Castelrotto, il piccolo gioiello incastonato nel verde del Trentino Alto Adige
Pubblicato il 09/08/2018 4 condivisioni

Da non perdereItalia

Twitter Facebook 4 condivisioni

Tra gli affascinanti aspetti paesaggistici del Trentino troviamo Castelrotto, un vero e proprio gioiello medioevale inserito nella lista dei Borghi più belli d'Italia.

Castelrotto in Trentino Alto Adige

Castelrotto in Trentino Alto Adige
© xbrchx/123RF

Sorge ai piedi dell'Alpe di Siusi e nel 2018 è entrato a far parte della lista dei più bei borghi d'Italia. E' Castelrotto, il caratteristico e antico borgo della provincia di Bolzano, completamente immerso nel verde del parco naturale dello Scillar, situato in Trentino Alto Adige.

Castelrotto mostra una duplice personalità. Territorialmente parlando appartiene all'Italia ma la sua popolazione è in maggioranza di madrelingua tedesca (circa l'80%). E' la principale e più nota località dell'Alpe di Siusi, ideale per gli amanti della natura incontaminata e delle escursioni, perfetta per poter ammirare panorami senza eguali. Il borgo è anche un importante centro storico e qui si concentrano pittoresche stradine da scoprire con colma, e bellezze dal grande valore artistico e storico come chiesette, originali cappelle, torri e i tipici masi. Nei dintorni spiccano invece castelli medievali trasformati in manieri tra il XVII e XVIII secolo.

#castelrotto #dolomites

Une publication partagée par Fabian/Anyfoto (@fabian_dalpiaz) le

Il centro abitato risale al periodo medioevale e si sviluppa attorno alle antiche rovine di Castelvecchio: un castello situato alla base della Punta Santner sopra un grosso blocco dolomitico a 1.273 metri sopra il livello del mare. Fu eretto nel XII secolo per volere della famiglia di Hauenstein ed è noto per essere appartenuto anche al poeta tirolese trecentesco Oswald von Wolkenstein.

Raggiunto il centro non potete rimanere indifferenti davanti alla meravigliosa chiesa Santi Pietro e Paolo in stile neoclassico, al campanile barocco e agli edifici completamente affrescati. E' la chiesa parrocchiale del paese, anche nota col nome di "Dom auf dem Berge", realizzata tra il 1846 ed il 1849 dall'architetto Wiener Hofbaurat.
La salita al campanile è da fare! Alto 88 metri con la bellezza di ben 325 scalini, è infatti permesso l'accesso per poter ammirare dall'alto il cuore del paese e l'intero colle.

#schloß #castello #chiesacattolica #chiesetta #chiesa #siusiallosciliar #siusi #castelrotto #sudtirol #travelphotography #travels #trentinoaltoadigesudtirol #dolomites #dolomiti #dolomiti_emotions #italy???? #italytravel #italia_super_pics #italy?? #schloss #schlosser #europe #afresco #campane #meraviglia #re

Une publication partagée par Stefy sella (@stefy.sella) le

Castelrotto offre svariate oppurtunità di svago. E' da sempre la meta prediletta degli sciatori, vista la presenza di ben 21 impianti di risalita, ma è anche la destinazione ideale per gli amanti della tradizione. Qui avrete l'opportunità di visitare il Museo delle tradizioni contadine Tschötscherhof per intraprendere un viaggio nel passato.

Ma Castelrotto è anche folklore e in occasione di due grandi eventi, il piccolo borgo si carica di migliaia di turisti provienti da tutta Europa. L'evento più importante è sicuramente il "Matrimonio contadino" che si tiene a gennaio e consiste nella riproduzione fedele che illustra come venivano celebrate le nozze fino agli Anni '50, con costumi folcloristici e specialità gastronomiche.

La case felici sono costruite con mattoni di pazienza. (Harold E. Kohn) #bepatient #bestrong #goon #lovetheearth #travelgirl #travelpic #travelgram #alpedisiusi #sciliar #kastelruth #castelrotto #cartoline_italiane #igersaltoadige #ig_bolzano #dolomitiemotions #picofnight #dailyphoto #bergzeit #altoadigeweb #sudtirol #altoadigedascoprire #yallerstrentino_altoadige #passionedolomiti

Une publication partagée par Ilariandtheworld (@ilariandtheworld) le