Viaggi Aruba Bonaire Curaçao - Guida Aruba Bonaire Curaçao con Easyviaggio
  • Connettiti
  • Aruba Bonaire Curaçao
    © iStockphoto.com / Sergey02
  • Aruba Bonaire Curaçao
    © iStockphoto.com / Agustavop
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Aruba Bonaire Curaçao

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Da ovest a est, Aruba, Curaçao e Bonaire sono tre piccole isole del sud delle Piccole Antille, situate in prossimità delle coste venezuelane. Solamente 200 chilometri separano l'estremo ovest di Aruba e l'estremo est di Bonaire. Ex colonie olandesi, Aruba et Curaçao sono ora autonome mentre Bonaire è diventata una municipalità dei Paesi Bassi successivamente alla dissoluzione delle Antille Neerlandesi nel 2010. Poco conosciute dagli italiani, sono soprannominate ABC Islands dai Neerlandesi e agli Anglosassoni che sono numerosi a venire qui in vacanza, in particolar modo gli americani. Bisogna dire che, come le loro vicine, questi isolotti non mancano di argomenti per sedurre gli amanti del soggiorno all'insegna del relax all'ombra delle palme. Bonaire et Curaçao sono particolarmente invase dai turisti per le loro lagune che si riparano dietro le barriere coralline mentre Aruba si caratterizza per le spiagge più belle. Oltre ai celebri spot per i sub sia esperti che alle prime armi, le tre isole sono ugualmente famose per i loro carnevali scatenati. L'eredità coloniale olandese e spagnola, la mescolanza della popolazione, che discende principalmente da antichi schiavi africani e la vicinanza dell'America Latina le rendono isole festose e particolarmente meticce. Il posizionamento delle isole all'interno del mare dei Caraibi e non sull'arco delle Antille fa sì che il clima qui sia particolarmente secco. La vegetazione è meno lussureggiante ma il sole non manca mai!

I consigli della redazione

Queste tre isole, molto frequentate dagli americani, non vengono scelte come mete d'avventura. Anche se i loro nomi esotici non sono particolarmente conosciuti, giungerete in un terreno molto segnalato! Il che è particolarmente evidente sul sito molto turistico di Aruba e mo su quello di Bonaire e Curaçao. Sebbene queste tre isole siano molto vicine e condividano una storia comune, non bisogna credere che siano identiche. Aruba, più piccola ma decisamente più popolata, è famosa principalmente per le sue spiagge di sabbia bianca. Curaçao e la sua capitale, Willemstad, furono il centro operativo dei corsari neerlandesi ai Caraibi e conservano un meraviglioso patrimonio storico mentre Bonaire, poco popolata, è da visitare principalmente per le sue splendide lagune. Infine occorre sapere che se le isole sono ancora attaccate al Regno dei Paesi Bassi, l'olandese viene parlato sono dal 2% della popolazione che parla essenzialmente l'inglese e il papiamento (creolo caratteristico delle tre isole le cui origini vengono dal portoghese). Cosa mettere in valigia?: tutto dipende dal tipo di viaggio che si desidera fare ma, naturalmente, gli elementi essenziali da portare sono: costume da bagno, telo da spiaggia, cappello, occhiali da sole e crema solare! Delle scarpe da ginnastica comode sono inoltre necessarie per partire alla scoperta dei parchi naturali.

I più

  • +Le sublimi spiagge di sabbia bianca con l'acqua turchese come sfondo.
  • +Le buone infrastrutture turistiche
  • +L'ampia scelta di attività nautiche facilmente praticabili.

I meno

  • -Isole molto turistiche dall'aspetto nordamericano
  • -La difficoltà di accesso dall'Italia.

Gastronomia

Tra i Caraibi e l'America latina, la cucina tradizionale di queste isole è meticcia e speziata ma si trovano anche piatti europei, olandesi come spagnoli e portoghesi e, naturalmente, fastfood, ampia scelta di insalate e pizza. I piatti locali hanno solitamente dei nomi in papiamento, di conseguenza è difficile capire di cosa si tratta. Il funchi è una sorta di farina di mais (tipo polenta) e accompagna tradizionalmente i piatti di pesce grigliato e spezzatino di carne alla maniera colombo. A Bonaire, i più coraggiosi proveranno la zuppa alla carne di capra e quella all'iguana. E naturalmente a Curaçao non potrete non provare il famoso liquore blu al quale l'isola ha dato il suo nome. Il liquore è realizzato da piccole arance verdi originarie dell'isola.

Souvenirs e artigianato

Turistiche e molto frequentate dagli Americani, Curaçao, Bonaire e soprattutto Aruba faranno la gioia dei "serial shoppers". I centri commerciali, le boutique, i piccoli mercatini sulla spiaggia...la scelta è ampia e i prezzi sono nettamente inferiori a quelli praticati in Europa, in particolar modo in materia di high-tech. La maggior parte dei negozi è aperta dalle 9:00 alle 18:30 dal lunedì al sabato.