Pubblicato il 16/08/2018

#Natura #Sudafrica

Dodici mete per scoprire le bellezze naturali dell'Africa

Mai sentito parlare di "mal d'Africa"? Stiamo per farvelo venire con dodici straordinarie mete alla scoperta della selvaggia natura Africana!

Deserto del Namib - Namibia

Uno dei deserti più antichi del mondo, arido, pensate, da oltre 80milioni di anni! Il nome Namib gli è stato dato dal popolo Nama che abita la regione, e vuol dire "luogo vasto". Perché se il deserto è per gran parte disabitato qui vi sono anche alcuni insediamenti umani , come nella celeberrima valle di Sossuvlei , la zona più accessibile e dunque frequentata del deserto. - © Juergen Schonnop/123RF

Nyungwe Nationa Park - Rwanda

Incontrare un gorilla di montagna nella foresta pluviale ruandese vi accompagnerà nella vostra memoria per tutta la vita! Sono diversi i tour-operator che organizzano gite per andare sulle tracce dei gorilla. Posto ad un'altitudine di oltre 6.000 piedi, il Nyungwe National Park è una regione isolata, che copre più di 386 miglia quadrate del Rwanda sudoccidentale. I turisti qui possono incontrare una vasta gamma di primati e anche attraversare il più alto punto dell'Africa orientale. - © tbrissiaud/123RF

Victoria Falls - Zambia e Zimbawe

Uno degli spettacoli più maestosi della natura, le Victoria Falls si trovano lungo il corso del fiume Zambesi, al confine tra Zambia e Zimbawe. L'altezza della cascata è di ben 128 metri per un chilometro e mezzo di lunghezza. Fu l'esploratore scozzese David Livingstone il primo occidentale a visitarle, e lui a dargli il nome di cascate Vittoria in onore dell'allora Regina d'Inghilterra. Per la popolazione locale, invece, queste si chiamano Mosi-oa-Tunya, ovvero "il fumo che tuona". - © handmadepictures/123RF

Deserto del Sahara

Se quello di Namibia è il più antico deserto al mondo, quello del Sahara è il più grande deserto caldo, secondo a livello globale solo a quelli di Antartide e Artide (deserti freddi). Il nome sahara deriva dalla parola dialettale che indica il deserto in arabo. Per vivere un'avventura nel deserto sahariano l'ideale è partire del Marocco, da dove vengono organizzati diversi tour per fare un giro tra le dune del Sahara a dorso di cammello. - © satina/123rf

Valle del Nilo - Egitto

Se l'Egitto è sicuramente noto per le splendide Piramidi di Giza e la Sfinge, anche questo paese offre un paesaggio naturale unico nel suo genere. Una crociera lungo il Nilo è il modo ideale per scoprirlo, idealmente a bordo di una felucca tra le canne di papiro, fino al punto più alto, la Valle dei Re, con le statue monumentali e il magnifico tempio di Kom Ombo. Per un'sperienza sì natutalistica, ma anche fortemente culturale! - © Marcelo Alexandre Rabelo/123RF

I laghi salati del bacino dello Zambesi - Botswana

Ecoregione dell'ecozona afrotropicale, è tra più estesi sistemi di saline al mondo, con una superficie di oltre 12mila chilometri quadri. La regione viene chiamata Makgadikgadi Pan per l'omonimo lago essiccatosi cira diecimila anni fa, lasciando solo una distesa salata d'argilla. Il luogo è talmente disabitato che è possibile quasi sentire il rumore del proprio sangue scorrere nelle vene! Un paesaggio quasi alieno che vi lascerà a bocca aperta. - © Achim Prill/123RF

Kilimangiaro - Tanzania

Con i suoi 5895 metri è la cima più alta del Continente Nero e meta di migliaia di turisti e scalatori che vogliono conquistarla! Un'"isola del cielo" che crea un habitat naturale unico, quasi lunare, con un panorama straordinario. Vulcano stratificato formato da tre crateri, oggi è dormiente. La leggenda narra che l'ultima eruzione sia stata appena 170 anni fa! Oggi la sommità del vulcano è coperta dal ghiacciaio perenne di Rebmann. - © industryandtravel/123RF

Valle di Draa - Marocco

Tra le montagne dell'Anti Atlante e il Jebel Sarhro si trova uno dei paesaggi più splendidi e gratificanti del Marocco: la valle di Draa. Attraversata dall'omonimo fiume e ricoperta di piantagioni di datteri tra le quali si nascondo delle kasba fatte di terra rossa speronata, offre un panorama meraviglioso fatto di intensi colori. Per visitare la zona punto di partenza perfetto è Zagora, all'estremità meridionale, dotata di alberghi e ristoranti. Per raggiungere la Valle di Draa da Marrakech è necessario invece avventurarsi in un on the road tra le montagne di Atlas di ben cinque ore! Da fare solo se in compagnia. - © Lukasz Janyst/123RF

Parco Nazionale del Lago Nakuru - Kenya

Un milione di fenicotteri abitano nel Parco Nazionale del lago Nakuru, in Kenya, tra i parchi che offrono il più grande spettacolo di uccelli del mondo! Nella Rift Valley, a 1754 metri sopra il livello del mare, il Parco si trova a circa 160 chilometri da Nairobi. Non solo fenicotteri, qui è possibile osservare ben 56 diverse specie di mammifferi, tra cui facoceri, babbuini e rinoceronti bianchi e neri. Un luogo perfetto per chi ama la fotografia naturale e i soggetti animali! - © Jordi Clave Garsot/123RF

Masai Mara National Reserve - Kenya

Uno dei parchi naturali più spettacolari del Kenya, chiamato così per il fiume Mara e per la celeberrima tribù Masai che abita la zona. La riserva naturale kenyota ricopre oltre 1500 chilometri quadri di superficie, e per visitarla tutta è necessario spendervi più di un giorno! Molteplici i safari organizzati che vi porteranno a scoprire gli esotici animali che da secoli abitano questa sconfinata meraviglia, tra i quali zebre, giraffe, antilopi e soprattutto lui, il re della foresta: il leone! - ©Lars Johansson/123RF

Table Mountain ? Sud Africa

La montagna dalla cima piatta che si staglia sulla città di Cape Town in Sud Africa ne è ormai simbolo, nonché una delle più frequentate attrazioni turistiche della città. I visitatori, attraverso una funivia, possono raggiungerne la cima e godere dello spettacolare panorama. La montagna fa parte dell'omonimo parco nazionale. Impossibile non scattare migliaia di foto da questo punto panoramica: la vera sfida è non scattarne! - © Jacob Lund Photography/123RF

Arcipelago di Bazaruto - Mozambico

A breve distanza dalla costa del Mozambico, nell'Oceano Indiano, si trova questo arcipelago formato da quattro bellissime isole che costituiscono un vero e proprio parco nazionale marino. Qui è possibile vedere barriere coralline e la più numerosa comunità di dugong dell'Africa Orientale. Le splendide spiagge dalla sabbia bianchissima e fine non solo sono perfette per prendere il sole, ma anche l'habitat naturale delle tartarughe a guscio duro. Se siete amanti delle immersioni questo arcipelago è la meta ideale per le vostre vacanze africane! - © Felix Lipov/123RF

Altri articoli proposti dall'autore