Pubblicato il 22/10/2017

#Curiosità #Italia

Le città ai vertici dei triangoli dell'esoterismo

Per passare un Halloween davvero pauroso, ecco le città più esoteriche del mondo. Deciderete di seguire i percorsi della magia bianca o della magia nera?

Torino

Torino è la città che incarna l'intersezione tra la magia bianca e la magia nera. Questa credenza nasce dall'incrocio sotterraneo tra il Po e la Dora, dove il primo rappresenta le energie maschili e la seconda le quelle femminili.
Il punto più vicino alle forze del male è Piazza dello Statuto, dove si dice ci sia la bocca dell'inferno. Considerato un luogo negativo anche dai Romani a causa della sua disposizione verso Occidente, cioè dove il sole muore, in questa piazza venivano crocifissi i condannati in epoca romana. A concentrare ancora di più l'energia negativa di questo luogo è poi il Monumento al Traforo del Frejus eretto nel 1879. Il monumento rappresenta uno sperone di roccia su cui si arrampicano figure bianche e sulla cui cima svetta un angelo della scienza, con in capo una stella a cinque punte. Questo angelo, però, secondo gli esoteristi, rappresenta Lucifero.
Il lato in cui si concentrano invece le forze della magia bianca è la zona est, attraversato il cancello di Palazzo Reale. Il luogo più positivo della città è la Fontana dei Tritoni, che raffigura una ninfa e dei tritoni, tutti figli di Poseidone. - © birillo81/123RF

Londra

La vecchia Londra è la seconda punta del triangolo delle magia nera. Gli efferati crimini avvenuti alla fine dell'Ottocento per mano del killer Jack lo Squartatore, di cui non si è mai saputa l'identità, hanno contribuito a richiamare le forze del male. Queste però pervadevano la città già da secoli. Tantissimi sono i luoghi legati ai Cavalieri Templari e dell'Ordine degli Ospitalieri. Molti sono legati alla Massoneria. E che dire del Grande Incendio di Londra, avvenuto nel 1666? Come si sa, 666 è considerato il numero della Bestia.
E se ciò non bastasse sono innumerevoli le storie di fantasmi in metropolitana o nei vicoli oscuri della City. - © alancotton/123RF

San Francisco

All'ultimo vertice del triangolo del male si trova San Francisco. Anche qui un terribile serial killer, con diversi aspetti in comune con Jack the Ripper, ha lasciato una scia di sangue. Cinque omicidi con ben poco in comune, in quanto Zodiac, l'assissino, non utilizzava lo stesso modus operandi e non sceglieva vittime secondo un criterio preciso, tra il 1968 e il 1974. Anche Zodiac, come il Jack londinese, si faceva beffe della polizia. Aleggia ancora il mistero su tutta la faccenda e l'unico indagato all'epoca fu Arthur Leigh Allen. - © EASYVOYAGE

Lione

Oltre a Torino, che è anche uno dei vertici del triangolo della magia bianca, abbiamo Lione a occupare il secondo vertice. Anche qui, come a Torino, le energie di due fiumi si mescolano, del Rodano e della Saona. Il più antico insediamento della città si trova sulla collina detta "Fourvière", dove sorse il massimo centro spirituale della dea Cibele, una dea materna molto positiva, adorata in forma di pietra nera. Ora qui sorge la Basilica di Notre Dame de la Fuorvière, dov'è venerata una straordinaria Madonna Nera, che in qualche modo sembra continuare la tradizione di culto antica.
A contribuire all'alone di mistero alla città, c'è il ruolo che ha avuto nella storia dei Cavalieri Templari come luogo della loro fondazione, e nella prima Loggia del Rito Egizio della Massoneria chiamata "La Saggezza Trionfante". - © vwalakte/123RF

Praga

Al terzo e ultimo vertice del triangolo della magia bianca si trova Praga. I numerologi hanno trovato nella costruzione del ponte un fatto curioso. Sembra che la prima pietra sia stata posata nel 1357, il 9 di luglio (settimo mese dell'anno), alle 5 e 31. Se si uniscono tutte le cifre si ottiene il numero palindromo 135797531.
Ma già nel XVI secolo, sotto il regno di Rodolfo II, l'imperatore appassionato di occultismo, la città venne riconosciuta come un vertice del triangolo della magia bianca. Si dice che l'imperatore usasse incontrarsi con occultisti e alchimisti nel Vicolo d'Oro del Castello, dove cercavano di tramutare il ferro in oro e di trovare elisir di lunga vita.
Rodolfo II venne allontanato perchè ritenuto pazzo, ma si dice che il suo spirito vaghi ancora tra il Ponte Carlo e il quartiere ebraico di Mala Strana. - © tomas1111/123RF

Triangolo della magia bianca e triangolo della magia nera. Di cosa si tratta? Ebbene gli esperti di esoterismo riconoscono nel mondo cinque città particolarmente legate all'occulto e le dividono in due catagorie: quelle legate alle forze mortifere del male e quelle legate alle forze vitali del bene. Torino, Lione e Praga rappresentano i vertici del triangolo della magia bianca e, di nuovo, Torino, Londra e San Francisco rappresentano quelli del triangolo della magia nera. Come si vede, Torino è una città divisa fra bene e male, in cui tutte le forze convergono.