Pubblicato il 29/05/2016

#Da non perdere #Montenegro

La perla dei balcani: il Montenegro

Il paese più giovane d'Europa compie dieci anni d'indipendenza dalla Serbia , una buona occasione per conoscerne le meraviglie antiche e le attrazioni turistiche.

Montenegro, la perla dei Balcani

© IgorP1976 / iStock

Montenegro, la perla dei Balcani

© Lovcen / iStock

Montenegro, la perla dei Balcani

© IgorP1976 / iStock

Montenegro, la perla dei Balcani

© FotoCuisinette / iStock

Montenegro, la perla dei Balcani

© Leonid Andronov / iStock

Montenegro, la perla dei Balcani

© AlexanderNikiforov / iStock

Montenegro, la perla dei Balcani

© Karnizz / iStock

Storia

Affacciato sul Mar Adriatico, il Montenegro é il più giovane paese d'Europa, nonostante la sua storia sia tutt'altro che giovane.
Caduto sotto il dominio dei Turchi dal XV secolo e della Repubblica di Venezia ( quest'ultima ha lasciato un'impronta assai evidente nella parte costiera), ha sempre lottato per ottenere una propria indipendenza. Durante il Congresso di Berlino del 1878 il paese riusci' ad ottenere per la prima volta l'indipendenza ma le due guerre mondiali resero dinuovo il Montenegro una stato occupato fino al 1945, anno in cui prese parte alla Repubblica Socialista Federativa di Jugoslavia, come una delle sei Repubbliche Federate.

Nel 1992 la popolazione montenegrina decise di rimanere nella Federazione Jugoslava in cui era rimasta solo con la Serbia, decisione che causo' degli scontri interni. Nel 2002, la Serbia e il Montenegro arrivarono a un nuovo accordo riguardante la cooperazione. Nel 2003, la Federazione Jugoslava venne ridefinita come Serbia e Montenegro. Il 21 Maggio 2006 la fine dell'Unione con la Serbia é stata voluta dall'87 per cento dei votanti al referendum per l'indipendenza : il 22 ottobre 2007 è stata promulgata ufficialmente la nuova Costituzione.

Turismo

La sua lunga storia, fa si che le varie influenze culturali e religiose lo rendano uno stato dotato di tradizioni multiple, senza dimenticare la natura selvaggia e incontaminata che ospita il suo paesaggio. Una costa lunga 290km, bagnata da un mare cristallino e una spiaggia incontaminata. Dall'Italia raggiungere il piccolo stato é facilissimo, aereo, auto o nave da Ancona e Brindisi. Due sono le capitali :Podgorica prevalentemente moderna, che ospita monumenti e luoghi d'interesse affascinanti ; la seconda capitale, più storica, é Cetinje, ricca di castelli e luoghi storici che rivelano il travagliato percorso del giovane stato dalla nascita.

Lonely Planet, nella sua classifica ha inserito Kotor come una delle città da visitare assolutamente nel 2016. La baia di Kotor ospita il più meridionale fiordo d'Europa, tra montagna e mare e enormi picchi che riflettono nell'acqua . Da visitare il parco nazionale di Biogradska Gora e la città di Budva, una delle più antiche dell'Adriatico, il monastero di Ostrog e il canyon del fiume Tara.