Armenia
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Informazioni pratiche Armenia

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Armenia : Per partire informati!

Superficie

11484.0

Voli

4 ore e 45 min. di volo. L'Armenia si trova a circa 2.670 km da Roma. Lufthansaassicura tre collegamenti a settimana da Roma Fiumicino.La compagnia nazionale Armavia assicura due collegamenti a settimana.

Fuso orario

+3 ore rispetto all'Italia.

Popolazione

3259100

Aeroporti

L'aeroporto dista 10 km (20 min) dal centro di Yerevan. L'unico mezzo per raggiungere la città è il taxi. Non troverete compagnie di autonoleggio affidabili, né all'aeroporto né in città. L'ideale è prenotare un'automobile con autista dall'Italia o affidarvi a un taxi o a un privato per gli spostamenti nel paese.

Sicurezza

In generale, le immediate vicinanze di tutte le zone di confine sono fortemente sconsigliate. Evitate le zone di confine con l'Azerbaigian. Alla frontiera nordorientale (nella regione di Tavush) si verificano costantemente incidenti. Le mine antiuomo costituiscono un pericolo reale ad est (nella regione di Syunik).
Le frontiere con la Turchia e l'Azerbaigian sono state chiuse in seguito al conflitto dell'Alto Karabakh, sede di un'entità secessionista non riconosciuta da alcun paese (ivi compresa l'Armenia). Infine, il paese è situato sulla più grande faglia della crosta terrestre ed è quindi minacciato da terremoti. Il ministero degli Affari Esteri raccomanda ai cittadini italiani di seguire i consigli riportati nel sito www.viaggiaresicuri.it.
Numeri utili
Polizia: 02
Pronto soccorso: 03 (ambulanza) 01 (pompieri)
Ambasciata d'Italia a Yerevan (vedere la rubrica indirizzi - sul posto)

Lingua

La lingua ufficiale è l'armeno, parlato dal 93% della popolazione. Il 2% parla russo, l'1% azeri e circa il 4% il curdo yezidi.
Talvolta avrete la possibilità di parlare inglese. Quasi tutta la popolazione parla russo correntemente.

Formalità e visti

L'Armenia ha deciso di abolire il visto d'ingresso rivolto a tutti i cittadini dei paesi Schengen. Lo Stato eurasico sta investendo molto sul turismo, inserendosi tra le papabili mete dei visitatori interessati ad una vacanza culturale. Per dare una mano al settore turistico, il governo locale ha approvato ieri il provvedimento che entrerà in vigore dal primo gennaio 2013. Il nuovo anno si aprirà dunque con una maggiore facilità di spostamento per i cittadini Schengen interessati a viaggi in Armenia.

Religioni

Il 94% degli armeni è ortodosso e apostolico, il 4% è protestante e il 2% è russo ortodosso.

Moneta

La moneta è il dram armeno (AMD). I soldi possono essere un problema in Armenia. Non troverete bancomat e le carte di credito vi serviranno solo in qualche raro negozio e in alcune località turistiche. Gli assegni di viaggio non vi saranno di alcuna utilità. Quindi è necessario munirsi di dollari che si dovranno dichiarare all'arrivo. Portatene a sufficienza per non trovarvi a corto di liquidi una volta sul posto. Le banche sono aperte dalle 09:30 alle 17:30, dal lunedì al venerdì.

Circolare nella zona

I viaggiatori italiani possono guidare sul posto. Basta presentare la Patente Internazionale modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968. La segnaletica stradale è pessima e il rifornimento di benzina aleatorio. Le grandi direttrici stradali sono in buono stato, mentre le strade secondarie versano in uno stato mediocre. È dunque preferibile viaggiare accompagnati da una guida locale.
In caso d'incidente, far redigere una constatazione amichevole in presenza della polizia che si può contattare componendo il 102. L'assicurazione non è obbligatoria. Le compagnie internazionali di autonoleggio non sono rappresentate in questo paese. L'unica soluzione per spostarsi consiste dunque nel prenotare un'automobile dall'Italia presso un'agenzia. A titolo informativo, il prezzo di un tour nella città di Yerevan in auto con aria condizionata è di circa 20 euro. I più temerari potranno tentare sul posto di negoziare i costi dei servizi offerti dai taxi. Le spese di agenzia non saranno incluse e bisognerà trovare il modo per farsi capire.
Le frontiere aperte sono quelle con la Georgia e l'Iran, il cui transito tramite mezzi privati è soggetto ai regolamenti in vigore in quei paesi (vedere la sezione "sicurezza"). Tenete presente che la rete degli autobus è molto vecchia. I voli interni sono molto rari.

