• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Thailandia: tornano a sbocciare i fiori di Loto
Pubblicato il 07/06/2017

NaturaThailandia

Twitter Facebook 27 condivisioni

Dopo ben dieci anni di assenza, i fiori di Loto ricominciano a fiorire in Thailandia! Uno spettacolo da non perdere

Il simbolo sacro del Siam

Il simbolo sacro del Siam
© subinpumsom/123RF

Le spiagge da sogno, le acque turchesi, il buon cibo e la rigogliosa fauna, non sono gli unici assi nella manica della bellissima Thailandia, la destinazione pił ambita dai turisti italiani ed europei. Il Regno Thailandese č celebre anche per i suoi bellissimi fiori di Loto, un simbolo sacro talmente iconico che i luoghi in cui crescono, diventano in poco tempo mete turistiche.
Il problema č che in alcuni di questi luoghi, come nel Parco Nazionale Khao Sam Roi Yot, situato nella provincia di Prachuap Khiri Khan, il fiore di Loto era scomparso da pił di dieci anni, e , l'ultimo avvistamento, risaliva al 2007. La sparizione, era dovuta a diversi fattori come inquinamento e siccitą, ma una grande responsabilitą č stata anche del turismo di massa.

Dieci anni dopo questa catastrofe ecologica, i fiori di Loto sono rinati nelle acque del lago del Parco Nazionale di Khao Sam Roi Yot. La buona notizia č che la loro ricomparsa non č stata esigua, bensi' ne sono spuntati a migliaia, ed č per questo motivo che le autoritą non hanno nessuna intenzione di aprire il sito al pubblico. L'obbiettivo č di rendere la distesa di fiori di Loto perenne, quindi sia i locali che i turisti sono pregati di non andare sul posto per dare tempo alla natura di riprendere il suo corso.

"In questo momento il parco nazionale si trova in un processo di restaurazione dei Lotus. Verrą il momento in cui il Parco tornerą visitabile ai turisti, ma non č ancora il momento" ha confidato il capo della manutenzione del sito Rungroj Aswakultar.

Sebbene ne i residenti, ne i turisti, soffrano della chiusura del Parco, le guide incaricate delle visite sono quelle che ne risentono di pił per la cessata attivitą. Fortunatamente per loro, pare che la situazione non durerą ancora per molto: secondo alcuni esperti, la stagione delle piogge aiuterą la zona a ristabilirsi in poco tempo, e i fiori di Loto torneranno a riaffiorare in tutta la regione.
Rallegriamoci del fatto che, dopo un'assenza di dieci anni, i Fiori di Loto sono tornati ad incantare il pubblico e ad arricchire di nuovo la natura.

Leggi anche:

Phucket, dove gli elefanti maltrattati ritrovano serenitą (e incontrano le star)
Vesak: l'importanza del compleanno di Buddha
Con la morte del re la Thailandia chiude per lutto