5 attività invernali per smaltire le calorie dopo le feste
Pubblicato il 03/01/2019 1 condivisione

SaluteItalia

Twitter Facebook 1 condivisione

La temuta bilancia vi ha rivelato una verità scomoda dopo le feste? Non disperate! Il bel paese offre un'ampia gamma di attività per smaltire la 'pancetta natalizia'; durante la stagione fredda è il "turismo della salute" l'alleato del ritorno in carreggiata! Ecco di cosa parliamo...

  • Twitter
  • Facebook
  • Trekking tra i Monti Sibillini
    Trekking tra i Monti Sibillini

    Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini è la grande area protetta che tutela il massiccio omonino e che tocca anche i comuni in provincia di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Perugia. Si estende tra Umbria e Marche e vanta panorami spettacolari, colori cangianti e una natura rigogliosa. Per la sua vastità e varietà, il parco si presta a essere esplorato in vari modi: ci sono i percorsi urbani che portano alla scoperta di suggestivi scorci e prospettive tra gli angoli medievali dei paesini che ne fanno parte (come Norcia, Valfornace e Montefortino, per citarne soltanto alcuni); i sentieri naturali che, partendo dai centri storici esplorano i dintorni verdi e offrono un mix di patrimonio naturale (flora e fauna) e storico (tra architetture, chiese, tradizioni e cibo) di cui fruire su percorsi dolci e adatti a tutti (sono anche a prova di passeggino!); infine, per i più preparati e motivati, ci sono i percorsi di trekking veri e propri ricavati sulla fitta rete di sentieri tracciata da secoli di pastorizia sulle cime dei monti che dominano l'area: 17 itinerari che arrivano fino alle vette più alte e innevate dell'area, che devono essere percorsi con l'adeguata preparazione o con l'aiuto di una guida locale. Si tratta di una bella sfida che però ricompenserà di certo gli avventurieri!

  • In sella sulle piste ciclabili del Friuli Venezia Giulia
    In sella sulle piste ciclabili del Friuli Venezia Giulia

    Dovendo scegliere una regione in cui praticare l'attività su due ruote -notoriamente tra quelle che fanno consumare più calorie -, tra le tante possibili, la scelta ricade sul Friuli Venezia Giulia per il suo mix di paesaggi splendidi, collegamenti efficaci grazie all'intermobilità bici-bus, bici-treno e bici-barca, e la possibilità di far convergere in modo semplice il percorso ciclabile nelle grandi arterie del cicloturismo di Austria e Slovenia. Moltissimi e vari sono i percorsi che si possono intraprendere in bicicletta nella regione: da un'esperienza di slow bike alla scoperta dei borghi a un tipo di approccio più sportivo lungo le tappe del giro d'Italia, passando per percorsi adatti alla mountain bike su strade sterrate e dislivelli nei sentieri intorno a Trieste (Trieste Bike Trail): in Friuli Venezia Giulia si possono travare itinerari adatti davvero a ogni evenienza e a ogni tipo di preparazione. Particolarmente degni di nota sono i due grandi percorsi che connettono la regione con Slovenia e Austria: l'Adriabike, che dal massiccio del Tricorno (Slovenia) arriva fino al Mar Adriatico, e il Ciclovia Alpe Adria, una delle reti ciclabili più belle d'Europa, che da Salisburgo arriva fino a Grado.

  • Con le ciaspole nel Parco Foreste Casentinesi
    Con le ciaspole nel Parco Foreste Casentinesi

