Pubblicato il 24/04/2019

#Da non perdere #Italia

I luoghi del 25 aprile. Itinerari tra natura e resistenza

Quest'anno la Festa della Liberazione apre le danze a un weekend lungo, si tratta di un'ottima occasione per organizzare una gita fuori porta. Parchi, mostre, mercatini o pedalate, ecco tante idee per trascorrere un 25 aprile all'insegna dell'avventura. Anche se volete celebrare la ricorrenza sui luoghi eroici della storia, gli itinerari non mancano...

© Luca Lorenzelli/ 123 RF

Quest'anno si celebra il 74° anniversario del 25 aprile, giorno della Liberazione d'Italia, data della vittoriosa sconfitta del Nazifascismo, dell'uscita del nostro Paese dal giogo della dittatura. L'anniversario della Liberazione è una festa di tutti e in questo 2019 cade favorevolmente di giovedì concedendo il privilegio di un long weekend da sfruttare al meglio.

UNA GITA PER FAMIGLIE

È importante insegnare ai bambini il significato della Liberazione, ma allo stesso tempo, per i più piccoli è giusto che questa festa diventi occasione di svago e un modo per passare più tempo in compagnia mamma e papà.
Tra le gite indimenticabili in una giornata di primavera ci sono senz'altro i safari organizzati nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, in Valle d'Aosta, oppure la possibilità di andare alla scoperta degli animali all'acquario di Genova, primo in Italia per grandezza, che di recente organizza dei tour speciali per i visitatori più piccoli.
Altre mete quotate al Nord sono il Lago di Como, con lo splendore floreale delle sue ville, tra cui menzioniamo la prestigiosa Villa del Balbianello, che offrono primaverili itinerari all'aria aperta; oppure Sirmione, sul lago di Garda, per lasciarsi stupire da un paesaggio mozzafiato e rigenerarsi attraverso percorsi termali.
A Sirmione inoltre, il 25 aprile , si tiene la mostra floreale, una vivacissima esposizione di esemplari profumatissimi. Una divertentissima giornata per i più piccoli è senz'altro assicurata dalla 39esima edizione del Festival Internazionale dell'Aquilone. a Pinarella di Cervia, Ravenna, dove lungo la spiaggia vengono lanciati 200 elaborati acquiloni provenienti da tutto il mondo, in un tripudio di culture e in un arcobaleno di colori.

PIC-NIC E FESTE

Mete ideali per un picnic o una biciclettata sono invece l'Umbria, con le sue vaste valli d'ulivi, oppure le Marche dove ogni anno in occasione del 25 aprile viene organizzata la Festa dei Folli, che prevede mercatini, laboratorio, musiche e spettacoli in grado di coinvolgere ospiti di tutte le età.
Per immergersi in un'atmosfera d'altri tempi invece l'occasione propizia è in Lazio, precisamente a Calcata, denominato il Paese delle streghe dove ha luogo una tradizionale festa in abiti medioevali.
Sempre a Roma in occasione del 25 aprile è prevista l'apertura dei Castelli romani per l'inaugurazione dell'evento «Castelli da scoprire», un viaggio tra siti archeologici e sentieri naturalistici che promette di stupire ed emozionare tutti partecipanti. Al Sud invece gli itinerari consigliati sono nel Parco Nazionale del Gargano, alla scoperta di paradisiache spiagge e grotte cristalline, oppure ad Ostuni per godersi la luce nitida del sole che risplende tra le viuzze dalle case bianche. Spiagge assolate e tanto mare; ma non mancano neppure le meraviglie naturali da esplorare attraverso lunghe passeggiate, come il Parco della Favorita a Palermo, il parco urbano più grande d'Europa.

© Angelo76/123RF

CIBO DI QUALITA'

Per i buongustai non mancano le sagre dove mettere alla prova la forchetta. Dal 22 aprile al 1 maggio ad Ascoli Piceno si tiene il Festival del Fritto Misto, dedicato al cibo fritto di qualità, tra il quale potrete assaporare la prelibatezza nostrana delle olive all'ascolana.
Mentre in Umbria, specificatamente a Trevi, si terrà un Pic-nic tra gli ulivi, sabato 27 e domenica 28 aprile.
Se invece preferite il richiamo del vino potete sostare sulle colline marchigiane a degustare il Barolo nell'Enoteca Regionale e approfittarne per una visita al castello del centro. In Alto Adige invece si festeggia il 26 aprile con il programma VinoSafari tradizionale che prevede un itinerario di degustazione tra le cantine più pregiate.

EVENTI E MOSTRE

Sul lago Trasimeno, precisamente a Castiglione del Lago, il 25 aprile atterreranno 1500 velivoli per uno spettacolo senza pari. Un vero Festival del Volo che offre ai suoi partecipanti anche l'ebbrezza di provare il Battesimo dell'aria.
Spostandoci a Sud, nella calda Sicilia, potrete invece lasciarvi coinvolgere dal Radicepura Garden Festival di Giarra che raccoglie 5000 varietà di fiori.
Per gli amanti della cultura le mete storiche sono Milano, Roma e Torino. Imperdibile una visita a Palazzo Reale dove attualmente è in corso la mostra dedicata ad Antonello da Messina; oppure potete dilettarvi con l'esposizione delle opere di Bansky al MUDEC.
A Roma invece potrete ammirare l'anticonformismo dei quadri di Pollock al Complesso del Vittoriano, oppure le fluorescenti immagini di Andy Warhol. Un'altra mostra che sta mandando in visibilio gli spettatori nell'ultimo periodo è inoltre Leggere di Steve McCurry, a Palazzo Madama di Torino.

Voir cette publication sur Instagram

"Sono un partigiano perciò odio chi non parteggia" Antonio Gramsci - Scritti Giovanili #benedicta #sacrariodellabenedicta #alessandria #25aprile #partigiani #pernondimenticare #liberazione #resistenza #luoghidellaresistenza

Une publication partagée par Ellie (@ellie_popalandia) le

I LUOGHI DELLA RESISTENZA

Il 25 aprile non è un comune giorno di festa, ma soprattutto un'occasione per riaffermare il valore della memoria e della democrazia.
Tra un itinerario e l'altro di questo pazzo ponte non dimentichiamo di rendere omaggio alle vittime della guerra, perché tenere viva la memoria storica significa fare il mondo che quanto accaduto in passato non sia destinato a ripetersi.
Per un percorso sulle tracce della storia una tappa imperdibile è il Museo Storico della Liberazione di Roma, in via Tasso, dove si può ritrovare un'altissima mole di documenti. Per una passeggiata lungo le orme dei partigiani, invece, potete percorrere i Sentieri di Resistenza del Parco Nazionale di Val Grande, in Verbania, oppure inoltrarvi lungo le vie sterrate del Sentiero della Libertà in Abruzzo.
Passo dopo passo non dimenticate di intonare «Bella ciao» per rivivere l'atmosfera eroica che questi luoghi conservano.

Altri articoli proposti dall'autore