Salute

Nessun vaccino specifico (salvo casi particolari, cf. in basso). Assicuratevi che il vostro libretto di vaccinazione è aggiornato soprattutto contro il DTP (Difterite ? Poliomielite ? Tetano). Per i bambini, fate riferimento al calendario delle vaccinazioni raccomandato dal Ministro della Sanità (vaccinazioni citate nel libretto sanitario). E' preferibile non consumare l'acqua del rubinetto soprattutto nel periodo estivo che richiede un aumento della viglilanza in termini di precauzione sanitaria. Le condizione di alloggio sono rudimentarie fuori dalla capitale (impianti sanitari insufficienti e rifornimento irregolare di acqua). Non esitate ad essere molto attenti sull'origine dei cibi poiché non esiste una legge sulla conservazione degli alimenti. Le gastroenteriti sono frequenti. E' preferibile consultare un medico prima di partire. Approfittate per farvi prescrivere le medicine di primo soccorso. Si consiglia una buona assicurazione di rimpatrio. Sul posto, potete rivolgervi alla consulta medica dell'ambasciata: Monsieur Babloyan del centro medico Arabkir. Tel.: 223 68 83. Potete anche recarvi all'ospedale medico scientifico di soccorso che si trova in via gurgian n.10 a Erevan. Tel.: 263 34 21.

Malaria : L'OMS (Organizzione Mondiale della Sanità) precisa che non c'è alcun rischio nelle zone turistiche. L'Armenia si piazza nel primo gruppo delle regioni a rischio su una scala da 0 a 3. Ciò significa che potete anche non effettuare alcun trattamento preventivo qualunque sia la durata del soggiorno, ma è meglio consultare con urgenza un medico in caso di febbre nei mesi che seguono il rientro.

Casi paricolari:
Per soggiorni prolungati e nel caso effettuiate un giro turistico "avventuroso" di molte settimane, lontano dalle grandi città, o in condizioni in cui le misure d'igiene indicate (lavarsi spesso le mani col sapone, bere acqua in bottiglie o acqua potabile, etc.) non possono essere applicate, si raccomanda di effettuare i vaccini contro l'epatite virale A e B, la febbre tifoide e persino contro la rabbia.
La febbre gialla non esiste nei paesi di questa regione. Non è richiesto alcun certificato di vaccinazione. Meningite: Il vaccino anti meningococcica è obbligatorio per i pellegrini che si recano alla Mecca.

Elettricità

220 V. Meglio munirsi di un adattatore. I black out elettrici sono frequenti.

Tasse e mance

L'importazione dei gioielli (fedi comprese), delle monete e della merce è regolamentata o tassata. Il modulo deve essere accuratamente compilato una volta entrati nel paese dove viene conservato fino all'uscita. L'esportazione di qualsiasi oggetto culturale, anche di scarso valore, è soggetto a una preventiva autorizzazione, a rischio di vederselo confiscato o pesantemente tassato.

Telefono

Per chiamare in Armenia dall'Italia, comporre lo 00 374 + il n° a 7 cifre (il prefisso locale seguito dalle 6 cifre del destinatario). Per chiamare un telefono cellulare dovete comporre il 9 poi attendere il collegamento prima di digitare il prefisso locale + n° desiderato.
Dall'Armenia verso l'Italia, comporre il 374 + 39 + il n°.
Nelle grandi città troverete telefoni pubblici che funzionano con schede telefoniche. Ma non tutte vi permetteranno di chiamare in Europa. In generale, potrete telefonare all'estero dagli uffici postali.
Le comunicazioni telefoniche armene possono risultare piuttosto complesse. Si deve riprovare più volte e contattare un operatore. Siate pazienti, l'attesa potrebbe essere molto lunga.

Armenia : Tutti gli indirizzi utili per questo paese

Before leaving

Ambasciata della Repubblica d'Armenia
Via Colli della Farnesina, 174 - 00194 Roma.
Tel.: 06 3296638.
Non ha un ente turistico in Italia.

Consultare inoltre il sito www.armeniainfo.am (in inglese), che dà informazioni generali e sui luoghi da visitare del paese.

Sul posto

Ambasciata d'Italia
Viale Italia, 5 - 375010 Jerevan.
Tel.: 00 (374) 10 542335/ 6.
Sito internet: www.ambjerevan.esteri.it

Console Onorario:
Via Hanesoghlyan 11, Gjumri.
Tel./fax: (00 374) 10 56 11 56 o 54 56 97

Ente per il Turismo in loco: Armenia Information - 3 Nalbandyan Street. Tel.: (00 374) 10 542303/ 6.