• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Vacanze anticonvenzionali: al mare in dieci isole tedesche
Pubblicato il 10/08/2018

NaturaGermania

Twitter Facebook 3 condivisioni

Chi l'ha detto che si può andare al mare solo nel mediterraneo? Ecco dieci spiagge anticonvenzionali situate nelle isole tedesche del Mar Baltico e del Mar del Nord!

  • Twitter
  • Facebook
  • Ruegen - la più grande isola baltica tedesca
    Ruegen - la più grande isola baltica tedesca

    L'isola di Ruegen, con i suoi 969 chilometri quadrati è la più grande tra le isole tedesche del Mar Baltico. Grazie ai resort e alle spiagge attrezzate è una meta turstica molto amata dai turisti nordeuropei! Il momento ideale per visitarla è tra giugno e agosto, nonostante spesso venga apprezzata anche la quieta stagione invernale. Ruegen è una meta perfetta anche per i windsurfer e i kitesurfer grazie alle diverse baie ventose che la popolano.

  • Poel - l'isola vicino Lubecca
    Poel - l'isola vicino Lubecca

    L'isola di Poel, anch'essa del Mar Baltico, confina con la baia di Wismar della costa tedesca, ed è dunque vicina a Lubecca, Wismar e Schwerin. Fa parte della regione metropolitana di Amburgo. Il nome dell'isola deriva dalla parola slava "pole" , che significa "terra piatta" o "campo". Qui è possibile rilassarsi con la spettacolare vista del Mar Baltico, godibile dalla baia di Wismar.

  • Usedom - la più solare delle isole
    Usedom - la più solare delle isole

    Isola della Pomerania, divisa fin dal 1954 tra Germania e Polonia, è la seconda isola più grande dopo Ruegen. Con un ammontare di 1906 ore annue di sole, Usedorm è la regione più luminosa dell'intera Germania, e una delle più solari di tutto il Mar Baltico. Ecco da dove ha preso il soprannome di "Sonneinsel", Isola Sole in tedesco. Meta turistica fin dal 19esimo secolo, Usedom è equipaggiata con grandi resort e spiagge attrezzate, come quella di Heringsdorf, in foto.

  • Fehmarn - come un uccello migratore
    Fehmarn - come un uccello migratore

    Dista diciotto chilometri dall'isola danese di Lolland, Fehmarn, legata alla costa tedesca da un lungo ponte costruito negli anni Sessanta. Ottima meta per il bird watching: qui infatti gli uccelli migratori artici passano in volo verso il centro Europa. Meta turistica in espansione, soprattutto da luglio a settembre, Fehmarn è un'altra meta ottima per gli amanti del windsurf e kitesurf. In foto la costa di Staberhuk.

  • Sylt - spiagge sabbiose sul mar di Wadden
    Sylt - spiagge sabbiose sul mar di Wadden

    L'isola di Sylt offre venticinque miglia di bellissime spiagge sabbiose sul tranquillo mare di Wadden. Dune e dighe verdi, brughiere e scogliere rendono il paesaggio naturale incontaminato uno spettacolo unico. Ma Sylt offre anche vita notturna con le istallazioni turistiche che permettono di vivere una vacanza completa, tra pacifico isolamento e divertimento. Sono dodici i villaggi che popolano l'isola, ognuno con il suo fascino. In foto la spiaggia del villaggio di Hornum.

1

Voglia di una meta balneare non troppo affollata, con spiagge sabbiose, scogliere, e un paesaggio da urlo? Il Nord Europa allora è il posto che fa per voi! Sul Mar Baltico e il Mar del nord, difatti, si affacciano coste e isole dove è possibile prendere un'aria di mare decisamente diversa da quella mediterranea. Per godere appieno della natura selvaggia le isole della Germania del nord possono essere un'anticonvenzionale soluzione. E, per i più coraggiosi, la possibilità di un tuffo non è nemmeno così remota...