Pubblicato il 18/08/2017

#Società #Spagna

Barcellona: un'altra capitale che verrà ricordata per la sua data d'attentato

La storia si ripete ; stesse dinamiche, attacco rivendicato. Il 17 agosto 2017 sarà il giorno dell'attacco terroristico a Barcellona e Cambrils. Davvero volete ricordare solo questo?

Las Ramblas, Barcellona

© RADU BERCAN/123RF

Ma è stato rivendicato?

Perchè è la prima cosa che esterniamo quando succedono questi fatti ?
Penso al libro del Generale Sunzi, "L'arte della Guerra", e mi torna in mente un'estratto : "Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia."
Il voler sapere se questi attacchi abbiano lo stesso mandatario, ci mostra forse la nostra conoscenza del nemico ? E questa conoscenza ci rassicura?

La normalità. Ecco cosa è diventata la mattanza che è accaduta ieri a Barcellona. Dagli attentati di Parigi e Bruxelles siamo tutti in attesa. Chi sarà il prossimo ? Questa attesa di morte si sta trasformando in un gioco pericoloso. Gira il tamburo, premi il grilletto : a chi tocca oggi ?
Ma non deve diventare un'abitudine. Non deve diventare l'ennesima etichetta per una città europea.

Parco Guell, Barcellona

© boule13/123RF

Conosciamo Barcellona come la capitale europea della movida e del sorriso gioviale dei suoi abitanti. Abitanti non solo spagnoli: quanti sono i giovani che per studio o lavoro si trasferiscono a Barcellona ? Tanti.
Questa è Barcellona, e tale deve rimanere :
Barcellona è Gaudi, con la Sagrada Familia, il Parco Güell, la Casa Milà, Casa Batlló, Palazzo Güell e Casa Vicens.
Barcellona è la Plaza de toros Monumental, il Barrio Gotico nella città vecchia, dove splende la bellissima Cattedrale di Sant'Eulalia, dedicata alla patrona della città.
Barcellona è resa ricca dai suoi musei, come il Museo nazionale d'arte della Catalogna dove si trova una delle più grandi collezioni di arte romanica del mondo e il Museo di storia di Barcellona, conosciuto anche con la sigla MUHBA, dedito alla storia e archeologia della città.
Barcellona è Montjuïc, il piccolo monte situato vicino al porto, sulla cima del quale si trova il Castell de Montjuïc, luogo ricordato per la morte dell'eroe nazionale Lluís Companys i Jover.
Barcellona sono le sue spiagge, che si estendono per 4,2 km di costa.
Barcellona è l'università, che permette l'incontro di tutte le culture del mondo.
Barcellona sono i suoi festival musicali.

Più che mai Barcellona è La Ramblas, un chilometro e quattrocento metri che collega Plaça de Catalunya con il porto antico. È formata da cinque viali, ognuno con il suo proprio nome. È una via sempre molto animata, frequentata sia dai turisti che da residenti. Inoltre accoglie abitualmente numerosi artisti di strada, che contribuiscono a fare delle Ramblas un universo dove le varie culture del mondo si incontrano. Il suo percorso fu tracciato nel XVIII secolo, lungo le mura di cinta medievali della città. Oggi ospita importanti edifici, come il Palazzo della Virreina e il Gran Teatro del Liceo. Inoltre, qui si trova la porta principale di ingresso del popolare mercato della Boquería.

Il 17 agosto 2017, è l'ennesima triste data, ma non è Barcellona.