Hotel Castello Banfi - Il Borgo

    Hotel Castello Banfi - Il Borgo

    Hôtel 5 stelle
    Montalcino, Italia Castello di Poggio alle Mura
    • Bella esposizioneBella esposizione
    • RiposoRiposo
    • GastronomiaGastronomia
    • FascinoFascino
    • CuoreCuore
    • NaturaNatura

    Confronta tutte le tariffe

    La tariffa per una notte per camera :

    Abbiamo trovato 1 partner per questo hotel

    • hotels.com -
    • Ristoranti 8.25

      Valutazione del servizio offerto dal ristorante dell’hotel in termini di accoglienza, atmosfera, qualità e presentazione dei piatti

    • Alloggio 8.00

      Valutazione della qualità delle camere o delle suite dell'hotel in termini di pulizia, arredamento, dimensioni, vista panoramica, servizi e comfort delle strutture offerte

    • Easyesperti 8.10

      Valutazione e recensioni fornite dal nostro team di esperti di viaggio Easyviaggio

    • Posizione 7.78

      Valutazione e recensioni fornite dal nostro team di esperti di viaggio Easyviaggio

    • Qualità / Prezzo 8.25

      Valutazione dell'interesse dell'hotel in base al voto sul confort, alla sua posizione e ai prezzi della sua categoría.

    • Easyopinioni -

      Valutazione ed opinioni fornite dagli utenti che hanno pernottato presso l’hotel

    Condividi : Twitter Facebook Google+

    Prima ancora di scorgere le mura del Borgo Banfi, si è accolti dai suoi vigneti che occupano i pendii meridionali delle colline di Montalcino. Seguendo le vigne, oseremo dire, si è portati alle porte del Borgo. Lussuoso hotel annidato in costruzioni in pietra del XVII e XVIII secolo, all'ombra di una fortezza medievale, il Borgo Banfi è praticamente un ecosistema a sé nel mezzo delle campagne toscane. Destinato soprattutto a una clientela straniera, che vi ritrova gli elementi della Toscana, l'albergo, intimo, presenta delle prestazioni lussuose abbinate a una cura delle tradizioni della regione, soprattutto dei suoi prodotti eno-gastronomici.

    Posizione

    Castello Banfi è situato a sud di Montalcino, da cui dista 16 km, poco più di 10 mn di tragitto in auto. La città più vicina è Siena (a 70 km) mentre l'aeroporto di più facile accesso è quello di Firenze (130km, circa 2 ore e mezza in auto).

    Da sapere

    Il Castello Banfi è soprattutto conosciuto per le sue vigne e la sua produzione di vini reputati (tra cui il Brunello di Montalcino). Ovviamente si organizzano dei tour di degustazione, da non perdere. A prossimità immediata del Borgo si trova il Museo del Vetro e del Vino, ricavato nella mura del Castello di Poggio alle Mura, e la Balsameria, per i curiosi.

    i vantaggi

    • Il ristorante di gastronomia toscana, e la sua cantina
    • La tranquillità delle vigne
    • Gli edifici antichi, affascinanti

    gli svantaggi

    • L'arredo molto classico, non conviene agli amatori di design

    Attrezzatura

    • Navetta Navetta
    • Parcheggio Parcheggio
    • Accesso disabili Accesso disabili
    • Ristoranti Ristoranti
    • Internet Internet
    • Aria condizionata Aria condizionata
    • Spazio benessere Spazio benessere
    • Piscina Piscina
    • Sport Sport
      fitness
    • Animali ammessi Animali ammessi
    • Impianti sciistici Impianti sciistici
    • Parrucchiere Parrucchiere
    • Barbiere Barbiere
    • Idromassaggio Idromassaggio
    • Cassaforte Cassaforte
    • Servizio limousine Servizio limousine
    • Camere non fumatori Camere non fumatori
    • Solarium Solarium
    • Spiaggia privata Spiaggia privata
    • Sala riunioni Sala riunioni
    Passa il tuo mouse al di sopra dei pittogrammi per ottenere delle informazioni supplementari
    Infrastrutture 8.00

    Di proprietà, come le vigne, della famiglia italo-americana Mariani, il Borgo-Castello Banfi si annida negli edifici del XVII e XVIII secolo, all'ombra del castello medievale di Poggio alle Mura. Immerso nelle proprietà vitivinicola di 2 830 ettari, l'albergo prende il posto dell'antico borgo, a cui fa un ovvio riferimento attraverso il nome, che si era sviluppato attorno alla fortezza medievale. Le camere (poche) si dividono da una parte e l'altra di una stradina ciottolata che scivola fino alle vigne. Nel primo edificio, in quella che era la merceria, ufficio postale ed eventuale bottega, ha preso posto la reception, riassumendo bene il suo ruolo centrale tra gli ospiti dell'hotel e il personale.