    Per un'immersione nella natura e un'attività davvero rigenerante non c'è niente di meglio che una bella ciaspolata nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, in provincia di Arezzo, Toscana. L'inverno è una stagione in cui, contrariamente a quanto si potrebbe credere, il parco acquista una nuova vita grazie al soffice e abbondante manto di neve che lo ricopre e che dona alla natura nuovi riflessi. Per vivere al meglio questa esperienza di immersione nel parco invernale e per beneficiare di un po' di moto nell'aria frizzante, una passeggiate con le ciaspole è la scelta giusta: nei sentieri che si perdono tra le foreste di faggi e abeti e i torrenti ghiacciati potrete avvistare volpi, lepri e lupi e godere del silenzio contemplativo. Se la nebbia è presente e le temperature basse, il paesaggio invernale sarà anche impreziosito dalla formazione della galaverna, i cristalli ghiacciati che si attaccano a ogni superficie e che cominciano a brillare quando torna il sole. Per chi è in cerca di un modo rilassante per bruciare un po' di calorie, capace anche di regalare preziosi e rigeneranti momenti di quiete, il Parco delle Foreste Casentinesi si rivelerà un luogo davvero da sogno.

  • Scii di fondo sull'Altopiano di Asiago
    Scii di fondo sull'Altopiano di Asiago

    L'Altopiano di Asiago, in Veneto, è una terra ricca di storia, che va dagli antichi Cimbri alle vicende della seconda guerra mondiale. Con i suoi 1000 metri di altitudine media è però soptrattutto un luogo fantastico per dedicarsi agli sport invernali, e in particolare allo sci di fondo, una disciplina che consente di bruciare moltissime calorie, semplice da imparare e che non utilizza i costosi impianti di risalita dello sci alpino. Con il Centro del Fondo di Gallio (1500-2000 metri di altitudine), uno dei luoghi più conosciuti dove praticare questa disciplina, sono più di 150 i km di piste percorribili (7 per lo sci nordico, 3 sia per la tecnica classica che per lo skating), tutte sempre battute e segnalate, e raggiunte da un servizio di soccorso in motoslitta, per garantire confort e sicurezza sia a debuttanti che a praticanti esperti. Con un paesaggio come quello offerto dalla foreste di conifere, la pur faticosa attività dello sci di fondo diventerà un viaggio davvero magico. E se dopo una faticosa giornata di sport avrete voglia di indulgere nei gustosissimi e rinomati prodotti caseari del luogo, non dovrete sentirvi troppo in colpa!

  • Escursioni sulle montagne del Lago di Como
    Escursioni sulle montagne del Lago di Como

    I monti del Lago di Como in inverno consentono di vivere la regione in un modo tutto nuovo: il lago infatti diventa lo scenario dove praticare diversi sport invernali, e le bellissime montagne che lo circondano si riempiono di sci, snowboard e slittini. Ma se la neve non c'è non è un problema: un altro sport molto praticato grazie alla conformazione dei picchi è l'arrampicata, che anche d'inverno può essere praticata senza problemi. Troverete pareti ghiacciate e canaloni di neve sul Resegone e sulle Grigne. Si tratta di un'attività che richiede esperienza, attrezzatura e dedizione, ma può essere davvero appagante. Per chi invece fosse alla ricerca di qualcosa di più tradizionale, le montagne sono anche un luogo ideale per dedicarsi a trekking di vario tipo e godere di una vista mozzafiato sul lago. Per un'attività particolarmente semplice e adatta alle famiglie, sui Piani di Artavaggio (1600 -1900 metri) - luogo di partenza di molte escursioni, a pochi km da Lecco - lo slittino può essere usato in totale sicurezza. Un modo semplice e divertente per fare un po' di moto con tutta la famiglia!

1

Siamo alle solite. Le feste sono un'occasione per riposarsi, trascorrere dei bei momenti con parenti e amici e, non ultimo, mangiare oltre ogni limite. Ma ora che i pantaloni che vi hanno appena regalato non vi entrano più, che si fa? Semplice: ci si muove! Abbiamo selezionato 5 attività accessibili che vi permetteranno di bruciare tante calorie facendovi allo stesso tempo godere della bellezza di un viaggio o escursione all'aria aperta (un po' fredda, sì, ma si sa che col freddo si brucia ancora di più!), alla scoperta dei paesaggi e della cultura del nostro paese. Non vedete l'ora di cominciare? Ecco allora 5 attività e destinazioni top per bruciare calorie divertendosi e trascorrendo delle giornate all'aria aperta approfittando degli ultimi giorni di festa!