• Connettiti
"Boccaccesca": la sagra di Certaldo in Toscana
Pubblicato il 21/09/2019

Da non perdereItalia

Twitter Facebook 31 condivisioni

La piccola città medievale è la patria di Giovanni Boccaccio, autore della celebre raccolta di novelle (Decameron), pilastro della nostra letteratura. Proprio qui, ad ottobre, una rassegna enogastronomica porta sulla tavola le eccellenze della cucina italiana.

<strong></strong>
© Alexander Nikiforov/123RF

Per tre giorni la città che ha dato i natali a Boccaccio diventa la "capitale del gusto".
Dal 4 al 6 ottobre
si svolgerà la 21esima edizione di Boccaccesca, una manifestazione che celebra il rapporto tra musica e cucina.
Già durante il Medioevo lo scrittore certaldese sottolineava nel Decameron un elemento tipico della cucina locale con l'omonima novella di Frate Cipolla. Oggi come allora, la tradizione culinaria di questo borgo continua a sorprendere tutti i suoi turisti.

Voir cette publication sur Instagram

Boccaccesca Festival 2018.

Une publication partagée par Mark Macdonald (@seasoilsteel) le


Durante le tre date, Certaldo cambierà il suo volto propronendo un'esperienza sensoriale unica in Italia. Preparatevi ad un viaggio che, partendo dal cibo, attraverserà il mondo dell'arte e dell'artigianato.
La rassegna prevede un programma ricco di appuntamenti ad ingresso libero che si svolgeranno sia nel Borgo basso sia nel cuore medievale di Certaldo Alta. In quest'ultima si diramerà il "Percorso del gusto"; qui sarà possibile acquistare la mappa della manifestazione e gettoni di 2,50 euro per godere delle prelibatezze preparate per Boccaccesca.

Voir cette publication sur Instagram

Che non vuoi assaggiare Lampredotto e lesso rifatto con le cipolle... ?? #boccaccesca #certaldo

Une publication partagée par Nico Gronchi (@n.gronchi) le

Nel Borgo Alto gli espositori provenienti da diverse regioni della penisola presenteranno le loro eccellenze enogastronomiche artigianali.
Spostatevi tra gli stand per scoprire nuovi sapori...a tempo di musica! Nelle strade dove è allestita la mostra del mercato, i musicisti daranno vita ad esecuzioni live, e non mancheranno i cooking show tenuti da chef che mostreranno al pubblico piatti ispirati ad una particolare colonna sonora. Nel Parterre di Palazzo Pretorio, inoltre, sarà allestito un "salotto musicale" con tanti strumenti musicali messi a disposizione del pubblico.
Durante i giorni di manifestazione, il Borgo Basso proporrà il Boccaccesca Street Food. Sarà dato ampio spazio ai grandi vini con le degustazioni dell'Enoteca Boccaccesca.