• Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case private
  • Auto
  • Vacanze

+
    • Condividi

    Israele - Attrazioni turistiche

    • © Shlomo Polonsky / age fotostock

    I paesaggi

    Recandovi in Israele, rimarrete colpiti dalla diversità dei paesaggi. Questa varietà è dovuta ai movimento del terreno, essendo questo disseminato di faglie geologiche, nonché alle influenze climatiche del Sahara, dell'Europa meridionale e alle depressioni mediterranee. Tra le spiagge, l'entroterra dalle pianure fertili, le pianure aride del Negev, il lago di Tiberiade, le cascate della Galilea o il Mar Morto, rimarrete sbalorditi dai rilievi stupefacenti e così mutevolli nel cuore dello stesso territorio. Riserve, grotte, giardini tropicali, montagne rocciose vi attendono per un'avventura unica in Israele.

    Le rive

    La costa mediterranea, il lago di Tiberiade, che gli israeliani chiamano "mar di Galilea", e il mar Rosso offrono un'ampia scelta di attività balneari.

    Le arti e la cultura

    Il ricco patrimonio culturale di questo paese è conservato in numerosi musei. A Gerusalemme sono raggruppati diversi musei storici nel Museo d'Israele che si trova all'interno della cittadella. Quest'ultima è un sito archeologico degno di nota che racchiude vestigia testimoni del passato della città. Il Museo d'Israele è la più importante istituzione culturale del paese, classificato tra i musei più brillanti del mondo per quanto riguarda l'arte e l'archeologia. Vi si trova in particolare il Santuario del Libro che è indubbiamente il museo da non perdere se se ne deve scegliere uno da visitare: possiede i preziosi rotoli del Mar Morto. A Tel Aviv è possibile scoprire la cultura israeliana presso il museo Eretz Israel attraverso oggetti archeologici, pitture, fotografie... il museo della Diaspora consente invece di conoscere più approfonditamente la storia ebraica. In Israele si può anche scoprire la cultura beduina, osservare l'architettura attraverso le costruzioni in stile Bauhaus di Tel Aviv o ancora recarsi al mercatino delle pulci di Giaffa per acquistare un souvenir tipicamente israeliano, oppure passeggiare e approfittare dei colori e dei profumi locali.

    La fauna

    La salvaguardia e la reintroduzione degli animali della Bibbia è una delle priorità di Israele, in materia di protezione della natura, come testimoniano la creazione di oltre trecento parchi nazionali e riserve naturali. Il divieto di caccia ha permesso di preservare specie desertiche (gazzelle e otarde), semidesertiche e di montagna.

    I monumenti

    Gerusalemme, la "Città Santa" delle tre religioni monoteiste, è un vero concentrato di storia biblica. Ma non solo. È anche una città ad alta tensione. Perché "l'ombelico del mondo" è sempre sotto i riflettori dell'attualità. In bilico tra guerra e pace, a Gerusalemme si scrive ancora la storia. Una storia che si può leggere nei suoi monumenti e nell'atmosfera che si respira nei suoi vicoli.
    La Città Vecchia, interamente pedonale, è protetta dalle antiche mura, aperte su otto porte. Quest'ultime furono edificate verso il 1530 da Solimano il Magnifico sul tracciato delle fortificazioni romane. L'antica Gerusalemme ha conservato così i suoi quattro quartieri d'origine: musulmano a nord-est, cristiano a nord-ovest, armeno a sud-ovest ed ebraico a sud-est. Da sapere: conviene evitare il quartiere ebraico durante lo shabbat (è vietato infatti scattare foto o fumare una sigaretta).
    Gerusalemme-ovest, con la sua architettura moderna e i grandi vialoni, ha invece adottato lo stile delle città americane.

    Le altre città

    Le città israeliane sono tutte ricche di storia. Incontrerete stili e atmosfere molto diverse in ognuna di loro. Sebbene Gerusalemme sia indubbiamente la più importante, Betlemme, nel cuore del deserto della Giudea, riveste un posto importante nello spirito dei credenti in quanto città natale di Gesù. È qui che si trovano la tomba di Rachele, la basilica della Natività e la chiesa di Santa Caterina. Questi luoghi di grande valore per le religioni cristiane ed ebraiche sono dei veri e propri tesori sacri. In un'atmosfera completamente differente, Tel Aviv si presenta come la città moderna e alla moda di Israele, con i suoi grattacieli, i suoi bar animati e le discoteche. Tutto dipende se siete alla ricerca di autenticità e di storia, o di vacanze all'insegna della spiaggia e della festa.

    I siti archeologici

    Israele, Terra Santa, luogo dove si sono sviluppate le tre principali religione monoteiste, è la culla delle più grandi civiltà. Questo piccolo paese, non più grande di una regione francese, possiede un passato risalente a 4000 anni fa. I siti storici non mancano, tra luoghi santi dell'Ebraismo e del Cristianesimo. Massada, ad esempio, è uno dei siti archeologici più visitati d'Israele. Classificata nel patrimonio mondiale dell'Unesco, la fortezza di Massada sovrasta ad ovest il deserto della Giudea e ad est il Mar Morto. Costruita da Erode, re della Giudea, costituisce la testimonianza dell'assedio capeggiato dalla legione romana. La Città di David è un altro sito da non perdere: da questo luogo è derivata la città di Gerusalemme. Oggi è un parco archeologico che ci racconta attraverso le sue vestigia la storia di questa città, le sue guerre, i suoi profeti e re ai tempi biblici. Attraversate il Tunnel di Shiloh, lungo 533 metri, che fu scavato dal re Ezekiah. Costituisce un vero e proprio capolavoro in materia ingegneristica. Vi sono altri luoghi ricchi di storia da scoprire in Israele, come Gamla, Gerico, Cesarea, il Monte delle Beatitudini, Tabgha, il Monte Tabor... una vera e propria immersione nella Bibbia e nella storia che ci riserva questo paese all'origine della nostra civiltà.