• Argentina,
    © Galina Barskaya / 123RF
  • Argentina
    © csp / 123RF
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Tango e radici italiane: viaggio in Argentina

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Situato tra le Ande e l'oceano Atlantico, l'Argentina è il secondo stato per estensione dell'America meridionale. Avventuratevi alla scoperta dei gauchos, scoprite l'Ushuaia, capoluogo della Terra del Fuoco, e immergetevi nelle acque del Mar de Plata. E ancora: ghiacciai, laghi andini, Patagonia...

Guida di viaggio

Circondata dalle Ande a ovest e dall'Oceano Atlantico ad est, l'Argentina è un paese cui l'Italia è particolarmente legata per tante storie di immigrazione. La sua capitale ha un aspetto familiare per gli europei, che l'hanno soprannominata "la Parigi dell'America latina", ed è anche conosciuta come la capitale del tango.

Dalle regioni desertiche del nord alla cordigliera delle Ande, passando dalla Pataonia e dalle cascate dell'Iguazú, l'Argentina concentra una moltitudine di paesaggi che tolgono il fiato a chiunque si avventura alla scoperta di questo immenso paese.

La cordigliera delle Ande, frontiera naturale tra il Cile e l'Argentina, sovrasta con le sue cime innevate le vigne. Queste ultime occupano una superficie di 200.000 ettari e producono vini reputati in tutto il mondo. I vigneti argentini si estendono per oltre 2000 chilometri lungo le Ande, così come le bodegas, e hanno un'importanza fondamentale nell'economia del paese. La capitale del vino argentino è l'affascinante città di Mendoza, punto di partenza delle escursioni nelle vigne ma anche nelle Ande.

Quando si parla dell'Argentina, si parla di pampa, ma di cosa si tratta esattamente? Questo termine indica una distesa d'erba di 650.000 km2 limitata da due grandi fiumi, il Río Paraná ad est e il Río Colorado a sud. Questa zona dedicata all'agricoltura e all'allevamento copre il 20% del territorio argentino. I gauchos, mandriani delle pampas, percorrono per queste terre inabitate che evocano la libertà.

Nella parte meridionale dell'Argentina, c'è un'altra terra che evoca la libertà, ma soprattutto l'avventura: la Patagonia. Più ostile, ma anche più misteriosa, questa regione la cui capitale è Ushuaia ricorda la fine del mondo e attira numerosi turisti. Non c'è avventura più bella che navigare nei pressi dei ghiacciai e attraversare lo stretto di Magellano, unico passaggio prima del Canale di Panamá tra l'Oceano Pacifico e l'Oceano Atlantico. Per non parlare dei possibili incontri con la fauna marina dell'Argentina: pinguini, elefanti marini, balene e otarie. Un viaggio unico che trasforma il turista in un vero avventuriero.

Tra le principali attrazioni turistiche dell'Argentina, le cascate dell'Iguazú al confine con il Brasile sono tra le più belle al mondo. Questo insieme di 200 cascate suddivise in un'area di circa 2,5 chilometri è stupefacente! Dichiarato Patrimonio mondiale dell'UNESCO, le cascate sono accessibili dalla città di Puerto Iguazú e fanno parte del parco nazionale dell'Iguazú, dalla lussureggiante vegetazione tropicale.

Dopo una grande crisi economica e un periodo di recessione e importanti movimenti sociali dal 1998 al 2002, l'Argentina è tornata a splendere. Oggi il paese vanta il tasso di crescita più elevato dell'America del Sud, con un PIL in crescita di circa il 9% all'anno.

I consigli della redazione

Prima di dirigervi a sud, fate rifornimento di prodotti basilari poiché, più si scende all'interno del paese, più aumentano i prezzi fino a duplicare.

La forte differenza che si crea tra la parte povera e quella ricca della popolazione porta ad una recrudescenza delle aggressioni in certi quartieri. Quello di La Boca a Buenos Aires, ad esempio, è molto turistico durante il giorno, ma non è molto sicuro di notte.

L'Argentina è un paese immenso. Se avete a disposizione poco tempo da trascorrere sul posto, optate per un'unica sola regione anziché scegliere di percorrere chilometri e chilometri di strade estenuanti.>br/>I viaggi in bus di notte sono molto comodi e vi permetteranno di risparmiare una notte in hotel e di non perdervi una giornata di viaggio.

