Attrazioni turistiche Angola

  • Angola
    Angola
    ę Dmitry Pichugin / 123RF
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Esperto della destinazione Angola

I paesaggi

Settimo paese pi¨ grande dell'Africa, l'Angola Ŕ essenzialmente costituita da un vasto pianoro che scende a gradini da est a ovest verso l'oceano atlantico. Quest'ultimo copre due terzi del paese con un'altitudine media compresa tra 1.000 e 1.500 metri. Il punto culminante dell'Angola si trova al centro del paese presso il Monte Moco a 2620 metri di altezza. La pianura litoranea si estende da nord a sud. Fertile e coltivata, fatta eccezione per il sud di Mošamedes, dove ha inizio l'omonimo deserto, la pianura si estende su quasi 1600 chilometri.

I corsi d'acqua dell'angola sono molto irregolari. Questi ultimi scendono in scale dagli alti pianori del centro del paese fino al mare. Per questo motivo sono quasi tutti intervallati da cascate spesso impressionanti come quelle del duc de Bragance sul Lucala e da rapide che rendono la navigazione impossibile.

Le rive

Da Luanda a Soyo a Nord, la costa angolana Ŕ una spiaggia interminabile. Deserta oppure occupata dai pescatori, Ŕ magnifica ma subisce notevolmente il vento dell'Atlantico. La zona Sud, che alterna spiagge e scogliere, riserva bellissimi luoghi in riva al mare.

La fauna e la flora

La conformazione dell'Angola si divide in tre parti distinte: la foresta tropicale a nord, la savana a sud, le praterie a sud est e i palmeti della costa. Questo mosaico di paesaggi Ŕ un vero e proprio paradiso per le specie vegetali ed animali che vi prolificano. Si ritrovano tutti gli animali emblematici della fauna africana, ovvero leoni, ippopotami e rinoceronti. Questo ecosistema singolare ha anche consentito ad alcuni animali di trovare rifugio. ╚ soprattutto il caso del gorilla. Chiaramente la vegetazione lussureggiante ha inesorabilmente portato all'insediamento di numerosi uccelli, tra i quali aquile, falchi, pellicani, ma anche pappagalli o i rari calao.

Le arti e la cultura

Malgrado la colonizzazione portoghese, la popolazione angolese ha saputo preservare le sue tradizioni artistiche e culturali. La popolazione Tchokwe ha ampiamente contribuito, in particolar modo nei settori concernenti la scultura, la creazione di maschere utilizzate durante i rituali di iniziazione, la danza e la musica.

La capoeira, danza molto conosciuta in Brasile, Ŕ di origine angolese. Essa trae le sue origini da una danza-combattimento appartanente ai rituali di sposalizi bantous (una delle etnie dell'Angola). La semba, il kuduro e la kizomba traggono ugualmente le loro origini dall'Angola.

Per quanto concerne le arti visive, come la maggior parte dell'arte africana, le arti angolesi delle maschere in legno, della scultura e, in particolare, l'arte della maschera blu d'Angola non sono delle attivitÓ di creazione dai fini puramente estetici. Esse giocano un ruolo di primaria importanza nelle cerimonie culturali rappresentanti la vita, la morte, il matrimonio, il passaggio dall'infanzia all'etÓ adulta o ancora la celebrazione di un nuovo raccolto.

Da non perdere, in febbraio, dal 22 al 24, il carnevale di Luanda. Quest'ultimo commemora la data dell'indipendenza del paese. Per due giorni, gli abitanti della cittÓ si travestono e sfilano per le strade. E' questo festival che ha dato origine al celebre festival di Rio de Janeiro.

Altrove nel mondo
Angola : Motore di ricerca Vacanze
  • Vacanze
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Auto