• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Dublino gratis, cosa fare e vedere senza spendere un centesimo
Pubblicato il 12/12/2019

Da non perdereIrlanda

Twitter Facebook 3 condivisioni

Le colline verde smeraldo, il cielo gonfio di pioggia, le strade strette e i pub che somigliano a dei caffé letterari. E poi, ancora, la chiesa di San Patrizio, il parco di Phoenix, il più grande d'Europa, le case con i tipici mattoncini color ruggine... Dublino è una città in fermento con una gioventù frizzante, una capitale che non si è adagiata sugli antichi splendori ma che continua a creare, riflettere, senza arrestarsi. Basti pensare alle tante attrazioni gratuite presenti, testimonianze di una capitale che va incontro ai propri abitanti, ai turisti, incentivandoli a conoscere. Ecco, quindi, le dieci cose da fare e visitare gratuitamente a Dublino!

  • Twitter
  • Facebook
  • Phoenix Park
    Phoenix Park

    Se siete a Dublino non potete non dedicare qualche ora, almeno 3 o 4, al Phoenix Park: 707 ettari che lo rendono il più ampio parco in una città d'Europa (per capirci, è due volte il Central Park di New York).
    Phoenix Park è un polmone verde a pochi passi dal centro di Dublino dove è possibile rifocillarsi e trascorrere il proprio tempo cercando di avvistare i numerosissimi cervi che vagano tra gli alberi in completa libertà.
    Oltre ad essere la casa di molti cerbiatti, Phoenix Park ospita la residenza ufficiale del Presidente d'Irlanda e d'estate accoglie concerti e festival che inaugurano la bella stagione a suon di musica e, ovviamente, birra!

  • Trinity College
    Trinity College

    Il Trinity College è uno dei più prestigiosi istituti d'istruzione del mondo e, sicuramente, è il più prestigioso d'Irlanda.
    Fatto erigere nel 1592 sotto Elisabetta I fu inizialmente un college per soli protestanti, venne infatti aperto ai cattolici solo due secoli più tardi, precisamente nel 1793, mentre le donne furono ammesse più di cento anni dopo, a partire dal 1904.
    Il Trinity College conta molti studenti illustri: Beckett, Wilde, Burke, Goldsmith...le statue degli ultimi due sono tra l'altro visibili all'ingresso esterno dell'università.
    Visitare il Trinity College significa fare un tuffo in un Irlanda fiera e colta, assorbire la bellezza della sua architettura raffinata e imponente, significa passeggiare lungo i cortili che videro diventare grandi poeti e romanzieri che oggi ci paiono irragiungibili.

  • Temple Bar
    Temple Bar

    Temple Bar è il quartiere centrale di Dublino ed è, per i più, Dublino.
    Sembra quasi di essere in una cartolina vivente mentre si passeggia circondati dalle tipiche case in mattoncini rossi e si incontra lo sguardo dei ragazzi che bevono birra (Guinness) indugiando fuori dai pub.
    Temple Bar è un reticolo di viuzze, teatri, caffé e gallerie d'arte, è la zona del fermento culturale dove i giovani artisti si incontrano per creare qualcosa di mai visto, che sorprenda e faccia riflettere.
    Qui si respira la Dublino della quale ognuno di noi ha sentito parlare almeno una volta nella vita.

  • Giardino Botanico
    Giardino Botanico

    A tre chilometri dal centro di Dublino c'è il Giardino Botanico, 20 ettari dove si coltivano 17000 specie di piante differenti.
    Creato nel 1795 sulla riva del fiume Tolka, oggi il Giardino Botanico della città cura più di 300 specie a rischio di estinzione. Nelle serre di ferro battuto, costruite dal 1843 al 1869, vengono tenute al riparo dagli agenti atmosferici le piante più fragili.
    La bellezza del Giardino Botanico va assaporata passeggiando e perdendosi tra il roseto, la casa delle orchidee o il giardino cinese...se decidete di visitare questo gioiello, lasciatevi guidare dai suoi profumi avvolgenti, non ve ne pentirete.

  • Galleria Nazionale d'Irlanda
    Galleria Nazionale d'Irlanda

    Costruita nel 1854 ma aperta al pubblico soltanto dieci anni dopo, la Galleria Nazionale d'Irlanda rappresenta uno degli esempi più riusciti di attrazioni turistiche gratuite di tutta Europa.
    Sorge nel cuore di Dublino, a Merrion Square, non molto distante dal Museo Nazionale e da quello Archeologico.
    Nel corso degli anni la Galleria ha subito alcuni ampliamenti proprio grazie alla fama legata al suo nome e oggi conta 54 sale, allestite secondo un ordine geografico, storico e tematico, che ospitano un totale di 800 opere d'arte.
    Caravaggio, Rembrandt, Monet, Velazquez, Picasso, Goya, Van Gogh, sono solo alcuni dei nomi degli artisti che vedono qui conservatei propri dipinti.
    La collezione permanente si visita gratuitamente...è necessario aggiungere altro?

1