• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Costa Rica Green: un modello ecostenibile
Pubblicato il 12/09/2020

EcoturismoCosta Rica

Twitter Facebook 20 condivisioni

Sarà la prima nazione al mondo plastic free entro il 2021. L'energia del paese è alimentata da fonti rinnovabili come pannelli solari e centrali idroelettriche. La lotta al surriscaldamento globale parte da questa piccola realtà del Centro America...

<strong></strong>
© edurivero/123RF

Il piano ecosostenibile varato dal nuovo presidente Carlo Alvarado Quesada sta facendo miracoli in Costa Rica dove il tasso delle emissioni inquinanti è stato ridotto notevolmente con il proposito di arrivare ad utllizzare, entro il 2021, solo fonti energetiche rinnovabili.
Questo piccolo stato dell'America Centrale, confinante con il Nicaragua e la Repubblica di Panama, si sta rivelando più all'avanguardia delle cittadine nordiche in materia di tutela ambientale. L'esempio del futuro ecosostenibile inaspettatamente non arriva dall'Olanda o dalla Svezia, ma da questo paradiso tropicale dal paesaggio lussureggiante ricco di foreste, cascate dai riflessi iridescenti e vulcani attivi.
La conosciamo come la classica oasi di vacanza, dalle lunghe spiagge bianche baciate dalle acque spumose dell'oceano Pacifico, eppure la Costa Rica si sta trasformando in un modello di ambientalismo avanzato.

<strong></strong>
© William Berry/123RF

Impianti eolici e pannelli idroelettrici

Grazie all'uso di pannelli solari -attivi dal 2016 - e il supporto della centrale idroelettrica di Revenzaton il Paese si alimenta di energia rinnovabile da oltre due anni e intende proseguire in questa direzione fino a ridurre totalmente l'emissione di carbonio. A partire dal mese di giugno 2017, inoltre, gli abitanti hanno iniziato ad abolire progressivamente la plastica monouso seguendo una politica plastic free.
Con i suoi ventisei parchi naturali e le otto riserve biologiche, la Costa Rica è da sempre stata un modello di ecosostenibilità: qui l'equilibrio tra uomo e ambiente si è assestato su un asse di comune rispetto e perfetta armonia.
La tutela del territorio è un dovere e non un obbligo cui adempiere; secondo il culto promulgato dagli indigeni che considerano gli animali degli amici e le piante alla stregua di esseri viventi in carne e ossa.

<strong></strong>
© sellphoto1/ 123RF

Equilibrio tra uomo e ambiente

L'amore per la natura è insito in questo territorio da secoli, ed è ormai interiorizzato dalla popolazione come una filosofia di vita. La definiscono Il Paese della Felicità e forse non hanno tutti i torti: con la sua vegetazione rigogliosa, le enormi tartarughe, le scimmie pelose e i sonnolenti bradipi la Costa Rica è un vero e proprio Eden terrestre.
Il progetto green promosso dal presidente Quesada dimostra tuttavia che la predisposizione naturale del territorio non è una condizione sufficiente, è indispensabile l'impegno fattivo delle persone affinché lo sviluppo ecosostenibile divenga una realtà concreta.

<strong></strong>
© vilainecrevette/123RF

Un turismo sostenibile

Un ruolo fondamentale è stato giocato senza dubbio anche dal contributo dell'Ente Turistico della Costa Rica che ha realizzato un programma di Certificazione per lo sviluppo del Turismo Sostenibile.
Strutture e installazioni non sono aggressive per l'ambiente, utilizzano energia solare e conservano al loro interno riserve di piante autoctone. Il turismo è uno dei principali motori trainanti dell'economia del Paese e la Costa Rica intende svilupparlo senza per questo minare il proprio immenso patrimonio ambientale.
Visitatori e ospiti non devono attentare alle bellezze del territorio, ma imparare a rispettarlo proprio come i suoi abitanti che da secoli convivono in aperto dialogo con la natura circostante. Negli accoglienti eco-resort della zona gli ospiti sono invitanti ad essere parte attiva della tutela ambientale contribuendo al progetto "Pianta un albero" per accrescere la flora locale.
La Costa Rica propone un nuovo modello ambientale interloquendo direttamente con le persone, rendendole consapevoli della propria presenza nel territorio che abitano.
Da questa piccola realtà dell'America Centrale ci arriva una lezione di vitale importanza: per costruire una realtà ecologica sostenibile anche il turismo deve apportare il proprio contributo nel segno del rispetto e della salvaguardia dell'ambiente.