yangon).

Yangon (Myanmar) - vista della Pagoda di Shwedagon al crepuscolo

Yangon (Myanmar) - vista della Pagoda di Shwedagon al crepuscolo
© sean pavone/123rf

Il Principe Siddharta nasce in Nepal nel 567 d.C., figlio di un capo tribù, a 29 lascia il palazzo reale per conoscere il mondo e intraprendere un percorso spirituale lontano dai fasti e dalle ricchezze a cui i nobili natali lo avevano destinato.

Fonderà un ordine di monaci mendicanti che 80 anni dopo la sua morte diventerà una religione. Oggi circa 488 milioni di persone (il 9% della popolazione mondiale) praticano il buddismo. Ogni anno, con la luna piena del mese di Vesakha (tra maggio e giugno) milioni di buddisti partecipano alle celebrazioni per la nascita del Bodhisattva (altro nome del Buddha Gautama).

La data esatta però, non solo cambia di anno in anno, ma cambia anche per ogni paese in base al calendario che i vari paesi decidono di seguire. In Cina e Hong Kong per esempio, la nascita si festeggia l'ottavo giorno del quarto mese del calendario lunare cinese.

Quest'anno a Hong Kong il Vesak si è festeggiato il 3 maggio mentre in Thailandia il 10 maggio. Anche i nomi con cui viene definita la festa sono molti, ma il giorno è comunemente definito "il compleanno di Buddha" o "il giorno di Buddha".

Questa festa celebra 3 eventi della vita del Buddha: la nascita, l'illuminazione e la morte che si dice abbiano avuto luogo lo stesso giorno dell'anno (ma a diversi anni di distanza).

Lumbini, Nepal - il luogo dove è nato il buddha

Lumbini, Nepal - il luogo dove è nato il buddha
© wirojsid/123RF

Dalla Thailandia alla Corea del Sud, dal Myanmar alla Cina, dalla Malaysia all'India: ogni paese ha simboli e tradizioni diverse per ricordare i vari episodi del Buddha. La Cina, che con 255 milioni di persone conta la più grande popolazione buddista del mondo, hanno luogo le celebrazioni più grandi. Gran parte dei rituali si svolge nei templi dove i devoti accendono incensi e lasciano offerte. In Corea del Sud si festeggia con il festival delle lanterne di Seul. I templi vengono coperti di lanterne di carta colorate e piatti tipici come il bibimbap e tè vengono offerti ai visitatori. A Ipoh (Malesia) i monaci espongono un dipinto sacro del Buddha al sole in modo che assorba le sue energie per ottenere pace, salute e armonia per il resto dell'anno. A Lumbini, dove il Buddha è nato, si danno offerte per i più poveri e per i vari monasteri.

articoli correlati

I templi buddisti più belli del pianeta
Capodanno buddista in Thailandia
Buddha di 600 anni riemerge in Cina
Le più monumentali statue del Buddha
Il festival buddhista più importante arriva in Europa
Il più grande Buddha al mondo