Pubblicato il 14/06/2018

#Ambiente #Sudafrica

Ambiente: i Baobab africani non sono più immortali

"Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine."
KHALIL GIBRAN

È forse arrivata la fine dei Baobab?

"Nella provincia di Limpopo, in Sudafrica, un tempo c'era un baobab così grande e robusto che i suoi vicini di casa umani hanno ricavato un pub nel tronco cavo di quell'albero millenario. Era largo oltre 45 metri e custodiva due cavità connesse tra loro.
Per vent'anni il baobab di Sunland è stata una meta gettonata per i turisti che volevano bersi una birra in un albero. Ma nell'agosto 2016 una parte del tronco che formava la parete interna si è spezzata ed è collassata. Otto mesi più tardi è crollato un altro pezzo; oggi, cinque delle ramificazioni del tronco sono cadute e morte, lasciandosi dietro solo metà dell'albero originario.
Nonostante la sorte del baobab di Sunland possa sembrare il risultato dell'attività umana, è parte di un fenomeno allarmante: negli ultimi 12 anni è morta una percentuale importante dei baobab più vecchi e grandi dell'Africa, come scrivono gli scienziati in un nuovo studio pubblicato su Nature Plants." (dall'Articolo di National Geographic) - © Copyright:Hannes Thirion/123rf

Let's fly back a couple of months to Botswana, when life was slow and relaxing. Here's a lovely baobab standing proud against the orange and grey night sky. Chobe is not a place to be forgotten. #ghohahills #botswana #chobe #botswanasafari #safari #africa #sunset #baobabafrica #savuti #thisischobe #latergram #lostinbost #ilovebotswana #btte2016

Une publication partagée par Carolynne Higgins (@travellingcaro) le