• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
A Carnevale ogni dolce... vale! Alla scoperta delle tradizioni culinarie italiane
Pubblicato il 20/02/2020

CuriositàItalia

Twitter Facebook 1 condivisione

Chi ha le frappe, chi le castagnole, chi le zeppole e le frittelle di riso...difficilmente si trova un accordo su quello che dovrebbe essere "IL" dolce di Carnevale. Per non scontentare nessuno ecco qualche piatto tipicamente carnevalesco, regione per regione...a voi la scelta del buono!

Ogni regione ha il suo dolce di Carnevale.
In Emilia Romagna un tipico piatto carnevalesco sono le tagliatelle questa volta pero non declinate nella variante salata con ragù bensi dolci.
L'impasto delle classiche tagliatelle viene arricchito per l'occasione da zucchero e scorze d'arancia e, una volta stesa, la pasta viene fritta e cosparsa da un delicatissimo strato di zucchero a velo.
Se volete immergervi nel vero Carnevale bolognese potete girare per la città con un cono di "tagliatelle" e ammirare le maschere, magari riparati sotto ai portici nel caso in cui dovesse sorprendervi un classico acquazzone made in febbraio.

Voir cette publication sur Instagram

Ecco le tagliatelle dolci fritte, un dolce tipico che qui in Romagna prepariamo per Carnevale ???????????? deliziose & croccanti, la ricetta la trovate sul blog: passatelliescialatielli.it link diretto in bio #passatelliescialatielli #blogdiricette #ricette #dolci #dolcidicarnevale #carnevale #acarnevaleognischerzovale #dolcettidicarnevale #tagliatelle #tagliatellefatteincasa #tagliatelledolci #tagliatellefritte #romagna #romagnamia #romagnainfiore #cucinaromagnola #cucinatipica #cibo #instafood #foodstagram #foodpic #cook #cucinare #mangiare #eat #italianfood

Une publication partagée par passatelliescialatielli.it (@claudiaturri74) le

Le frittelle di riso, Lombardia

In Lombardia, terra di pianura Padana e risaie, il dolce di carnevale non poteva non essere povero e gustosissimo.
Le frittelle di riso lombarde hanno la forma delle polpette ma dentro sono dolcissime e soffici: il riso viene fatto cuocere nel latte aromatizzato con zeste di agrumi, burro e zucchero.
Terminata la cottura il riso viene impastato insieme a delle uova, rum e farina e, naturalmente, fritto.
Un piatto semplice che affonda le proprie radici in un passato lontano e che ancora oggi si tramanda di nonna in nipote...perfetto da gustare durante i festeggiamenti carnevaleschi mantovani, mentre si assiste incantati al chiasso dei carri e dei bambini che giocano mascherati.

Voir cette publication sur Instagram

Oggi San Giuseppe la giornata dedicata a tutti i papà. In Umbria e in particolare ad Orvieto, si festeggia preparando le frittelle di riso San Giuseppe. Il riso cotto nel latte, è profumato con limone e zucchero e rum. Auguri a tutti i papà. Trovare la ricetta nell'archivio del blog. #dueamicheincucina #sangiuseppe #frittelledisangiuseppe #frittellediriso #umbria #umbriaatavola #umbriaatavola_food_wine #orvieto #ricettedellatradizione #ricettetipiche #ricetteumbre #cucinaitaliana #riso #photofood

Une publication partagée par Miria Onesta (@dueamicheincucina) le

Le zeppole, Sardegna

Chi non conosce le "zeppole" sarde?
Sembrano ciambelle comuni fritte eppure le "is zippuas" si caratterizzano per l'uso di patate lesse nell'impasto che, oltre alle scorze di arance e limone grattugiati, viene aromatizzato con il "fil'e feru", l'acquavite sarda.
Queste golosissime zeppole, dopo essere state fritte in abbondante olio e ripassate nello zucchero semolato, necessitano di tempo per riposare per essere servite, perfette, a temperatura ambiente.
In tutta le pasticcerie della Sardegna troverete delle "is zippuas" ma il consiglio è di riuscire ad assaggiare quelle casalinghe, cucinate da zie, nonne e mamme: il sapore è inconfondibile, unico.