    Immediatamente a ridosso, come preparando un tuffo nelle vigne, un prato terrazzato è stato allestito per accogliere la piscina. Vista panoramica, sdraio in tela leggermente retrò, fiori e uccellini, danno allo spazio un'atmosfera bucolica, splendidamente a tono con la struttura.

    Al riparo del secondo edificio si trova un pergolato, angolo d'ombra per godere di un pò di freschezza durante l'afa di agosto. Suo vicino, un roseto all'italiana, particolarmente curato e una fontana dall'arie delle bocca della verità. Aperto agli ospiti dell'hotel, questo giardino è davanti alcune camere, particolarmente apprezzate per la vista sui fiori.

    Risalendo il viale ciottolato proprio al borgo, un'entrata laterale porta al secondo cortile interno, più piccolo, della fortezza di Poggio alle Mura. Parte riservata esclusivamente ai clienti dell'hotel, racchiude una sala lettura. Sviluppandosi di lungo, affiancandosi alle antiche mura, si ritrova un salotto di casa, arredato con gusto con pesanti librerie, giochi da tavola e anche un vassoio bar (compreso nel prezzo della camera). Particolarmente apprezzata dalla clientela, a detta della direzione, la sala offre un spazio di ritrovo per gli ospiti.

    Alloggio 8.00

    9 camere e 5 suite per l'hotel che si allontana, conscientemente, dalle strutture troppo grandi. Offrendo così un servizio praticamente personalizzato e attento. Gli alloggi si dividono nei due edifici del borgo, portando ancora a testimonianza del loro passato un numero civico. Quando si alloggio al Castello non si parla della camera 18 ma si dice "sono al n°18 del Borgo". Gli americani, lo adorano!

    Riprendendo gli spazi di vita che erano degli abitanti del borgo, alcuni alloggi si vantano di posizioni inusuali: come la 37, la più piccolina, ma particolarmente apprezzata perché sita nella vecchia scuola elementare. L'ospite ha l'impressione di essere in una casetta privata.

    Dimensioni più che corrette, si parte dai 40mq per le matrimoniali fino ai 100mq delle suite, delle sala da bagno assolutamente perfette - cotto a terra, prodotti di cortesia in "Vinoterapia" eleborati dalle uve di San Giovese della proprietà e doccia che potrebbe ospitare 4 persone in lungo! - e un arredo tradizionale definiscono le camere in stile "country chic", uscite dritte dritte dall'immaginazione del designer di interni Federico Forquet di Cetona. Dal cachet classico, piaceranno meno agli spiriti più design ed essenziali, ma non si può negare il loro fascino. Attrezzate con i confort richiesti (telefono, tv, mini bar, asciugacapelli ecc), nel prezzo della camere si include ½ bottiglia di Banfi brut e ½ bottiglia di Bracchetto.

    Per la vista si sceglie: vigneti e colline o colline e vigneti. E per alcune camere (come la 19) una panoramica sul roseto e il giardino all'italiana.

    Ristoranti 8.25

    Nell'edificio in pietra della reception, prima della piscina, si nasconde la saletta della colazione. Arredata come una piccola taverna, rispettando lo stile country-chic evocato per le camere - tovaglie in lino, porcellane di Genon, posate in argento - la sala della colazione si declina tradizionalmente. Servizio a tavola e prodotti fatti in casa e ovviamente specialità salate e zuccherate, colazione all'americana oblige, sono all'ordine del giorno.

    Per i pasti, sotto le volte delle cantine del Castello, si trova la Taverna Banfi. Aperta al pubblico, è a nostro parere una tappa quasi obbligatoria, che siate o meno ospiti al Borgo. Un arredo rusticamente curato, delle bottiglie ovunque e un servizio attento mettono facilmente l'ospite a proprio agio. In cucina dei piatti tradizionali toscani, genuini, preparati semplicemente ma con attenzione, nella cura dei sapori autentici. Ovviamente accompagnati dai vini della cantina, consigliati dal sommelier per essere sicuri di sposare al meglio i diversi ingredienti, i pasti alla Taverna sono degni di nota. Un menù degustazione facilita la scelta (rinnovato regolarmente): salumi e pecorini toscani sono immancabili, soprattutto con una punta di miele di Montalcino, chianina e pici anche!

    Una particolare cura è data alla scelta degli ingredienti per le ricette in cucina, basandosi sulla conoscenza del territorio e dei produttori e fornitori locali. Vista l'abbondanza del terreno, tuttavia, un progetto di orto biologico prende forma nella mente della direzione. Il seguito alla prossima puntata...

    Condividi : Twitter Facebook Google+

    0 I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    Pubblica tu il primo commento su questo hotel Lascia per primo il tuo parere