La nuova frontiera degli sport estremi è la Catapulta Umana
Pubblicato il 09/09/2018 3 condivisioni

Da non perdereNuova Zelanda

Twitter Facebook 3 condivisioni

Perché lanciarsi semplicemente nel vuoto quando puoi essere catapultato in una valle fino a raggiungere i 100km/h? È la domanda che si è fatta l'AJ Hackett Bungy New Zeland quando ha ideato la "catapulta umana", la nuova frontiera dello sport estremo.

Il bungee jumping è uno degli sport estremi più adrenalinici!

Il bungee jumping è uno degli sport estremi più adrenalinici!
© Vitalii Nesterchuk/123RF

Se pensavate che il bungee jumping fosse il massimo dell'esperienza adrenalinica che potevate provate, tenetevi forte perché in Nuova Zelanda hanno deciso si creare qualcosa di ancor più estremo! Si chiama Nevis Catapult ed è una catapulta...umana, che dà letteralmente una spinta ai coraggiosi che decidono di provarla, facendoli viaggiare a 100km/h sopra la Nevis Valley! Un'esperienza da mozzare il fiato. Letteralmente.

L'idea è dell'AJ Hacket Bungy New Zeland, leader nel settore nonché primi ad aprire un'attività di bungee jumping nel 1988, presso il ponte Kawarau, contribuendo alla nascita del turismo d'avventura in Nuova Zelanda e nel mondo. Ventotto anni di esperienza non sono pochi, e l'AJ Hacker Bungy New Zeland vanta anni di onorato servizio nell'incoraggiare i visitatori a lanciarsi nel vuoto e portare a casa un'esperienza indimenticabile. Con il 100% di soddisfazione dei propri clienti, e altrettanta percentuale di sicurezza delle proprie attività. L'AJ Hacker Bungy non si è di certo fermata ai suoi dieci spot di lancio per il "classico" bungee jumping, creando alla fine del 2017 qualcosa che non era mai stato sperimentato prima.

Nel sito della spettacolare Nevis Valley, iconica valle scavata dall'omonimo fiume che nell'ottocento divenne affollatissima miniera d'oro, è stata installata una catapulta umana. L'idea dell'AJ Hacker Bungy è davvero ai limiti dello sport estremo, perché la catapulta lancia il visitatore nel vuoto per 150 metri, con un'accellerazione di 3g in grado di far raggiungere i 100km orari in 1.5 secondi.

Did you even visit Queenstown if you didn't do a 300m upside-down swing through a giant canyon?! ????? . . . ?? @overtheseafr #NevisSwing #NZMustDo #LiveMoreFearLess #NevisPlayground #Swing #Adventure #AdrenalinRush #AJHackett #Bungy #Explore #Queenstown #NewZealand #SouthIsland #Travel

Un post condiviso da AJ Hackett Bungy New Zealand (@ajhackettbungynz) in data:

Una vero e proprio pugno allo stomaco che ci strapperà un urlo garantito. A meno che non siate troppo pietrificati dal piacevole brivido del vero terrore. L'AJ Hacker Bungy è sicura che una volta tornati con i piedi ben saldi per terra non potrete che chiedere il bis!

Per raggiungere la Nevis Valley l'organizzazione mette a disposizione anche un bus che parte dalle sede del Bungy Centre di Queenstown, e viaggia dalle 9,20 del mattino fino alle 2,40 del pomeriggio con intervalli di venti/trenta minuti tra una corsa e l'altra.

Per chi fosse interessato a provare l'adrenalinico lancio è giusto sapere un paio di cose prima di prenotare. L'età minima per partecipare è 13 anni, e in tal caso bisogna essere accompagnati da un adulto che firmi il consenso all'esperienza. Il partecipante deve avere un peso compreso tra i 45 e i 127kg, e indossare abiti comodi, con scarpe chiuse e una giacca. Il lancio con la catapulta umana costa circa 145 euro.

Per il resto non serve che avere tanto coraggio e la volontà di fare un'esperienza straordinaria che può cambiare la vita. Dunque, siete pronti a farvi lanciare nel vuoto?

Solo per i più coraggiosi!