<strong></strong>
© marmo81/123RF

I testi di Tùrcu, Sicilia

Sicilia: casa di normanni, arabi e casate nobiliari... che dolce proporrà questa splendida e sfaccettata regione per il Carnevale?
I "testi di tùrcu" sono un dolce al cucchiaio tipico di Castelbuono di origine moresca dal sapore deciso e delizioso.
Il piatto si compone di sottili strati di sfoglia fritta alternati ad una crema di latte aromatizzata a limone e cannella e completati da una spolverata di cacao.
Una specie di Tiramisù rivisitato fresco e leggero, perfetto per una terra che anche durante il Carnevale sperimenta temperature miti scaldata dal tiepido sole di febbraio.

Voir cette publication sur Instagram

Tradizioni della nonna ?? ~testa di turco~ #crema #testaditurco #sicilia #sicily #castelbuono #colors #colori #cacao #tradizioni #nonna #labuonacucina #italy #sweet #sweetpassion #ilariapassionedolci #passion #dessert

Une publication partagée par Ilaria Quero (@ilaquer93) le

I galani, Veneto

Il Carnevale di Venezia ogni anno attira migliaia di visitatori da tutto il mondo intrattenendo con oltre 150 eventi tra performances, spettacoli teatrali e laboratori.
E se all'improvviso, durante le sfilate delle maschere, venisse un attacco di fame? Bene, sappiate che anche il Veneto ha il suo dolce carnevalesco: i "galani" anche noti con il nome "crostoli".
Sottili, fragranti, a forma di nastro o rettangolari, i galani (anche chiamati "frappe", "chiacchiere", "intrigoni") hanno pochi ingredienti - farina, latte, uova, zucchero, burro, grappa- sono facilissimi da preparare, possono essere fritti o al forno e regalano a tutti un sorriso per la loro bontà!

Voir cette publication sur Instagram

Chiacchiere o sfrappole di carnevale del Maestro Gino Fabbri Quest'anno mi sto divertendo a provare tante ricette diverse, prese dai libri dei migliori pasticceri italiani. La ricetta della oggi é una delle mie preferite, leggerissimr, non trattengono olio e son strapiene di bolle. ?????????????????????? . Trovate la ricetta nel mio profilo oppure sul blog cercatela con la lente ?? nell'apposito riquadro. Potete anche inviarmi un messaggio. ???????????????????????? . #chiacchiere #frappe #sfrappole #galani #Carnevale #ricette #recipes #foodies #foodphotography #gialloblogsocial #giallobogs #blogger #insta #instagram #instagramfood #instsgood #homemade #good #febbraio #yum #unamammaincucina

Une publication partagée par Una mamma in cucina (@una.mamma.in.cucina) le

La schiacciata, Toscana

A Firenze Carnevale vuole dire "schiacciata".
Da non confondere con quella croccante salata, la schiacciata dolce fiorentina, riconoscibile dal Giglio di Firenze impresso sulla superficie con il cacao in polvere, è una soffice torta lievitata che profuma d'arancia.
Sebbene la ricetta tradizionale non preveda alcuna crema, oggi nelle vetrine di molte pasticcerie viene proposta una rivisitazione del dolce farcito con panna, crema o cioccolato...una vera leccornìa.

Voir cette publication sur Instagram

DOLCI: ECCO LA RICETTA DELLA SCHIACCIATA FIORENTINA Clicca sul nostro sito per rimanere informato Click on the website to stay informed https://www.iwebradio.fm #news #cucina #food #dolci #merenda #pranzo #cena #colazione #schiacciatafiorentina #torta #eat #instafood #ricette #cooking #repost #iwebradio #italy #calabria #reggiocalabria #followme #foodporn #instafood #foodpics #firenze

Une publication partagée par iWebRadio (@iwebradio.fm) le