• Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case Vacanza
  • Auto
  • Vacanze

+
    • Condividi

    Il Parco Nazionale delle Cevenne - Francia

    © R Puppetti - age fotostock Le attività del Parco nazionale delle Cevenne

    Le attività del Parco nazionale delle Cevenne

    Gli sport di montagna sono praticabili, ma informatevi in anticipo. Adattatevi alle condizioni meteo e non dimenticate che per alcuni le attività possono risultare molto difficili.

    Scopri Il Parco Nazionale delle Cevenne

    Ideato fin dal 1913, fu soltanto nel 1970 che nacque il Parco Nazionale delle Cevenne.
    È l'unico Parco Nazionale a trovarsi in montagna di media altitudine, è soprattutto l'unico ad essere abitato. Un po' più di 600 persone, prevalentemente allevatori e agricoltori, popolano la zona centrale di conservazione e circa 41.000 anime abitano nella fascia periferica, una popolazione permanente tutto sommato considerevole.
    Questa caratteristica implica un concetto diverso per le missioni e il ruolo del parco. Infatti la missione principale e specifica non è incentrata esclusivamente sullo sviluppo del patrimonio naturale, ma tiene conto delle interazioni tra l'uomo e l'ambiente che lo circonda.
    Il parco cerca di determinare le condizioni di un ecosviluppo che giovi sia al patrimonio naturale che a quello culturale.
    Sottoposto per la sua ubicazione a tre tipi di clima, oceanico, mediterraneo e continentale, il Parco Naturale delle Cevenne è ricco di una flora eccezionale. Vi si trovano 2.250 specie, agevolate dalla varietà climatica, la composizione chimica del terreno e l'altitudine, delle quali 33 fanno parte delle 400 specie protette della flora francese (giglio martagone, adonide primaverile, orchidee...) e 48 sono specie endemiche.
    Con una foresta di 15.000 km² coprendo 63% della zona centrale, il parco può vantarsi di essere l'unico grande Parco Nazionale boschivo della Francia continentale.
    La vegetazione è diversa sulle tre fasce, con lecci e querce a foglie decidue fino a 500 metri di altitudine, castagni tra i 500 e i 900 metri e faggi tra i 900 e i 1.500 metri. I boschi delle Cevenne occupano oltre 40.000 ettari e sono costituiti da oltre 120 varietà di castagni.
    Non c'è da stupirsi se in questo verdissimo ambiente la zona ha conosciuto uno dei maggiori arricchimenti biologici degli ultimi trent'anni in Europa.
    Sebbene la crescente densità della popolazione del luogo abbia inizialmente fatto diminuire le grandi specie, favorendo così il parco come rifugio per i piccoli animali, la diminuzione delle zone coltivabili ha permesso, con il tempo, di ricreare ambienti favorevoli alla grande fauna.
    L'arricchimento biologico della zona è inoltre strettamente legato alla reintroduzione di alcune specie quali il grifone, l'avvoltoio monaco, il castoro, il cervo, il capriolo, il muflone, il gallo cedrone o il gambero di fiume.
    La protezione dei biotopi ha consentito un ripopolamento naturale da alcune specie prestigiose quali l'aquila reale, la lontra, il picchio nero, la civetta capogrosso, il capovaccaio o la rana ridibonda.
    Centro informazioni del parco:
    Maison du Parc, Château de Florac.
    6 bis, place du Palais - 48400 Florac.
    Tel.: + 33 (0)4 66 49 53 01.
    Apertura:
    Dal lunedì al venerdì, e anche il sabato e la domenica da Pasqua a fine settembre,
    dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 18:00 .
    A luglio e agosto, tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:30.

    Konrad Wothe /age fotostock I siti del Parco nazionale delle Cevenne

    I siti del Parco nazionale delle Cevenne

    Il parco dispone di diversi siti naturali unici. Tra questi siti le gole di Tarn e della Jonte, le grotte o ancora le banchise, come Nîmes-le-Vieux.

    © ARCO Wothe K - age fotostock La flora del Parco nazionale delle Cevenne

    La flora del Parco nazionale delle Cevenne

    Malgrado la ricchezza della flora, attualmente questa è sottovalutata. Il parco nazionale tenta di farla conoscere e non esitate a fare affidamento alla sua rete di botanici molto disponibili.

    © ARCO Wothe K - age fotostock La fauna del Parco nazionale delle Cevenne

    La fauna del Parco nazionale delle Cevenne

    Se amate gli animali, sappiate che la fauna del parco è composta da più di 2400 specie. Potrete incontrare mammiferi, uccelli, rettili o ancora invertebrati.

    © ARCO Wothe K - age fotostock Attività nel Parco nazionale delle Cevenne

    Attività nel Parco nazionale delle Cevenne

    Il parco organizza tutto l'anno attività di animazione come passeggiate, mostre, spettacoli ecc... Un modo divertente per scoprire il parco delle Cevenne.

    © David Hughes - age fotostock Il Parco Nazionale delle Cevenne

    Il Parco Nazionale delle Cevenne

    Il parco è situato in media montagna e copre il monte Lozère e il monte Aigoual. Si estende fino ai confini delle Grands Causses e delle vallate delle Cevenne.

    La fauna e la flora