Le Ande offrono sicuramente un paesaggio magnifico, ma attenzione al soroche o mal di montagna, che compare ai 3000 metri d'altitudine e s'intensifica a partire dai 4500 metri. Mal di testa, stanchezza e nausea sono i primi sintomi dell'AMS. Per evitarli, è necessario salire poco a poco e fare delle pause per abituare il proprio organismo al calo di ossigeno.

La famosa foglia della coca, considerata come erba medicinale in Argentina, è consumata principalmente nelle regioni andine e permette di sopportare meglio l'altitudine. Se è permesso farne uso all'interno in Argentina, è formalmente vietato portarla fuori dal paese.

I più

  • +La costa atlantica, la Sierra, le Ande, la Pampa e la Patagonia... Si ha solo l'imbarazzo della scelta e sempre paesaggi desertici che si estendono a perdita d'occhio.
  • +La fauna sottomarina è eccezionale: un paradiso per i sub.
  • +Buenos Aires è una città veramente affascinante.

I meno

  • -Un paese immenso che richiede diverse settimane per essere visitato.
  • -Sul posto, vi sono forti disparità di prezzi praticati nelle diverse regioni.

Tradizioni

Bere il mate in Argentina è una sorta di rito quotidiano e un inno alla convivialità e all'amicizia. Si tratta di un'infusione preparata con le foglie di erba Mate, una pianta originaria del Sudamerica, servita nel recipiente omonimo e bevuta attraverso una specie di cannuccia in metallo chiamata bombilla. Questo mix di erbe ha il gusto di un tè molto forte e amaro, ed è in grado di dare un certo senso di sazietà. Sulle Ande è noto per gli effetti benefici contro il soroche o mal di montagna.

Gli orari argentini assomigliano molto a quelli dei loro cugini spagnoli, poichè il tempo della siesta va dalle 13 alle 15/16 e la cena è servita verso le 21/22.

L'Argentina è un paese molto cattolico (più del 90% della popolazione). Lungo le strade si trovano numerosi altari che illustrano il culto dei santi. Durante le feste religiose sono numerosissime le processioni, un altro punto in comune tra l'Argentina e la Spagna.

Gastronomia

La carne argentina è all'altezza della sua reputazione e gli argentini hanno l'abitudine di mangiarla ben cotta. Se la desiderate al sangue, non preoccupatevi perchè i cuochi sapranno adattarsi alle vostre esigenze. Si tratta principalmente di carne di manzo allevato nelle pianure della pampa.
Altro piatto tradizionale sono le empanadas, fagottini cotti al forno o fritti e ripieni di carne, verdure o formaggio.
Come dessert non perdetevi il dulce de leche, una specie di crema a base di latte e dal gusto simile al caramello, oppure i succulenti alfajores, biscotti uniti da un ripieno dolce.
Per non parlare di un buon vino argentino: sia che sia rosso di Mendoza o di San Juan oppure bianco di Cafayate, non ha nulla che invidiare ai vini europei.

Indice di confort meteo

Scopri le previsioni meteo settimanali di Argentina . I diversi criteri climatici utilizzati ci permettono di suggerire con precisione il miglior periodo per partire a Argentina . Gli indici temperatura, pioggia, abbronzatura o ancora l'indice vento vi permetteranno, grazie ad un indice meteo globale, di scegliere tra le attività che più si adattano alle condizioni climatiche previste per il periodo selezionato e in tal modo, godere a pieno delle proprie vacanze a Argentina .

gennaio

  • Buenos Aires flecheStagne 78/100 Buono
Vedi tutte le località meteo

Souvenirs e artigianato

A Buenos Aires si trovano diversi articoli in pelle, come giacche, borse e scarpe. Un matè in argento accompagnato dalla bombilla, la cannuccia, sarà un bell'oggetto d'arredo. I pantaloni dei gaucho, in tela spessa grigia o kaki stretta alle caviglie, sono molto pratici per viaggiare. Laggiù, li indossano tutti. Nella regione di Salta si trovano poncho di lana e prodotti d'artigianato indiano. I negozi sono aperti dalle ore 9:30 alle ore 19:30 in settimana, e il sabato dalle ore 9:00 alle ore 13:00. Spesso chiudono dalle ore 13:00 alle ore 15:00.