• Connettiti
L'Italia e i suoi castelli : un tour lungo la storia delle rocche più belle
Pubblicato il 23/10/2019

CulturaItalia

Twitter Facebook 10 condivisioni

Chi ama visitare i Castelli ama la sensazione di trovarsi perennemente a contatto con la storia di un luogo. Una leggenda che narra di eroiche gesta, una passione travolgente o una guerra (vinta o persa che sia)... In queste strutture, ubicate in zone remote o centrali, antiche emozioni rimangono impresse per sempre nei cimeli che le ornano e nelle umide mura che le sostengono.

  • Twitter
  • Facebook
  • Castello di Miramare, Friuli-Venezia-Giulia
    Castello di Miramare, Friuli-Venezia-Giulia

    Il bellissimo Castello di Miramare venne costruito per volere dell'Arciduca Massimilano d'Asburgo intorno alla metà del XIX secolo. Progettato in simbiosi con un rigoglioso parco, il complesso gode di una posizione panoramica incantevole a picco sul mare.
    Inoltre, tra il 1869 e il 1896, sono qui testimoniati almeno quattordici soggiorni di Sissi, l'imperatrice Elisabetta d'Austria consorte di Francesco Giuseppe, quest'ultimo, dimorerà anch'egli nel Castello nel settembre del 1882, in occasione di una sua visita ufficiale a Trieste.
    Nota: Ogni mercoledì dal 7 agosto al 18 dicembre 2019 l' INGRESSO è GRATUITO dalle 16.30 alle 18.30.

  • Castello di Sirmione, Lombardia
    Castello di Sirmione, Lombardia

    Uno straordinario esempio di fortificazione lacustre e della maestosità delle più spettacolari e meglio conservate rocche scaligere del Garda. Edificato dopo oltre la metà del Trecento, prende il nome dalla famiglia della Scala che dominò su Verona e il suo territorio tra XIII e XIV secolo. Appartiene al castello una darsena che ancora oggi racchiude una piccola porzione del lago. Un luogo magico, che evoca un passato ricco di aneddoti e leggende; al castello stesso è legata la storia del malinconico fantasma di Ebengardo che ancora oggi nelle notti di maltempo, tra tuoni e lampi, si aggira in preda alla disperazione per la perdita della sua amata Erice, uccisa nel castello e vendicata dallo stesso Ebengardo durante una notte tempestosa. Proprio questo gesto di rabbia lo avrebbe relegato, secondo la leggenda, a morire peccatore e a non potersi mai più riunire alla sua amata.

  • Rocca Calascio, Abruzzo
    Rocca Calascio, Abruzzo

    E' una delle fortificazioni che maggiormente si fonde con l'impervio territorio roccioso che lo circonda, costruito interamente in bianchissima pietra calcarea e posto a cavallo di una cresta a dominio della valle del Tirino e della piana di Navelli. Da qui si può godere di una spettacolare panorama su Campo Imperatore e il Gran Sasso. Il suo ruolo principale era quello di controllare il più importante percorso tratturale aquilano che passava sotto le sue mura. Danneggiato dai terremoti, è stato soggetto a una serie di restauri conservativi ed è oggi fruibile gratuitamente ai visitatori.

  • Castello Aragonese, Ischia
    Castello Aragonese, Ischia

    Il Castello Aragonese di Ischia spicca a testimonianza di tutte le civiltà che da qui sono passate, tra greci e romani per passare alla dinastia d'Aragona fino ad arrivare ai Colonna. Dal 1912 il Castello Aragonese è di proprietà privata, si tratta quindi di uno dei pochi esempi in Italia di monumento privato che si finanzia da sé. I proprietari curano manutenzione e restauro grazie agli introiti del biglietto di ingresso e delle varie attività e manifestazioni in esso organizzate. Pronti a scoprire un passato dai mille finali diversi?

  • Castello Sforzesco, Lombardia
    Castello Sforzesco, Lombardia

    Il Castello Sforzesco, uno dei più importanti monumenti di Milano, ha avuto, nel corso della sua storia, lunghe vicende costruttive, brutali demolizioni, ricostruzioni, abbellimenti e restauri, divenendo un simbolo dei momenti storici, felici e drammatici, della città. Oggi il castello è sede di musei civici e dalla fine dell'Ottocento ospita una delle più vaste collezioni artistiche di Milano. Custodisce da monumenti a resti antichi della città, la Pinacoteca, il Museo Egizio e le sale Viscontee sempre arricchite da mostre di vario genere e ancora archivi e biblioteche storiche.

1

Perchè visitare un Castello? L'uomo è affascinato dalle grandi costruzioni; le tipiche fortezze del Medioevo, costruite talvolta su costoni rocciosi o a strapiombo sul mare, sono state concepite per difendere l'accumulo di ricchezza e di risorse feudali. Nel tempo, sono diventate prigioni, sale da ballo, musei, luoghi che trattengono tutta la loro storia all'interno delle proprie mura di pietra.

L'Italia è affollata di questi splendidi edifici. Quelli che vi proponiamo nella gallery sono tanto conosciuti quanto visitati; ogni edificio presenta la propria particolare vicenda storica, tutti hanno lasciato un'impronta (a volte non solo simbolica) nell'evoluzione della nostra penisola. Quanti di questi castelli avete visitato?