Pubblicato il 15/06/2017

#Cultura #Argentina

Mete hipster: ecco le destinazioni per i viaggiatori alternativi

Purtroppo non possiamo scrivere l'articolo su una bella macchina da scrivere vintage, ma vi presentiamo comunque ben 12 mete ideali per il popolo di viaggiatori hipster

12 mete ideali per il popolo di viaggiatori hipster. Ma che cos'è la subcultura hipster? Si definisce tale, in genere, la nuova generazione alternativa: ascoltano musica non commerciale, sono a favore delle politiche green, del chilometro zero e dell'eco-solidale, prediligono l'arte e le zone urbane riqualificate, la letteratura e l'arredamento fai da te con pallet e materiali di riciclo creativo.

Per quanto ci scocci ammetterlo, chi al giorno d'oggi non è un po' hipster? E se anche hipster proprio non vi sentite, vi sfidiamo a non amare gli hub della subcultura che oggi proponiamo: dalla Berlino grunge di Prenzlauer Berg ai quartieri etici di Melbourne, abbiamo raccolto le 12 migliori destinazioni del pianeta dove il nostro lato hipster potrà gioire arricciandosi i baffi a manubrio.

Sfogliate la nostra galleria per scoprire dove bere il miglior caffé artigianale, visitare i mercatini delle pulci più interessanti e acquistare i vinili più ricercati immersi in uno spazio urbano fatto di murales, vecchi capannoni industriali trasformati in pub all'ultima moda e gallerie d'arte. Credeteci, una volta finite le foto vi sentirete catapultati in un video dei Baustelle!

Buenos Aires

Basta dare un'occhiata ai quartieri hip di San Telmo e La Boca per capire che questo angolo colorato di Buenos Aires non può non essere una destinazione di spicco per i giovani hipster e bohemien. Raccomandiamo il baffo curato e gli accessori vintage, riuscirete facilmente a mescolarvi con i locali! - © jkraft5/123RF

Berlino

Caffé vegani, strade colorate dai graffiti, mercatini dell'usato: ecco le principali attrazioni della capitale tedesca, una città in cui si respira un'energia giovane. Dalla scena tecno ai famosi locali di musica elettronica, fino ad arrivare alle strade pittoresche cosparse di negozietti e gallerie d'arte, Berlino vi stupirà ogni volta che girate l'angolo. La zona hipster per eccellenza è Prenzlauer Berg, quartiere in cui consigliamo, ogni domenica mattina, di visitare il gigantesco mercatino delle pulci di Mauerpark! - © jakobradlgruber/123RF

Londra

È nel quartiere londinese di East End che si concentra l'atmosfera multiculturale che, in generale, si respira in tutta la capitale. Tra i negozietti dedicati allo shopping retrò, ai vestiti usati e ai mobili vintage di Brick Lane troverete anche l'area di Shoreditch, dove locali, club, street food e gallerie d'arte vi daranno diversi spunti su come passare il vostro tempo in città. - © basphoto/123RF

Bristol

Girare per Bristol vi lascerà il sorriso stampato in faccia; nulla di straordinario o mozzafiato, ma l'atmosfera rilassata e artistica della zona centrale della città, Strokes Croft, vi metterà allegria con l'arte di strada, la musica e i locali raggae di Saint Paul. - © pjhpix/123RF

Lubiana

Città verde e dalla mentalità eco-friendly, la bella capitale slovena emana vibrazioni psitive. Biciclette ovunque, ampie strade pedonali, in realtà Lubiana era hipster prima ancora che diventasse una moda esserlo. Volete vedere il quartiere hippie? Andate a fare un giro a Metelkova e immergetevi in questa pacifica subcultura. - © wospoteko/123RF

Melbourne

Vi sentite un po' bohemien? Allora il quartiere di Fitzroy è il posto che fa più al caso vostro. Una volta arrivati, ordinate un almond milkshake al caffé infipendente del quartiere e cominciate a contare quanti sono gli uomini che portano lo chignon, il numero tenderà a infinito. - © Jodie Johnson/123RF

Toronto

Una volta quartiere più povero, negli ultimi anni West Queen West si è completamente rinnovato, e come una farfalla uscita dal bozzolo ha ammaliato tutti con i suoi nuovi colori e le crescenti attrattive: dal museo di arte contemporanea canadese al concert hall Drake Hotel, le cose da fare sono davvero tante. Il tutto sorseggiando una buona birra artigianale, davvero facile da trovare in zona. - © Ontario Ltd Spven/123RF

Amsterdam

Ciclisti ai pedali, Amsterdam vi aspetta! Dai bei mercatini delle pulci fino alle sue tante cooperative ecosostenibili, il quartiere di Noord, un po' fuori dal centro, è esattamente quello che cercate per una vacanza hipster con la H maiuscola. - © Paul Grecaud/123rf

San Francisco

Sarebbe strano se la città degli angeli, con le sue strade colorate e bizzarre, la vicinanza con la Silicon Valley e le sue prodezze tecnologiche non attirasse il giovane pubblico hipster. Nella città si respira ancora l'atmosfera delle subculture sorte qui dagli anni 60 in poi, e ne sono diretta testimonianza zone come il quartiere di the Mission. - © jejim/123RF

Copenhagen

Patiti dello street food, del veganesimo e dell'attivismo ambientale, benvenuti a casa. Copenhagen, con il suo fascino nordico, fa proprio al caso vostro. I quartieri di Jaegersborggade e the Norrebro sono veri e propri centri creativi che raggruppano in sé pittori e scrittori da tutto il mondo. Quale posto migliore per fare il pieno di fascino danese? - © Aliaksei Kruklenic/123RF

Stoccolma

Città dell'avanguardia musicale e della moda, Stoccolma è l'emblema dello stile di vita svedese: mercato delle verdure biologiche, eventi jazz dal vivo e tanto altro ancora vi aspettano nel quartiere di Sodermalm. - © miroslav110/123RF

Tokio

La metropoli nipponica affascina per la sua ecletticità, prerogativa indispensabile per definire una città hipster-alike! Ma nessun quartiere è tanto hip come Shimokitazawa, un piccolo angolo di Tokio a sud ovest di Shinjuku, pieno di negozietti vintage e di bancarelle di vinili. - © Anirut Rassameenritanool/123RF

Leggi l'articolo in un'altra lingua

Inglese