• Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case Vacanza
  • Auto
  • Vacanze

+
    • Condividi

    Ristorante Il Santo Bevitore a Firenze

    La nostra selezione Ristorante della settimana

    Il Santo Bevitore

    Il Santo Bevitore

    Cucina, viaggio e passione. Sono queste le caratteristiche intorno alle quali si Ŕ forgiato il successo de Il Santo Bevitore, ristorante ed enoteca di Firenze. Il risultato Ŕ un mix unico di sapori locali, ricette internazionali e fantasia degli chef. Al Santo bevitore Ŕ facile percepire l'energia e la passione dei proprietari e del personale, giovanissimi. Fra i nostri indirizzi preferiti a Firenze.Testo di R. Manieri - Foto di M. Toninelli

    Nonostante Firenze e la Toscana possano vantare una miriade di prodotti tipici e specialitÓ culinarie tradizionali, il fattore che pone questo locale della cittÓ un gradino sopra a molti altri Ŕ proprio la varietÓ della proposta che denota un'accurata ricerca di alimenti e piatti che non provengano esclusivamente dalla terra madre. La cena diventa allora un viaggio culinario di alto livello. Molto curato Ŕ, inoltre, l'ambiente che ospita tra i 70 e gli 80 coperti disposti su due sale di diverse dimensioni, ma con lo stesso stile retr˛. La grafica dei men¨ si deve a giovani artisti locali proveniente da gallerie fiorentine di arte contemporanea. In cucina gli artisti si chiamano, invece, Pierluigi Campi, Claudio Salvadori e Marco Pistoiesi.

    I men¨ sono composti da scelte di piatti e degustazioni di formaggi, norcini, zuppe, pasta, insalate e specialitÓ del locale. Chiaramente ampia anche la scelta dei vini, tra rossi e bianchi toscani e nazionali, affiancati da undici tipologie di birre emiliane e toscane.

    Come antipasti consigliamo il crudo di scampi (con fagioli di Sorana, ginger e zenzero) e la crema di cavolo viola con seppia (sapientemente frullata e ricomposta) e ciliegini. Tra i primi sono da provare i cannelloni con salsa di cime di rapa e acciugata, oppure i pici senesi colombaccia con fave di cacao. Per chi preferisce i secondi bisogna assaggiare assolutamente il tartare di chianina macinato affiancato da verdure fresche e croccanti. In alternativa l'ottima guancia di manzo con semolino, funghi e spezie. Agli amanti dei formaggi, consigliamo infine il parmigiano sardo con marmellata di cipolla. Una volta al dessert, rimane da assaggiare il semifreddo con fichi e more o il tortino al cioccolato con fragole e mela.

    Particolarmente raffinata, si segnala la selezione dei vini del Santo Bevitore, grande protagonista del pasto. Raccomandiamo particolarmente di ascoltare i consigli dello staff, soprattutto nella scelta dei vini biodinamici accuratamente ricercati dai titolari. Un esempio Ŕ il Tuderi del 2006, incredibile vino rosso sardo prodotto dall'azienda Tenute Dettori, composto da uva e zolfo. Tra gli amari consigliamo il China dell'azienda Clementi di Fivizzano.

    Da sapere: situato in via di Santa Spirito, l'indirizzo vanta anche un'enoteca e gastronomia chiamata Il Santino.

    Fumatori: no

    Qualità: Voto Esperto

    Recapiti: Via di Santo Spirito, 64/66 Firenze, Italie

    Tel: +39 055 211264

    Vai al sito

    Da consigliare

    •  alle buone forchette

    Da sconsigliare

    •  a nessuno
    Pubblicità