• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Cammini d'Italia. Scopri il Belpaese attraverso gli antichi percorsi dei pellegrini
Pubblicato il 14/09/2020

EcoturismoItalia

Twitter Facebook 4 condivisioni

Nati per motivi religiosi o per il trasporto di merci, i cammini italiani sono, ad oggi, tra i viaggi preferiti degli italiani e non. Scopriamo insieme alcuni di questi percorsi unici, a contatto con il territorio, economici e a basso impatto ambientale.

<strong></strong>
© Galyna Andrushko/123RF

Antonio Machado scriveva « Viandante, non c'è cammino, il cammino si fa andando » niente di più vero! Ma probabilmente, il poeta spagnolo non conosceva dei cammini italiani, battuti da centinaia di anni che collegano diverse punti del Paese. Il fascino di questi antichi tragitti ha fatto sì che la vacanza slow diventasse un'opzione sempre più diffusa e l'aspetto economico e ambientale rafforzano questa scelta. Sì, perché scegliere un viaggio da fare a piedi non è sinonimo solo di fatica, come molti pensano. Decidere di attraversare un pezzo di Italia, magari scavallando il confine tra due regioni, passando per i boschi, sulla costa, tra i piccoli borghi o accorgersi del cambio di dialetto ad ogni tappa non si fa solo con i passi ma con la testa. Non dico che non ci si senta stanchi a fine giornata, ma posso assicurarvi che ad ogni meta raggiunta avrete un bagaglio sempre più ricco.

Ma dove sono questi cammini?

In Italia, ci sono cammini in ogni regione. Non è quasi mai necessario essere escursionisti esperti, ma soprattutto, non è vincolante quanto e come si vuole camminare. Potete scegliere di fare un'intera tratta, divisa in step o solo qualche tappa. Qualsiasi sia la vostra scelta, vi sorprenderete di quanti meravigliosi scorci può regalarci il nostro Paese. Qui di seguito tre proposte di cammino.

Cammino di San Tommaso

Camportondo, Tagliacozzo, Rocca di Mezzo, Fontecco, Capestrano, Pescosansonesco, che a dirli tutti insieme sembra quasi una filastrocca, sono alcune delle 16 tappe del Cammino di San Tommaso che parte da Roma, nel Lazio ed arriva fino ad Ortona, in Abruzzo. Questo percorso, nato per il pellegrinaggio dei fedeli, oggi è la scelta preferita di chi ama essere immerso nella natura a tutto tondo. Attraversando la catena appenninica ci si imbatte in torrenti di acqua dolce, boschi e monasteri.

La via del Sale

La via del Sale, talvolta chiamata via del Mare, è un antico percorso nato per il trasporto del sale dalla costa verso l'entroterra. E' forse uno dei cammini più brevi in italia; con i suoi 90 Km, divisi in 4 tappe, la Via del Sale parte da Portofino, in Liguria ed arriva a Varzi, in Lombardia. Quando scavallerete il Monte Carmo vi sentirete come al centro del mondo, in quel punto, infatti, si intersecano i confini di Liguria, Lombardia e Emilia Romagna. Un'esperienza unica anche per i meravigliosi panorami che regala durante tutto il percorso. Primo fra tutti, la vista sul Golfo Paradiso.

Cammino di San Nilo

Eccoci in Campania, nel sud d'Italia. Il cammino di San Nilo, che parte da Torraca fino ad arrivare a Palinuro, è un dolce percorso di poco più di 100 km e suddiviso in 7 tappe di breve lunghezza. Per gli amanti dei borghi e ambientazioni medievali, ci sarà una sorpresa ad ogni angolo. Il percorso, infatti, attraversa ben 11 borghi, ognuno con la sua storia e la sua identità. Se durante il vostro cammino avrete la fortuna di incontrare qualche abitante del posto, non mancheranno storie di draghi, principesse e castelli liberati da impavidi cavalieri.

Pronti con lo zaino e un paio di scarpe comode? Buon cammino a tutti.