• Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case private
  • Auto
  • Vacanze

+

    L'Alhambra a Granada - Spagna

    Bjul / 123RF

    L'Alhambra a Granada

    Scopri L'Alhambra a Granada

    Il nome dell'Alhambra deriva dal colore rossastro delle sue mura («qal'at al-hamra», Castello Rosso). Possiede una posizione strategica in quanto si trova in cima alla collina al-Sabika, sulla riva sinistra del Duero, a est della cittŕ, e di fronte ai quartieri Albaycín e Alcazaba. L'origine risale al IX secolo, quando Sawwar ben Hamrun si rifugiň nell'Alcazaba e fece riparare i danni provocati dalle battaglie civili che colpirono il Califfato di Cordova, di cui faceva parte Granada. Il culmine fu raggiunto dal castello dell'Alhambra soltanto nel XIII secolo, quando divenne luogo di residenza del monarca nasride Mohamed ben Al-Hamar.
    Dal XVIII secolo in poi, nessuno si occupa della conservazione dell'Alhambra. Durante la dominazione francese, la parte principale della fortezza viene distrutta da un'esplosione. I lavori di riparazione, restauro e conservazione non iniziarono fino al XIX secolo e sono ancora in corso attualmente. Gli elementi decorativi piů utilizzati dagli architetti granadini sono ornamenti vegetali e, in misura minore, nastri e reti a rombi. Le mura del castello sono decorate da calligrafie in cui si possono leggere tre poesie scritte da tre poeti della Corte di Granada: Ibn al-Yayyab, Ibn al-Jatib e Ibn Zamrak. La preoccupazione principale degli architetti dell'Alhambra era di ricoprire di ornamenti ogni spazio, anche il piů piccolo. Perciň, la maggior parte delle arcate interne sono finte: esse non sostengono alcuna struttura. Si tratta semplicemente di decorazioni. L'Alhambra č il monumento piů visitato della Spagna, con 3,3 milioni di turisti nel 2010.

    Karol Kozlowski / 123RF Gli antichi palazzi reali
    Gli antichi palazzi reali

    In questo luogo si trovavano i Palazzi reali, oltre alle camere dell'imperatore Carlo V.

    Cor Van Der Waal / 123RF I giardini del Partal
    I giardini del Partal

    Questi giardini si estendono dall'uscita del cimitero fino al piazzale dove si trova la Torre delle Dame.

    Dmitry Kutlayev / 123RF
    L'Alhambra a Granada

    L'Alhambra a Granada

    Karol Kozlowski / 123RF La cittadella rossa
    La cittadella rossa

    L'Alhambra era chiamata in arabo "al-hamra", per via delle sua mura che prendevano una colorazione rossastra illuminate dal sole.

    Sborisov / 123RF Un'ereditŕ della presenza musulmana
    Un'ereditŕ della presenza musulmana

    Nell'Alhambra si trovano numerose testimonianze della presenza musulmana: la madrasa, le moschee, gli hammam, i cortili, le decorazioni con ceramiche e arabeschi.

    I monumenti

    Spagna