• Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case private
  • Auto
  • Vacanze

+
    • Condividi

    Treni: tariffe, orari e... Rimborsi

    Consigli pratici

    Prendere il treno è un modo di viaggiare che, oltre ad essere ecologicamente molto più sostenibile e spesso anche più economico dell'aeroplano, porta con sè il fascino di altri tempi, quando il momento del viaggio non era solo lo spostamento verso una destinazione, ma parte integrante del processo di scoperta che l'atto stesso del lasciare la propria città portava con sè. Vediamo alcuni consigli che possono aiutare il viaggiatore a districarsi tra tariffe e riduzioni del mondo ferroviario, per godersi solo il piacere del treno!

    Dove acquistare il biglietto

    Oltre alla biglietteria della stazione, potete acquistare il biglietto in diverse agenzie di viaggio autorizzate. Anche nei bar e nelle edicole convenzionati è possibile acquistare i titoli di viaggio per fascia chilometrica, ma soltanto in caso di viaggi su treni regionali. Per chi preferisce acquistare da internet potete prenotare direttamente da casa utilizzando il servizio di biglietteria on-line disponibile sul sito di Trenitalia. In quest'ultimo caso, potete poi optare fra tre possibilità: farvi spedire il biglietto a casa via posta, ritirarlo alla biglietteria automatica della stazione oppure ovviare al problema del ritiro/consegna e acquistare un ticketless, che sosituisce un codice al titolo di viaggio carataceo.

    Tariffe e promozioni

    Non tutti sanno che, oltre alla tariffa base, Trenitalia mette a disposizione alcune offerte adatte alle esigenze più diverse. La tariffa Flexi prevede un sovrapprezzo del 25% su quella base, ma vi consente di cambiare prenotazione gratuitamente per due volte fino all'orario di partenza. Disponibile anche la tariffa Mini, acquistabile fino a due giorni prima della partenza del treno prescelto, in base al numero di posti a disposizione per ogni livello di prezzo. Gli sconti variano a seconda del prezzo del biglietto base. Si tratta di un'offerta non cumulabile con le altre.

    Dal primo giugno, per i viaggi compresio in tutto il mese di luglio e di agosto 2011, la tariffa Familia è sostituita dalla nuova offerta Bimbi Gratis, sempre valido per gruppi tra le 2 e le 5 persone, tra i quali almeno un minore di 12 anni ed un maggiorenne: tutti i bambini al di sotto dei 12 anni salgono gratis, mentre per tutti gli adulti viene fatta la tariffa ''Base''. Anche in questo caso, si tratta di un'offerta limitata in base alle disponibilità su ogni treno.

    La Carta Verde la Carta Argento, rivolte ai giovani e ai meno giovani, risultano convenienti qualora si viaggi frequentemente: i giovani tra i 12 e i 26 anni, acquistando la Carta Verde a un costo di 40 euro, possono approfittare di sconti del 10% su tutti i treni nazionali e del 25% su alcuni viaggi internazionali. La Carta Argento, invece, è rivolta alle persone che hanno più di 60 anni e ha un costo di 30 euro, mentre è gratuita per coloro che hanno già compiuto 75 anni. Essa permette di ottenere degli sconti del 15% sui treni nazionali (10% su vagoni letto e cuccette) e del 25% su quelli internazionali.

    Per concludere con una breve carrellata sulle offerte estive di Trenitalia, tra le quali si segnalano: la tariffa estiva Mini, con tariffe scontate fino al 60% per i treni a lunga percorrenza: 300mila biglietti interessano i Frecciarossa, 150mila i Frecciargento e 550mila tutti gli altri convogli nazionali. Fino a fine agosto prosegue anche l'offerta Sabato Italiano, opzione che permette di viaggiare in due pagando un solo biglietto, mentre prosegue anche la promozione A/R in giornata sui treni Frecciarossa e Frecciargento: per chi parte e torna in giornata è possibile farlo alla tariffa fissa di 109 euro in seconda e di 149 euro in prima classe.

    Da poco, inoltre, Trenitalia ha messo a disposizione dei clienti una nuova tessera fedeltà, Cartafreccia: gratuita e semplice da attivare permette di accumulare punti (poi spendibili in chilometri gratis o in premi), oltre che di avere accesso ad alcune tariffe speciali di volta in volta messe a disposizione da Trenitalia (ad esempio l'acquisto di un carnet da 10 biglietti Frecciarossa o Frecciargento al costo di 8 viaggi), ed altri privilegi, come, nel caso della Cartafreccia Platino, l'accesso alle sale d'aspetto dedicate ''Frecciaclub''... Come sembrano lontane le vecchie stazioni fuligginose!

    Rimborso ed indennizzo del biglietto

    I rimborsi e gli indennizzi (così come il costo del cambio biglietto ed altri servizi) variano a seconda della tariffa del biglietto e di altre variabili (non utilizzo parziale o totale del biglietto, imputabilità o meno a Trenitalia...). In generale si può richiedere il rimborso del biglietto restituendo l'originale ed esibendo un documento d'identificazione personale e la carta di credito, qualora fosse stato acquistato tramite essa. In ogni caso è consigliabile consultare il sito internet con accuratezza prima di recarsi in stazione.

    Per quanto riguarda i ritardi del Treno è possibile ricevere un'indennizzo pari al 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti e al 50% del prezzo del biglietto per un ritardo di 120 minuti o superiore. Per quanto riguarda la forma, viene rilasciato un bonus valido per l'acquisto di un nuovo titolo di viaggio entro 12 mesi dalla data di effettuazione del viaggio oppure viene accordata l'indennità in denaro a scelta del viaggiatore.

    Per maggiori informazioni, consultate il sito www.trenitalia.com

    Tutti i consigli pratici