Il carnevale di Las Palmas de Gran Canaria
Pubblicato il 18/01/2018 18 condivisioni

SocietàSpagna

Twitter Facebook 18 condivisioni

Un carnevale antichissimo e oggi uno dei più belli al mondo: Las Palmas de Gran Canaria ci riserverà anche quest'anno delle belle sorprese.

Il carnevale di Las Palmas è sicuramente l'evento più sentito a Gran Canaria ed è il secondo carnevale più importante al mondo (dopo quello di Rio de Janeiro). Si tratta di un periodo di festa sregolata e coloratissima, dove l'eccentricità si sposa con la musica, il ballo e la bellezza di coloro che sfilano e dei loro costumi.

Gli eventi principali

Gli eventi principali
© Tamara Kulikova/123RF

Gli eventi principali del carnevale sono la Gala de Elección de la Reina e la Gala de Elección del Drag Queen del Carnaval. Quest'ultimo è stato introdotto nel 1998 ed è stato il primo carnevale al mondo ad introdurre un'apertura così marcata e genuina al mondo gay. Il Parque Santa Catalina è il luogo principale dove si svolgono i vari eventi, tra cui anche la Gran Cabalgata (la Grande Parata, forse l'evento più famoso in assoluto) e l'Entierro de la Sardina (il Funerale della Sardina), che - con una sepoltura simbolica di un enorme pesce di cartapesta - rappresenta il fatto di allontanare i peccati e i vizi dell'anno passato. È l'evento che chiude il carnevale nel giorno del Mercoledì delle ceneri.

Il programma 2018

Il programma 2018
© Tamara Kulikova/123RF

Quest'anno i festeggiamenti avranno inizio il 26 gennaio e - senza soluzione di continuità, giorno e notte - dureranno fino al 18 febbraio. Hasta que el cuerpo aguante!, dicono gli spagnoli, finché il corpo regge. Qui il programma della festa. Il tema sarà "La magia e altre creature fantastiche".

Le origini italiane

Le origini italiane
© Tamara Kulikova/123RF

Il carnevale di Las Palmas ha origini molto antiche, che quasi coincidono con la colonizzazione dell'isola. Alla fine del XV oltre ai castigliani, hanno cominciato ad abitare l'isola anche coloni con diverse provenienze.
Nel 1521 un gruppo di genovesi fu decisivo per l'organizzazione del Carnaval primero, dalle connotazioni chiramente di origine italiane. Nacque così la tradizione dei balli in maschera, la disposizione di luminarie ecc.
Si fa iniziare dal 1976 il Carnaval moderno, dopo la fine del regime franchista.

La musica

La musica
© gabrielabertolini/123RF

Oltre ai costumi, alle maschere, le paillette, le luci, i carri allegorici, non bisogna dimenticare la musica. Presente durante tutto il carnevale, in tutte le sfilate, i concorsi e le coreografie.
Anche quest'anno, come sempre, sarà un grandissimo evento in cui divertirsi, cantare e ballare!

Chi saranno i vincitori quest'anno?

Chi saranno i vincitori quest'anno?
© Tamara Kulikova/123RF