Seul
© I dream stock / age fotostock
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Seul: una megalopoli millenaria, da vivere giorno e notte

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica Profilo
La capitale della Corea del Sud è la città più cool dell'Asia. La città di Seul accoglie con gentilezza affascinando i suoi visitatori offrendo, a qualsiasi ora della notte o del giorno, qualcosa da scoprire. Si rimane sorpresi della multitudine di personalità che può avere questa città, un misto tra tradizione e moderno, orientale e occidentale, che non lascia mai delusi. Seul è il simbolo visibile di quello che viene chiamato il " miracolo del fiume Han ", riferito agli enormi preogressi economici e non solo, di questi ultimi decenni.

Guida di viaggio

La capitale della Corea del Sud è una grande metropoli asiatica che corrisponde ai cliché: tutti corrono, business e consumo sono spinti al massimo, la città è in costante sviluppo, c'è sempre qualche costruzione in corso. Seul è una città piena di contrasti che vive a 100 all'ora o che rallenta il ritmo, secondo i quartieri, dove i grattacieli di 35 piani convivono tranquillamente al fianco delle abitazioni tradizionali e dei templi buddisti. In programma, visita del parco di Namsam con la Torre N di Seul che culmina a un'altezza superiore a 200 metri, scoperta del villaggio tradizionale di Namsangol Kanok con il suo giardino tipico; passeggiata nel quartiere Insa-dong per acquistare oggetti artigianali e per cenare alla coreana in un ristorante tradizionale, poi shopping nei mega centri commerciali aperti tutta la notte... La città è particolarmente estesa e circondata da montagne sulle quali i sudcoreani adorano avventurarsi. Ogni quartiere ha qualcosa da dire ma i più gradevoli restano il centro città (dal palazzo Gyeongbokgung alla Torre N di Seul e Dongdaemun a est), e i quartieri Itaewon e Gangnam-gu. Non è facile spostarsi in città, meglio quindi approfittare della metropolitana, di semplice utilizzo.

Da vedere

Il Museo Nazionale della Corea e il Museo del Folclore, i templi Bonguensa e Jogyesa, situati nel cuore della città, i cinque palazzi: Gyeongbokgung, Deoksugung, Gyeonghuigung, Changdeokgung e Changgyeonggung.

Da fare

Passeggiare nel parco di Namsan. Dormire almeno una notte in una pensione del villaggio tradizionale di Bukchon Hanok. Passeggiare nel quartiere d'Insa-dong. Fotografare i coreani al mercato alimentare di KwangJang. Fare shopping a mezzanotte passata in uno dei centri commerciali di Dongdaenum. Divertirsi con il karaoke nel quartiere di Chong-Ro.

I più

  • +  Il ritmo della città
  • +  I numerosi mercati alimentari

I meno

  • -  Gli ingorghi stradali.
  • -  L'architettura.

Da pensare

Se venite qui per lavoro, portate con voi dei biglietti da visita. In generale gli anziani sono oggetto di un grande rispetto. La cosa più importante: rimanere sempre se stessi. I sudcoreani sono bontemponi, parlano e ridono forte, confondetevi con la massa facendo la stessa cosa!

Hotel recensiti

Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli

I nostri redattori hanno visitato e recensito per voi 5 Hotel Corea del Sud Visualizza tutti gli hotel, le loro attrezzature o l'indice di rapporto qualità/prezzo in funzione della tua data di partenza per trovare la migliore offerta per Corea del Sud Prenota un hotel Corea del Sud Non è mai stato cosi semplice!

Hotel recensiti dai nosti esperti

Da evitare

Lasciate perdere l'automobile, guidare a Seul è fonte di stress, e la metropolitana è praticissima. Evitate l'estate, troppo caldo, e l'inverno, troppo freddo. E soprattutto non parlate della tensione con la Corea del Nord, anche se in generale i sudcoreani non sembrano averne paura, e sono a favore della riunificazione, ma alcuni sono ancora particolarmente sensibili all'argomento.

Da degustare

La cucina coreana è sorprendente. Oltre ad essere gustosa, è anche nutriente e poco calorica, ma forse troppo speziata per noi occidentali... Non andate via senza aver provato il kimchi, il popolare cavolo fermentato piccante, che si ritrova in tutti i pasti coreani. Assaggiate il tè, tutti i tipi che troverete, e la grappa di soia.

Da portare

Ancora una volta: tutto! Un po' di zenzero; gli apparecchi elettronici a prezzi bassissimi nel mercato di Yongsan; i capi d'abbigliamento di buona qualità fabbricati in Corea del sud; la ceramica verde pallido di Icheon, città famosa per i suoi numerosi forni; qualche chicco di grano saraceno per preparare, a casa, questo tè così delizioso; i film coreani che hanno sempre più successo all'estero; gli articoli di pelletteria di grande qualità.